Followers

26/02/15

È una questione d'amore... Bravo Sanchez!


Finalmente un bel libro!
Non ci credevo nemmeno io che potesse essere tanto bello (specie perché Marcel mi rifila schifezze assurde ultimamente), ma pagina dopo pagina sono rimasto catturato da È una questione d’amore di Alex Sanchez.
E sono rimasto anche colpito, piacevolmente, dallo stile fresco dell’autore e dalla traduzione finalmente senza orrori grammaticali passando persino sul fatto che il libro sia scritto in prima persona: scusate se è poco!
Paul è un diciassettenne come tanti, gentile, sportivo e anche molto religioso.
Come ama ricordare lui stesso ha "affidato il proprio cuore a Gesù" e la sua aspirazione è di comportarsi come i suoi tanti eroi biblici, da Abramo a Mosè.
Eppure dentro di sé scopre di avere sentimenti e desideri che la sua religione considera peccaminosi: è infatti attratto dai ragazzi.
 Da anni combatte con questo segreto che non riesce a confidare a nessuno, finché il primo giorno di scuola dell'ultimo anno di liceo non si presenta nell'aula un nuovo studente, Manuel.
Anche lui è molto religioso e anche lui è gay, ma diversamente da Paul lo dichiara e non si odia per questo. Paul è immediatamente attratto da Manuel e proprio per questo cerca di evitarlo e di allontanarlo da sé.
Ma i suoi sentimenti e gli eventi lo costringeranno a ripensare se stesso e a cercare finalmente di accettarsi, riconoscendo che in fondo è solo una questione d'amore.

Alex Sanchez affronta il rapporto spinoso fra sessualità e spiritualità (questo è un romanzo che ogni cattobigotto dovrebbe leggere).
Il punto della situazione è il seguente: chi ha detto che nella Bibbia c’è scritto che essere gay è peccato?
Questa è una domanda che Paul, il protagonista, si pone dopo aver iniziato ad affrontare se stesso o meglio dopo aver conosciuto Manuel.
Con tante discussioni molto approfondite sulla religiosità, sull’essere “contronatura” e sul diritto di amarsi Paul, Manuel e gli altri ragazzi del liceo che frequentano si confrontano e si scontrano in cerca di una verità, di una soluzione al “problema gay” come viene definito da un compagno di classe decisamente omofobo (e coglione, aggiungo io).
Mentre i protagonisti del libro si innamorano, cresce anche l’odio e la paura che sfoceranno in un aggressione omofoba contro Manuel.
Come sempre è inutile che vi sveli il finale o altri particolari, sapete bene che non lo faccio se un libro è davvero bello!

Più che altro volevo discutere un po’ della questione che il libro pone.
Lo so che qualche cattobigotto della domenica citerebbe il Levitico (oppure le lettere di qualche apostolo omofobo) ma allora io rispondo: se nel Levitico c’è scritto che essere omosessuali è peccato allora...

-smettiamola di andare dal parrucchiere e dal barbiere perché è peccato;
-i contadini non dovranno seminare i campi con colture diverse, è peccato;
-tutti i genitori devono vendere la figlia come schiava e bastonare il figlio poi dopo menare come tamburi i vicini di casa che si lamentano mentre sul barbecue si sacrifica un toro;
-tutti coloro che lavorano (e già è un gran culo) il sabato devono morire perché lavorare il sabato è un peccato… God tranquillo, con Shish non si lavora!
-in ultimo la mia preferita: non si mangiano i crostacei perché è abominio anche se è meno abominevole dell’essere omosessuali. Qui faccio mia una frase di Queer as Folk: padre, se lei può mangiare crostacei allora io posso succhiare cazzi.

Non è assurdo?
È proprio quello che Sanchez sottolinea nel suo libro: l’assurdità dell’omofobia e della violenza perpetrata verso gay e lesbiche.
Per concludere, ecco a voi la frase del libro che preferisco:
quello che è davvero innaturale è l’omofobia. L’Homo sapiens è la sola specie in natura che reagisce all’omosessualità con l’odio.

Meditate gente e leggete questo libro!


12 commenti:

  1. di stronzate nel Levitico a iosa...giusto uno sulla donna ( relativo al mestruo) :
    "Se uno ha un rapporto con una donna durante le sue regole e ne scopre la nudità, quel tale ha scoperto la sorgente di lei ed essa ha scoperto la sorgente del proprio sangue; perciò tutti e due saranno eliminati dal loro popolo." Levitico 18,20...
    Il libro sembra interessante :)

    RispondiElimina
  2. La Bibbia dovrebbe rientrare tra i libri "proibiti" è un libro pericoloso per menti deboli.
    Ti consiglio di leggere Sanchez è davvero molto bravo.
    Ciao e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  3. Ce l'ho, questo libro ce l'ho e mi è piaciuto tanto!
    Sul Levitico... e mannaggia, mi hai fregato la frase di Cody in QaF :-(
    In ogni caso concordo con te, è assurdo pensare che la religione possa stabilire se amarsi sia giusto o sbagliato.
    Consiglierei questo libro come lettura nelle scuole superiori... dici che lo farebbero leggere?
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidati, lo poporranno come libro di testo... in un'altra galassia.
      Bacius

      Elimina
  4. e sodoma e gomorra? :-) scherzo sia chiaro, ma se parli con qualche integralista cattolico sono certo che saprà fari delle dotte citazioni. Prendo nota del libro, e nel contempo ti suggerisco Love Song di Federico Novaro, leggero e scorrevole, ma soprattutto positivo (che non fa male)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere sordomuti è un gran bel vantaggio, mi risparmio le cazzate dei fondamentalisti cattobigotti :-) è vero posso sempre leggerle ma lo faccio solo se ho una voglia sfrenata di masochismo.
      Grazie per il libro suggerito, quando l'avrò letto ti farò sapere cosa ne penso.

      Elimina
  5. E' già nella mia wihlist! (solo da qualche giorno ahimè) e questa recensione non ha fatto altro che convincermi ancor di più. Grazie ^^
    P.S. se qualche bigotto del kaiser continua a lamentarsi fagli sapere che ancora nella Bibbia, nei primi due libri di Samuele per l'esattezza, si trova la storia di Davide e Gionata. E questa stranissima frase: "Il tuo amore per me era più meraviglioso dell'amore delle donne."
    Io mi farei giusto giusto due domande.

    P.P.S. e io consiglio a te di leggere Aidan Chambers, questo capitolo della Bibbia l'ho preso infatti dal suo libro Danza sulla mia tomba, che come avrai capito è a tematica gay. Uno young adult su due ragazzi omosessuali dove la sessualità non è mai nascosta a differenza degli young adult omo ed etero che trovi in vendita oggi. E vuoi ridere? è stato scritto nell'82!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La conosco la storia di Davide e Gionata e la conoscono pure i cattobigotti, solo che preferiscono ignorarla. Metterò il libro che mi suggerisci in lista.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. La Bibbia, come il vangelo sono molto pericolosi, perché, nelle mani di fanatici, la possono interpretare a loro necessita...
    Basta guardare cosa succede nel mondo per fanatismo religioso.
    Dio mi fulminerà, dato che sono cattolica, e credo che un Qualcuno" esista, ma mai sarò una baciapile ipocrita.
    Ti abbraccio caro Xavier, preso appunti per cercare il libro di Sanchez.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti fulminerà è troppo impegnato su altri fronti.
      Ricambio l'abbraccio

      Elimina
  7. Ciao Xavier!
    I peccati sono nei pensieri malefici dell'uomo,tutto quello che è male e fa del male al prossimo è peccato,l'Amore in ogni sua forma è bellezza dell'anima per cui ne è esente
    Ti abbraccio,buon week!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido il tuo pensiero.
      Un abbraccio :-)

      Elimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut