Followers

01/11/15

Pronto Vale sono Shish...


Che lo sport non sia più quello di una volta è evidente.
C’è corruzione, doping, gare truccate, premi discussi, atleti senza fisico...
E ci sono anche i calci.
O meglio, c’è il calcio che Valentino Rossi ha dato a Marc Marquez a Sepang.

Il motivo sembra dovuto a una rivalità fuori e in pista fra i due piloti, “aggravato” da una serie di “scorrettezze” che entrambi i piloti avrebbero commesso in pista.
E va bene, ci può stare una bella litigata fra rivali.
Non ci sta un calcio dato per far cadere l’avversario a un passo dalla fine.
E non ci sta per un sacco di ottimi motivi.
Perché è stupido, scorretto, infantile e antisportivo, tanto per cominciare.
Perché è la dimostrazione che l’umiltà, una delle prime regole dello sport, se ne è andata in vacanza con un biglietto di sola andata.
Perciò ben venga l’ammenda di Rossi che dovrà partire ultimo a Valencia, anche se per me poteva essere pure squalificato senza tanti complimenti.

Ciò che invece non ci sta nemmeno a voler quadrare il cerchio è la telefonata dal Perù (naturalmente a spese degli italiani) di Shish alias Matteo Renzi che dà il suo sostegno e quello della nazione a Valentino Rossi.
È l’ennesima riprova di un Premier incompetente e buffone che dovrebbe andare a raccattare le cartacce in strada anziché occuparsi di un paese (l’Italia) che sta andando in malora.

Anziché telefonare a Rossi, mister Shish poteva:
-cercare di capire perché l’Italia va sempre più in merda;
-occuparsi delle finanze disastrate del suo paese;
-sistemare qualche scandalo (come quello dell’Anas, tanto per citare uno degli ultimi)...

E tante altre cose utili che se adesso le elenco tutte stilo una lista che arriva fino a Plutone andata e ritorno.

Ma concentrandoci sulla telefonata, Shish poteva usare il telefono per chiamare ogni disoccupato, ogni cittadino LGBT, ogni invalido, ogni pensionato, ogni vittima della malasanità, ogni donna costretta a scegliere tra famiglia e carriera, ogni persona onesta finita con le pezze al culo grazie al malgoverno di tanti incapaci come lui e dire:

caro cittadino/a ti chiedo umilmente scusa a nome mio, di tutti i coglioni che mi hanno preceduto e di tutto il mio entourage di ministri deficienti perché per colpa esclusivamente nostra sei costretto a vivere una vita non dignitosa.
E perciò non ti do il mio sostegno, ma giuro che mi farò il culo a capanna per cambiare la situazione.


Così ci stava.


17 commenti:

  1. renzi poteva telefonare ai cittadini di Messina che stavano senz'acqua per bere e per lavarsi. Ma si sa che i nostri presidentidelconsiglio amano chiamare i vincitori. Dai tempi del duce, che telefonò a Carnera quando quest'ultimo vinse il mondiale dei pesi massimi passando per il berlu che telefonò a Francesca Schiavone dopo la di lei vittoria al Roland Garros.

    Io non mi stupisco per la solidarietà a Rossi, d'altra parte sono quattro anni che i vari governi stanno spendendo parole di elogio per "i due marò" che hanno fatto qualcosa di molto più grave rispetto a un calcio a un avversario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Shish non ha telefonato ai messinesi e a tutti gli italiani che stanno immersi nella "merda" più totale perchè aveva finito il credito telefonico... il credito del Premier invece non lo ha mai avuto.

      Elimina
  2. Vedi che ci tocca a noi in Italia? Un premier del genere... un essere imbarazzante, e per giunta bamboccione e immaturo, ma anche molto maleducato... ce lo prendono per culo tutto il mondo, e non ci serve nemmeno chiederci il perché.

    P.S. Se ti va passa nel mio blog, mi piacerebbe che tu partecipassi all'intervISPY. :)


    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chi vota certi personaggi?
      All'estero l'Italia rappresentata da questi buffoni fa davvero una pessima figura, gli italiani non sono credibili... come si dice "ognuno ha ciò che si merita".
      Ciao

      Elimina
  3. Oggi era allo stadio a seguire la partita della Fiorentina. E intanto, solo per fare un esempio, l'Italia del sud continua a franare sotto la pioggia e lui, nemmeno una parola... Certo vuoi mettere un gol partita?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi siamo persone strane, vogliamo un Italia migliore degna di essere definita un paese civile, mentre Shish e tutti gli arlecchini che l'hanno preceduto hanno sempre fatto di tutto per affossarlo... poi ovviamente una partita di calcio o un gran premio gli procurano un orgasmo.
      Bacio

      Elimina
  4. Sai cosa penso, amico mio, che non ci stanno più quei bei premier di una volta!
    .
    .
    .
    ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ci sono mai stati?
      Abbraccio

      Elimina
    2. Ma ci sono mai stati?
      Abbraccio

      Elimina
  5. Non sono mai stato così orgoglioso di non aver MAI visto un solo fotogramma di gente che corre in motoretta. :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io neppure ma il mio Etienne sì :)

      Elimina
  6. Il commento lo divido in due parti, la sportiva o presunta tale e la politica o presunta tale.
    Prima parte.
    Non sono d'accordo con te stavolta. Marquez non correva per il mondiale -ne è ormai fuori- nè per Lorenzo da cui è diviso da una forte rivalità che sfiora l'inimicizia. Marquez correva esclusivamente per far cadere o almeno perdere Valentino. Lo dimostrano INEQUIVOCABILMENTE i suoi tempi sul giro. Era il più veloce di tutti, ma perdeva fino ad un secondo al giro -un'eternità a 300 all'ora- per aspettare Valntino, lasciarlo passare e ripassarlo subito dopo, frenando e sorpassandolo attaccato in modo da innervosirlo e costringerlo ad un errore. Come si permette di trattare un 9 volte campione del mondo come un ragazzino? Poi in quella curva appoggia lui il casco alla coscia di Vale e chi va in moto sa che in quella posizione a quella velocità una toccata ti fa sbandare e volare fuori. Non so se Valentino volesse o meno farlo cadere, io so che al posto suo gli avrei dato un cazzottone in faccia.

    Seconda parte.
    Assolutamente d'accordo anche se adesso sembrerebbe sparare sulla croce rossa.
    Matteo Renzi si è dato la qualifica di coglione, di presuntuoso buono a un cazzo e di vorrei essere il migliore ma non lo sarò mai perché sono troppo stronzo.
    Sta facendo buttare soldi a palate per le sue cazzate. Dico io: ma c'era bisogno di andare a NY per vedere due galline giocare una finale e far spendere un milioncino tondo tondo a noi italiani stronzi che ancora non lo abbiamo defenestrato come i defenestrati di Utrecht nel 600 olandese?
    Ma lo sai che si è fatto costruire un aereo di stato da 200 milioni di Euro per andare a cagare in Perù a vedersi le rovine di Macchu Picchu?
    Ma me lo fai il conto di quanti poveracci poteva aiutare con quei soldoni?
    Strombazza ai 4 venti di avere avallato la spesa di 600 milioni annui per i più poveri.
    Eccheccazzo! Troppa grazia! Quelli al di sotto della soglia di povertà accertati sono quattro milioni e mezzo di italiani. Dividi 600 milioni per 4 e mezzo ed avrai 133 euro che fanno 11 euro e 10 centesimi al mese ad ogni poveraccio. Che cazzo di aiuto sarebbe, Matteo Renzi della minchia? Ci si compra tre panini e un rotolo di carta igienica.
    Quando e se avremo il potere di andare alle urne per esprimere il nostro voto, andiamo in massa e diamogli un democratico calcio in culo a questo emerito stronzo galleggiante. E che non si faccia più vedere.
    Ciao Xavier.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vincenzo,
      anche io ti rispondo in due parti e senza peli sulla lingua.
      Per la prima parte posso dirti solo una cosa, per me ci ha perso lo sport.
      Sia Rossi che Marquez sono stati due stupidi imbecilli, hanno fatto una pessima figura (più Rossi perchè reagire con un calcio è decisamente scorretto) e tutto quello che c'è da vedere è documentato dal video.

      Per Renzi... ma che ti aspetti da uno che mette 80 euro lordi in busta paga in più ma se ne riprende 100 e passa per ogni nuova tassa che inventa?
      Mia mamma è stata in banca a pagare l'amministratore l'altro giorno, sono 4 euro di commissione e 6 se devi fare il bonifico.
      Renzi che dice che la crisi è passata ma la disoccupazione aumenta.
      E adesso anche la sanità è colata a picco definitivamente.
      Io spero che prima o poi si possa andare alle urne, perchè il calcio in culo che i fiorentini han dato a Renzi glielo devono dare tutti gli italiani per mandarlo via da Roma e soprattutto bisogna assicurarsi che chi prenderà il suo posto non sia, per carità, onestissimo (sembra che l'onestà sia un optional) ma almeno meno stronzo dei suoi predecessori.
      Un abbraccio!

      Elimina
    2. Il mondo è bello perché ognuno di noi ha una testa sul collo con un cervello autonomo per pensare, e se uno mi dice le cose tra i denti a me va benissimo, purché sia uno come te che è sempre sincero.
      Pensarla diversamente significa avere dialettica ed educazione di esprimersi senza offendere nessuno, come me e te.

      Renzi sul collo ha un pomodoro avariato, solo che non se ne è completamente reso conto. Dice bugie per cultura, per fede, per costruzione mentale e perché è falso.
      Vuole creare il Partito Nazionale Democratico, laddove l'aggettivo democratico l'ho aggiunto io adesso. Ricordo solo un PNF, acronimo che non significava Partito Nazionale Farabutti e nemmeno Partito Nazionale Fetentoni, bensì Partito Nazionale Fascista, che poi era l'istessa cosa.
      Renzi non è mai stato deputato, non ci tiene a nuove elezioni, vorrebbe raggiungere il 34% -se ricordo bene- come partito e non come coalizione per ottenere il premio di maggioranza pari al 21% in più, che gli consentirebbe, adesso che il Senato non c'è più a scombinargli i piani, di governare senza avversari e senza nemmeno Parlamento, tanto la politica si fa nelle sedi dei partiti.
      I conti si fanno presto: aventi diritto a votare circa 40 milioni; se ne presenta soltanto la metà, che fanno 20 milioni di votanti; il 34% fanno 6 milioni ottocentomila. Pertanto ottenendo il premio di maggioranza Renzi vorrebbe egemonizzare il paese avendo a disposizione dalla sua parte appena l'undici per cento della popolazione italiana.
      Una bella pensata paracula, no?
      Diamoglielo sto calcio nel culo a sto stronzo, ma con la punta della scarpa rinforzata in acciaio.

      Elimina
    3. Io non ho ancora avuto la possibilità di votare ma fin da ora rinforzerò la punta delle mi scarpe... anzi dei miei scarponi da montagna.

      Putroppo a volte c'è chi scambia la dialettica e l'educazione per arroganza (a me è successo) e con queste persone evito di discutere mentre lo faccio volentieri con persone come te.

      Elimina
  7. Essendo io un po' smemo rinco, non so se t'ho già scritto quindi al limite cancella codesto commento.

    Ammettiamolo, politica e intelligenza spesso non vanno di pari passo.
    La moderazione insegnata dal Magnifico l'è andata in Arno secoli.
    Questo episodio ha degradato ancora lo sport e ha anche fatto fare brutta figura al nostro Paese.
    Ricordo che ho letto la vicenda in metro, sul giornale sportivo che si trova nei vagoni gratis.
    Per "fortuna" vicino c'era un'altra grullata simile commessa dalla squadra del Manchester.
    Però capisci, non si po' mica andare avanti a queste grullate.
    E per inciso, la Queen non ha chiamato il CT del Manchester.

    Ciao bellino, salutaci Etienne e complimenti per la grafica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Shish non ha la classe della Queen, è solo un povero idiota che ha avuto la sua prima volta sotto i riflettori in un programma chiamato la ruota della fortuna... fortuna per chi se lo è tolto dai coglioni, sfiga atroce invece per chi deve sorbirselo (la soffiata sul programma televisivo mi è stata passata da Mel).

      Etienne ricambia i saluti e io vi mando un grande bacio :)

      Elimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut