Followers

23/09/15

Ed ecco a voi Miss DolamiciziaaHitlersuFacebook


Alice guarda i gatti e i gatti le dicono ma quanto sei cretina?
Secondo voi di chi sto parlando?
Di Alice Sabatini, la nuova Miss Imbecillecialtronaignorante.
O forse dovrei dire Miss Italia per meglio intenderci (mi chiedo sempre perché fanno ancora trasmissioni stupide come questa).
Un pezzo di deficiente, fulgido esempio di ignoranza italiota, che a diciotto anni davanti alla domanda “in quale epoca avresti voluto vivere” se ne esce fuori con questa risposta:
nel ’42. Sui libri ci sono pagine e pagine, io volevo viverla, tanto so’ donna e il militare non l’avrei fatto e me ne sarei stata a casa.
Non paga della stronzata pronunciata si difende continuando:
non sono riuscita a espormi bene considerando che sono stata la prima a essere intervistata. Non è stata una gaffe in realtà, mi sarebbe piaciuto essere come la mia bisnonna, che è ancora viva e mi parla sempre della Seconda guerra mondiale.


E in sua difesa interviene Vladimir Luxuria (per inciso, da parlamentare all’Isola dei famosi a Miss Italia. Impegno per i diritti dei cittadini LGBT nullo, file not found. I miei più sinceri complimenti.) che dice:
si può dire che non sono state dette le solite banalità durante la trasmissione, quando in genere le miss dicono di augurarsi la pace nel mondo: quella di Alice è stata sicuramente una frase sorprendente.

Di sorprendente nella frase di Miss Parlomapotreianchestarezittacheèmeglio ci sono solo due cose: l’ignoranza e la mancanza totale di rispetto verso chi ha subito sulla propria pelle i devastanti effetti del secondo conflitto mondiale.
Tutti, “buoni e cattivi”, nessuno escluso.

Sul serio, qui non c’è solo da prendere Miss Sonounapoverarintronatamentale a calci in culo ma c’è da castigare senza pietà con tante mazze ferrate chi ha allevato questa mancanza di neuroni parlante.
A cominciare dai genitori, perché la mela marcia non cade mai lontano dall’albero, per poi continuare con gli insegnanti.
Ma cosa ha imparato questa cretina a scuola, che la Seconda Guerra Mondiale è stata uno spasso?
Che si ballava tutto il giorno, che nei campi di concentramento si distribuivano giochi e merendine, che hanno sganciato l’atomica in Giappone per garantire a tutti una bella abbronzatura integrale?
Pensa che la stella gialla fosse una app gratuita per gli ebrei e che il triangolo rosa fosse distribuito alle persone omosessuali in vista del Pride nazista di Berlino?
Ma soprattutto, questa fantacogliona pensa?


E ancora di più mi fanno incazzare le giustificazioni buoniste (oh, come odio gli ipocriti buonisti!) che si leggono in giro.
Cose del tipo “è stata solo una gaffe”oppure “ha diciotto anni, i ragazzi si sa come sono”.

Una gaffe?!
Col cazzo che è stata una gaffe, Miss Parlosoloperchèdevodareariaallabocca sapeva esattamente cosa stava dicendo.
È una gaffe come il fatto di avere detto anche che il suo personaggio storico preferito è Michael Jordan?
E chi sarà il suo giocatore di basket preferito, Adolf Hitler per caso?

E per favore, infili la testa nel cesso pieno di candeggina chi continua a dire si sa come sono i ragazzi.
Fanculo, anche io ho diciotto anni ma non mi sognerei mai e poi mai di dire stronzate simili.
Ho un cervello io, non merda di pipistrello avariata dentro la scatola cranica!
E come me ci sono tanti ragazzi e ragazze che si indignano e ne hanno le palle piene di frasi fatte come queste.
Diciamo le cose come stanno: ci sono giovani che valgono (quelli che poi alcuni trattano sempre male dicendo “sembrate vecchi barbosi, non avete ancora il diritto di pensare” e altre cose sui degeneris) e giovani imbecilli che meriterebbero solo di essere presi a vergate dalla mattina alla sera.

Miss Scusatemaquandohannodatoilcervelloeroascaricarelaappcoglionadelgiorno è figlia di una società buonista che ride dell’ignoranza, si foggia di ipocrisia e va avanti a panem et stronzate.
E c’è poco da stupirsi se da questa società nascono tutte le Sabatini, gli Shish e i certi coglioni che poi mandano a puttane il paese.


Sapete cosa farei io?
In primis via per sempre il programma “Miss Italiota” così si risparmiano soldi (perché tra la farfalla di Belen a Sanscemo e questa stronzata le tasse degli italiani che poco si indignano perchètantovabenecosì vengono davvero sprecate in malo modo) e via anche il titolo e tutti i premi a Miss Sesonoimbecillenonèperchèmidisegnanocosì.
Via tutto, anche il diploma, perché la scuola che le ha fatto conseguire quel titolo di studio deve solo vergognarsi.

Infine pretenderei le scuse di Miss Quantoerafigalasecondaguerramondiale.
A capo chino in ginocchio di fronte a tutti i media, un bel mea culpa e che sparisca per sempre dalla circolazione.

E basta dire “tanto i problemi sono altri” perché i problemi sono anche questi e non è ridendoci sopra o sottovalutandoli che la situazione migliora.

(vi lascio con il pensiero dell’Opinionista, che ha scelto una canzone di Ivan Graziani che ben si addice al mio post).

24 commenti:

  1. io non ho guardato (per fortuna) miss Italia, ma ho guardato solo il pezzo che hai condiviso tu e che hanno ovviamente condiviso anche gli altri tramite vari social ecc. e non posso che essere d'accordo con tutto ciò che hai scritto in questo post.
    È una trasmissione davvero inutile io l'abolirei all'istante. Non è possibile continuare così.
    Buon pomeriggio e a presto .. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, ma finchè siamo in quattro a dirlo mi sa che le cose non cambiano.
      Dove sono gli altri italiani?
      Ah sì, allo stadio o in chiesa, dipende dagli hobbies.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. ...e quando ce vò ce vò!
    orrrrrooooreeeeeee....si, disgusto pure,
    Se mia figlia un giorno mi dovesse chiedere di partecipare a qualcosa di vagamente simile mi prenderò a calci in c... da sola! Giuro ;-)
    Ciao Xav!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sante parole, ma penso che tua figlia non si abbasserà a tanta idiozia!
      Non con una mamma come te.
      Ciao!

      Elimina
  3. Se pensi che alla domanda tipo " quando Hitler ha invaso la Polonia?" una ragazza, ad un quiz televisivo, ha risposto " Nel 1954" !!!
    L'ignoranza ha sempre brillato i brilla in Italia.
    Ciao.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, mi sembra giusto.
      Nel 1954. Poi l'atomica è stata sganciata nel 1971. Roma cadrà nel 3000... oh ma quando moriranno i coglioni?
      Ciao!

      Elimina
  4. Senza pietà, perchè col pietismo non si va da nessuna parte.
    È con l'idiozia di persone come Miss Italia che poi si arriva a frasi tipo "eh, nei campi di concentramento i camini servivano a riscaldare" e altre demenzialità simili.
    L'ignoranza non premia e il nostro paese ne è un esempio.
    Quindi sì, via alla damnatio memoriae e alla campagna distruttrice per idioti di questo tipo.
    E Vladimir Luxuria può anche andare a quel paese, visto che per la causa LGBT non fa un bel niente, esattamente come la Concia che se ne è andata a vivere in Germania con Ricarda dicendo "che gli italiani si arrangino".
    Begli esempi anche questi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo commento, ma quanto mi trovi d'accordo!
      Guarda, sia te che Xavier, io sono davvero arcistufa di queste grullate senza senso.
      Un paese che promuove l'ignoranza non può andare avanti.
      L'Italia l'è un bordello, come scriveva Dante, è un faro di inciviltà.
      Vivere in quel periodo?
      Ma la mia famiglia è stata perseguitata, la mi nonna morta l'è stata internata nei campi.
      Divertimento un bel buco!
      Bel post, l'ho condiviso.
      Baci a tutti e due.

      Elimina
    2. Anche mio nonno ha avuto da ridire, gli sono venuti gli occhi del porca troia.
      Ha tirato qualche madonna in ebraico, ma essendo sordomuto e mancando i sottotitoli non ho ben capito cosa dicesse.
      Perchè nonno quando smadonna non usa il LIS, così mi fotte.
      Che dire di questa povera Italia?
      Quello che mi fa stupore è che tantissimi italiani non fanno niente, ma a questi gli va bene tutto!
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. Mi fa pena la ragazza ma mi fa ancora più pena la luxuria. Un'intellettuale (ahahah) daa "sinistra"
    che infatti fa l'opinionista del grande fratello. Caro Xavier tu sei incazzato e come te tanti altri ma c'è sempre una massa non-pensante a cui va bene tutto comprese le stronzate delle miss.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i cretini finti intellettuali li trovi dappertutto, sinistra, destra, centro.
      L'importante è non pensare, così l'Italia va avanti.
      È un paese di decerebrati.

      Elimina
  6. Hai ragione Xavier ad essere indignato e concordo con tutto il tuo "sfogo/indignazione", parola per parola. Non saprei cosa aggiungere ...forse aggiungerei solo che...
    'sta..."Misschecazzocistoafarealmondochetantononcapiscouncazzodellavitanonsonulladellumanitàenientedellesistenzaequindinonservoanullaenessuno"... la seconda guerra mondiale la conosce solo avendo guardato "La vita è bella" capendo (beh! capendo...) che il "gioco a premi" che Benigni si è inventato era vero e che il Titolo non era ironicamente paradossale ma reale. E allora avrà pensato (beh! pensato...):
    "Cavoli come ci si divertiva lì in quelle "colonie" ...in quei "campi per famiglie"! Il gestore, furbastro e mattacchione di un Hitler!...se l'era studiata proprio bene!
    Per fortuna che milioni di persone hanno riso e pianto guardando quel film, riuscendo a capire quanto grottesca era l'ironia, ma solo per riuscire a raccontare, con genialità, un'orrenda pagina di vita dell'umanità intera.

    Un abbraccio Xavier.
    Ciao Melinda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Pino, Miss Parlomanonsocosadicoperchènoncollegoilcervelloallaboccainquantoilprimoèassenteelasecondalausoperaltrifini deve essere rimasta incantata dalle colonie estive tedesche pro ebrei et altre minoranze.
      Vuoi mettere, un tatuaggio gratis, app da mettere sui vestiti, tanti giochi diversi tutti i giorni... Hitler poi si divertiva pure a giocare a nascondino e poi c'era il dolce forno Nazi...
      secondo me dovremmo regalarle una macchina del tempo e romperla appena torna nel 1942.
      Comunque non ti censurare più, la fine che mi hai spedito via mail del tuo commento andava benissimo.
      Un abbraccio, anche da parte di Mel.

      Elimina
  7. Ma possiamo anche toccare un altro punto, e cioè che i programmi come Miss Italia hanno i voti truccati, comprati a pacchetti di settordici mila euro dal paparino ricco. Quindi immagino che l'Alice magari abbia pure frequentato una di quelle scuole private, dove i soldi coprono l'ignoranza. O almeno così credono, loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice ha frequentato purtroppo una scuola pubblica, normalissima.
      È dotata proprio così, 100% deficiente.

      Elimina
  8. Io non riesco a capire perché si vuole giustificare una frase di cattivo gusto, in Italia l'ignoranza regna sovrana e la televisione ha fatto la sua parte, creando degli stereotipi negativi. Molti partigiani durante la guerra erano donne e soprattutto sono morti milioni di persone e non si scherza sui morti.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto, non si può scherzare sui morti ma chi giustifica la frase di Miss Italiota è ignorante tanto quanto lei.
      A presto.

      Elimina
  9. Gattino nero..... fin che il popolino acclama certe trasmissioni..... ci saranno sempre ragazze e ragazzi di sì fatta intelligenza!!! Adesso è ripartito il Grande Fratello......è tornata la D'Urso..... ci sono Uomini e Donne...... Evvai !!! con la fiera del'imbecillita'!!!! approposito io volevo vivere ai temi di Maria Antonietta!! per mangiare le brioches!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfatiamo il mito delle brioche, la povera Maria Antonietta non disse mai quella frase ma anche all'epoca c'eran tanti coglioni.
      Penso sia una costante storica, il coglione.
      Un abbraccio a te e Marco!

      Elimina
  10. non sono poi così d'accordo con questo tuo post...
    sinceramente credo nell'ignoranza dei suoi 18 anni, nel pressapochismo che ha disegnato l'Italia, col suo buonismo, e che ha inquinato persone che si stavano formando, come lei...
    certo, è una perfetta idiota, ma ha il giusto tempo per imparare ad esserlo meno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho 18 anni, anch'io mi sto formando ma al pressapochismo di quello che mi circonda cerco di rispondere con intelligenza e cultura e se proprio non so cosa dire piuttosto che sparare cazzate preferisco stare zitto.
      Se avesse risposto che voleva la pace nel mondo sarebbe stata banale ma non una perfetta idiota.

      Elimina
  11. Va beh, a me l'uscita non e'piaciuta, pero'trovo che prima di lei, ci sia una miriade di gente che le ha sparate piu'grosse sulla Storia, molti tra i nostri parlamentari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa non è una scusante per cotanta ignoranza.

      Elimina
  12. Mettiti l'anima in pace. San Remo, Miss Italia e simili coglionate come l'Isola dei FUMOSI e il grande fratello deficiente non finiranno mai, perché questo è il livello culturale della media italiota e la RAI, questa associazione a delinquere, non farà altro che assecondarne le tendenze bassissime dirette in basso che più basso non si può, per i propri interessi, per lo share o come cavolo si scrive.
    Allora fatevi avanti cretine e cretini d'Italia il mondo TV è vostro. Pascetevene e fateci felici con le vostre stronzate.
    Poverina, ma è così carina!
    E allora teniamocela per quei cinque minuti e poi pussa via, fuori dai coglioni!

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut