Followers

02/05/15

I soliti coglioni...


Milano si sveglia con l'amaro in bocca e fa la conta dei danni di una manifestazione che ha sporcato la bellezza della giornata di inaugurazione di Expo 2015.
I timori della vigilia sono stati confermati e i fotogrammi che restano del Primo Maggio sono soprattutto quelli di un manipolo di qualche centinaio di incappucciati e black bloc che ha trasformato il corteo pacifico in guerriglia urbana.
Contro di loro interviene il premier Matteo Renzi che dichiara: "Voglio dirlo con molta serenità: quattro teppistelli figli di papà non riusciranno a rovinare l'Expo". E ha aggiunto: "Gli italiani sanno da che parte stare. Hanno cercato di sciupare la festa, ma Milano è molto più forte di quello che questi signori pensano". La questura precisa che, al di là dei danni materiali, nessun manifestante e nessun cittadino è rimasto ferito.
(Repubblica.it)

foto presa dal web
Mi dispiace davvero dovere scrivere un post che parla di cose brutte appena tornato “operativo”, ma nascondere la testa sotto la sabbia non serve a niente.
Il primo maggio oltre che essere stata la festa del lavoro (quale?) è stato il giorno dell’inaugurazione dell’EXPO che è la fiera mondiale (nata come Esposizione Internazione, una delle prime venne celebrata a Parigi a fine Ottocento) a tema che quest’anno si tiene a Milano e parla di nutrizione, cibo, energia e crescita.
Mica male.

Però come sempre c’è chi vuole fare il bastian contrario.
Liberissimo di dire no a me l’EXPO non interessa e non piace fintanto che lo fa in modo pacifico, ma quando si chiamano i Black Bloc la cosa inizia a diventare molto diversa.
Chi sono i Black Bloc?
Come sapete io e Shish non andiamo mai d’accordo ma questa volta lo quoto in pieno: sono figli di papà ricchi, viziati e con la puzza sotto il naso che quando non sanno bene cosa fare delle loro vuote vite decidono di vestirsi di nero e coprirsi il viso (perché così si sentono più coraggiosi oltre che più coglioni) per poi andare a distruggere auto, monumenti, edifici, seminare il panico, fare del male alle persone e cercare di ferire i membri delle forze dell’ordine come se fosse un macabro tiro a segno.

foto presa dal web

E così hanno fatto anche a Milano, rovinando quella che doveva essere una bella giornata di festa e un esempio di civiltà dal momento che l’EXPO è un biglietto da visita che presentiamo al resto del mondo.
Insieme ai Black Bloc c’erano anche frotte di ragazzi della mia età, deficienti che giravano con striscioni dalle scritte assurde come “Expropriamo EXPO” oppure “ridate Milano agli studenti” e ancora “se non c’è lavoro è colpa dell’EXPO”.
Per non parlare di cretini della comunità LGBT (quelli che poi ci fanno passare tutti per idioti) che giravano con cartelli come “non c’è uno spazio LGBT all’EXPO anche se la città è frocia”.

foto presa dal web

Chiariamo un po’ di concetti:
-se non c’è lavoro l’EXPO non c’entra niente. La colpa è di un manipolo di politicanti incapaci che da decenni, da molto prima che io stesso nascessi, affondano il paese.

-gli studenti che manifestavano non sono nemmeno da prendere in considerazione. Sono cretini che a scuola non vogliono stare, coglioncelli indottrinati che ripeterebbero a pappagallo qualsiasi cosa pur di non trascorrere un minuto sui libri.
La città per fortuna non è loro e non lo sarà mai, quello che da coetaneo gli regalerei sarebbe un chiodo per la lobotomia.

-carissimi gay e lesbiche, da ragazzo omosessuale vi dico: ma che cazzo state facendo?! Cosa c’entra lo spazio LGBT all’EXPO?!
Volete parlare di famiglia e crescita? Fatelo lo stesso alla faccia di Maroni ma non portate in giro cartelli pieni di stronzate.

foto presa dal web

E per concludere ecco “Il Fatto quotidiano” che spiega bene cosa hanno fatto i Black Bloc dopo la manifestazione:

A rovinare il giorno dell’inaugurazione sono 500 black bloc, non solo stranieri: si sono mescolati al cortei dei manifestanti No Expo, pacifico fino a corso Magenta, dopo che il corteo era partito da un’oretta.
Hanno agito nascosti da cappucci e caschi, armati di bastoni.
Dopo la loro azione devastatrice e senza controllo, che le forze dell’ordine hanno cercato di contrastare usando idranti e sparando circa 400 lacrimogeni, si sono spogliati dei loro abiti neri, li hanno lasciati sull’asfalto e si sono dispersi tra la folla per non essere riconoscibili.

foto presa dal web

Bravi, davvero molto coraggiosi.
Così meschini e stronzi da non mostrare la faccia e nascondersi insieme a chi manifestava pacificamente come dei conigli vigliacchi.
Vigliacchi che però davanti alle telecamere dicono che è giusto spaccare tutto.

Sapete a chi va il mio sostegno, oltre che ai cittadini milanesi, a chi voleva manifestare pacificamente il suo dissenso e ai visitatori dell’EXPO?
Alle forze dell’ordine, agenti che rischiano la vita per una miseria di stipendio, che vengono insultati e derisi, che non possono reagire come vorrebbero (non tutti sono come quelli di G8) e sono anche rimasti feriti durante la manifestazione.

Di questi Black Bloc non c'è altro da dire, non sono d'accordo con chi sostiene che dovrebbero solo finire in prigione… ma quale prigione, un colpo in testa e fuori dai coglioni così non dobbiamo neppure mantenerli.

foto presa dal web

10 commenti:

quelladella- Lola ha detto...

Ciao Xavier, ti quoto in pieno. Ora tralasciando anche la questione di chi siano realmente o black Block, non è mai bene protestare con la violenza. In questo modo roviniamo soltanto la nostra Italia, i nostri monumenti e tutto ciò che di bello abbiamo. L'expo beh... tanto come al solito lì dentro ci saranno una caterva di soldi sporchi, tanto per farci riconoscere... una cosa pulita e onesta non sappiamo farla, mi sto quasi rassegnando.

Mariella ha detto...

E oggi grazie a tanti cittadini di Milano la zona Magenta/Cadorna e' già stata ripulita. La civiltà esiste, mentre i coglioni andrebbero sterminati da piccoli. Bacio Xavier.

Fiorella ha detto...

Cosa posso aggiungere su quello che tu hai scritto...
Mi viene in mente una frase che scrisse Pasolini, che i veri poveri, malagiati, erano, nelle manifestazioni, le forze dell'ordine.
Detto da una persona come Pasolini e tutto detto come la pensava.
Si puo manifestare, ma con cognizione senza devastare.
Un abbraccio.

Dream Teller ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te. Il mio commento non sarà tanto originale, ma davvero .. che vadano in miniera a lavorare così gli passa la voglia ad andare in giro a fare danni.
Anche io purtroppo sono sparita per un po ', mio malgrado non sono riuscita ad occuparmi dei miei blog e degli amici bloggers come avrei voluto. Buona giornata e a presto ... Dream Teller ^^

Sam ha detto...

A Milano c'ero anche io e assistere a quella devastazione immotivata mi ha davvero schifata e fatta incazzare.
Questo terrorismo gratuito deve essere fermato, devono dare alle forze dell'ordine i poteri per agire sul serio.

Melinda Santilli ha detto...

Bisogna avere sempre l'opportunità di dire la propria opinione, su questo non ci piove, a patto però di essere rispettosi e pacifici.
Quando si decide di usare la violenza, di ricorrere al terrore e di mettere a ferro e fuoco una città allora non ci siamo.
EXPO per me è una bella cosa, è un'opportunità di presentare il nostro paese al mondo e anche di dare un po' di lavoro, non capisco le motivazioni di questi cretini di Black Bloc che si sono comportati peggio dei terroristi anni 70.

Mi chiedo perchè non abbiano dato fuoco alle fuoco dei loro genitori piuttosto che a quelle di tante persone che vanno a spaccarsi il culo per lavorare ogni giorno.
Mi chiedo perchè non abbiano agito a volto scoperto piuttosto che essere dei bastardi vigliacci.
E mi chiedo perchè non ci siano più madri come quelle di Baltimora che prendono giustamente a calci in culo i figli coglioni che si comportano come i Black Bloc.

RobbyRoby ha detto...

Ciao
sai poco tempo fa c'è stata na manifestazione dei centri sociali qua a Cremona. Hanno blindato la città però questi Black bloc hanno fatto danni, distrutto vetrine, io non ho visto di persona ma ho visto le immagini veramente molto impressionanti, una vera guerriglia. Sono contenta di leggere tuo post.

pinkg ha detto...

Concordo su tutta la linea Xav!
... i soliti coglioni...più coglioni del solito!

°°valeria°° ha detto...

Xavier, per prima cosa sono felice che sei di nuovo ritornato a casa e che non hai abbandonato la tua grinta
non uso spesso parole come coglio.. ma stavolta sono d'accordo con te
bel post Xavier grazie di averlo scritto a nome di tutti quelli che sono contro a questi black bloc
un abbraccio Valeria

Fioredicollina ha detto...

Ciao volevo darti il bentornato.
Ho letto con interesse il tuo post, concordo pienamente cio' che dici. Andro' alle Expo, spero nn ci saranno ulteriori casini....