Followers

08/03/16

A quel tempo danzavano...

(foto di Fredrik Broms)

“A quel tempo danzavano per le strade come pazzi, e io li seguivo a fatica come ho fatto tutta la vita con le persone che mi interessano, perché le uniche persone che esistono per me sono i pazzi, i pazzi di voglia di vivere, di parole, di salvezza, i pazzi del tutto e subito, quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi d’artificio gialli che esplodono simili a ragni sopra le stelle e nel mezzo si vede scoppiare la luce azzurra e tutti fanno «Oooooh!»“
(Jack Kerouak)

12 commenti:

Elsa March ha detto...

Questo libro mi accompagna da quando sono ragazza, c'è una saggezza intrinseza in codeste parole sicché lo rileggo spesso insieme a Ginsberg e Bukowski.
Tu li leggi bimbo?
Un abbraccio!

Mariella ha detto...

E allora, ragazzo bello?

PS: che uomo quel ragazzaccio di Kerouac!

maris ha detto...

Caro Xavier, come stai? Ti mando un saluto e un abbraccio.

Anna-Marina ha detto...

Una passeggiata nel tuo blog per dirti che ti penso e porgerti i miei più cari auguri. Un abbraccio!

Anna Di Maria ha detto...

Caro dove sei? Tutto bene? Un mese di silenzio... Baciobacio <3

RobbyRoby ha detto...

ciao
sono passata per un saluto.

maris ha detto...

Ciao Xavier, spero di avere presto tue notizie, mi preoccupa la tua prolungata assenza...
Un abbraccio.

Xavier Queer ha detto...

Ciao Mari, ci sono:) al momento con gli esami ho finito, quindi sarò anche più presente!
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Ciao Anna, sono tornato, adesso sarò più presente!
Ribacio

Xavier Queer ha detto...

Grazie, ricambio!

Xavier Queer ha detto...

Ciao Maris, la ragione della mia lunga assenza è molto semplice, dovevo preparare degli esami ma ora sono tornato alla grande :)

Xavier Queer ha detto...

Ginsberg e Bukowski certo che li leggo...dovrebbero leggerli tutti e non giacere nell'ignoranza.
Ricambio l'abbraccio :)