Followers

17/09/17

Rintronarsi su fb? No grazie!

È successo ancora una volta, sembra una di quelle maledizioni Maya che si ripetono ciclicamente.
Mi è arrivata una di quelle odiose mail, quelle alla the Ring, che se non rispondi entro sette giorni muori… il solito deficiente che mi invita su facebook “per conoscere tanta gente e trovare i miei amici!”.
Inutile dire che ho subito spammato la mail senza possibilità di appello, poi mi sono sperticato in una conversazione con Etienne dove siamo pervenuti entrambi alla stessa conclusione: ma perché c’è così tanta gente assuefatta da facciadalibro?

Ora, io e Etienne abbiamo pochi amici. Pochi ma buoni, in teoria.
Poi c’è sempre quello che deve fare l’eccezione (quello che mi invia le mail… è uno stalker).
Esempio: siamo fuori in un bistrot a mangiare qualcosa e c’è lui, il cretino che deve farsi il selfie, deve fotografare i piatti di tutti e poi sbatterli su facebook, il posto dove la differenza fra “cazzi tuoi” e “cazzi dell’universo intero” non è ancora nota.
Poi ti guardi intorno, dal momento che l’imbecille non capisce i tuoi “per piacere piantala con sto facebook che hai veramente rotto le palle a tutti!” e ti rendi conto che ci sono altri cretini come lui.
In pratica mezzo bistrot è pieno di gente col cellulare in mano che messaggia, posta foto, posta selfie, posta video.
Poi fa niente se non parlano con amici, fidanzati/e o colleghi di lavoro.
L’importante è essere social.

Che poi, come al solito, finisce che a furia di essere social nel web non si è social nella vita vera, non si è presenti per quelle cose che contano.
Come è successo tempo fa alla mia amica P. il cui fidanzato storico a furia di chattare su facebook coi suoi amici cretini come lui è crollato dal sonno e non si è presentato al funerale della mamma di P.
C’eravamo tutti, tranne il coglione.
Quando P. ha preteso il suo scalpo lui si giustificato dicendo che si era dimenticato di puntare la sveglia sul cellulare ma che la prossima volta ci sarebbe stato.
Inutile dire che non ci sarà una prossima volta perché purtroppo P. aveva una mamma sola e comunque perché ha mollato il deficiente.

In ogni caso quel che ho detto per facebook vale anche per ogni social network esistente.
Non posso farci nulla, io odio i social e non condivido il narcisismo dilagante, la violenza e la maleducazione che imperano in queste arene prive di controllo dove per uno che si comporta bene ce ne sono centomila che fanno l’esatto contrario.

Pertanto resto della mia idea: il mio blog piccino è perfetto. Non è una piazza ma una modesta casa dove tutti sono benvenuti a patto di comportarsi da bravi ospiti e dove, soprattutto, ci si fa sempre una bella scorpacciata di educazione, rispetto e affari propri.


17 commenti:

MikiMoz ha detto...

Demonizzi troppo i social.
L'importante è l'uso che se ne va.
Anche la tv rincoglionisce, ma trasmette pure cose belle.
Io ci ho messo anni prima di approdare su FB, oggi lo uso per delle cose che ritengo utili e soprattutto uso i social come estensione del Moz O'Clock.
Quando sono con gli amici, dal vivo, sto con loro.

Moz-

Xavier Queer ha detto...

Appunto è l'uso che se ne fa... visti gli ultimi fatti di cronaca, dei social si fa un uso sconsiderato, è un campo di battaglia dove vince chi sputtana di più senza preoccuparsi delle conseguenze, non ci sono regole, non c'è una vera moderazione. E vogliamo parlare degli amici?
Io devo credere che una persona può avere 800 amici... ma per favore!
Miaoo

MikiMoz ha detto...

Sono amici virtuali.
Amici... è un altro modo per definire i followers di altre piattaforme.
Ovvio che l'amicizia reale è ben altro :)

Moz-

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Fb e gli altri social hanno portato a sviluppare un forte desiderio di apparire come se qualunque cosa si postasse purché abbia un like sia meritevole di un premio nobel a scelta tra quelli esistenti. Inoltre ha innalzato il livello di maleducazione, superficialità ed ignoranza di chi lo frequenta portando molti a dare il peggio di sé. io sono su fb ma lo uso per postare notizie e tematiche legate alla società proprio come sul mio blog con la differenza che posto molte meno poesie e raramente faccio discorsi lunghi. Cmq il segreto è anche quello di scegliere nel limiate del possibile gli "amici" giusti quelli che già sanno un po' come sei e che possono portarne altri simili.

Pino ha detto...

Ciao Xavier, io condivido al 100% il tuo post! Perché c'è sempre questa spasmodica necessità di essere necessariamente sempre connessi?!? Non "frequento facciadalibro" o altro social. Nemmeno più il mio "piccino" blog e quelli dei miei "vecchi amici" blogger (a parte qualche piccola eccezione, come te). Anch'io preferisco due chiacchiere nelle piccole casette dei blog, ma purtroppo ultimamente nemmeno più queste due chiacchiere riesco a fare.
Ciao ragazzo. Sempre forte!
Un abbraccio.

Claudia 🌸 ha detto...

Ciao Xavier!
Io adoro i social,ho alcuni amici virtuali con cui scambiare opinioni proprio come qui su Blogger con la differenza che interagire con loro è molto diretto e rapido, ovvio poi c'è sempre chi si lascia prendere la mano ed esagera, la maggior parte esagera e pure in tutti i sensi, gente "ignorante" che non sapendosi gestire con correttezza cade nel ridicolo e nel volgare spropositato uso senza nemmeno accorgersi di quanto sono ridicoli
Un abbraccio

Paola S. ha detto...

Avete ragione tu e Miki. Non è tanto FB in sé che crea problemi ma proprio l'uso che se ne fa. Di fondo, se ci pensi, è bello avere a portata di click un amico che abita dall'altra parte del mondo oppure avere la possibilità di andare a scoprire che fine ha fatto il tuo ex compagno di scuola che non vedi da anni.
E' tutto il resto che è sbagliato; il fatto di non avere per niente privacy, di collezionare sconosciuti da cui la nostra vita non ricava niente di più. IL fatto di preferire lo schermo ad una persona reale, in carne ed ossa, che è di fronte a te. E' molto triste ma se ci pensi accade e può accadere con tutto, anche con un blog o con Whatsapp, ecc.
Comunque ti abbraccio forte.
Ps. io 800 persone ad esempio neanche le conosco di vista xD

Mariella ha detto...

Come tutti i social anche FB bisognerebbe usarlo con moderazione e intelligenza.
Solo che la maggior parte degli esseri umani che ci passa del tempo (direi fin troppo) ha un quoziente intellettivo pari a 1 ( e mi sono moderata volevo dire 0 in realtà).
Per cui ,quei pochi assennati, a volte aprono un profilo e poi se ne dimenticano.
O fanno di meglio, aprono il profilo, guardano i milioni di pirla che bazzicano in quel mondo di asociali e poi schifati lo abbandonano. Come ho fatto io.

Ti abbraccio ragazzo.

Farfalla Legger@ ha detto...

Questa volta non sono d'accordo con te, e mi dispiace. Concordo con Moz, è l'uso che se ne fa che determina se l'oggetto è positivo o negativo. Se io ne faccio uso intelligentemente (come infatti è, almeno io) diventa un social positivo... Abbraccio

Mariella ha detto...

Ragazzo, non farci aspettare troppo che ci preoccupiamo.
Conterò ancora un paio di giorni e poi ti scrivo.
Smack.

Layla Dì ha detto...

Guarda... Ti racconto una cosa... Sono iscritta a fb per fare quei giochini scemi e da sempre, ho desistito a scrivere gli affari miei. Poi è successo che una cugina mia coetanea è rimasta incinta e... Lo schifo proprio... Foto della panza che cresce, foto e video dell'ecografia.. Ora ma al mondo, che gliene importa??? Ora che anche io sono incinta, col cavolo che faccio come lei! Odio mettere in piazza dei momenti così personali...

maris ha detto...

Ciao Xavier, come stai? Sono passata per un saluto...aspetto di rileggerti, intanto non avendo commentato prima questo tuo post volevo dirti che anche io sono molto poco social, non perchè credo sia un male avere profili su facebook o simili, ma perchè è l'uso sbagliato ed esasperato che se ne fa che mi infastidisce...come se la vita fosse tutta lì, tra selfie e condivisioni di ogni minima scemenza.
Un abbraccio!

Claudia 🌸 ha detto...

Ciao Xavier!
Ti lascio un abbraccio virtuale e sincero, sai che ti penso..
Bacio

Mariella ha detto...

Allora ragazzo, qua ti si aspetta...

maris ha detto...

Un abbraccio, Xavier. Fatti risentire presto!

Farfalla Leggera ha detto...

Xavierrrrrr amico bello, ti aspetto. Abbraccio fortissimo

Claudia �� ha detto...

Ciao Xavier!
Buon anno caro amico, re lo auguro di cuore
Un abbraccio