Followers

24/01/15

Perché adottare un bambino?



Perché adottare un bambino?
Non ho deciso di scrivere questo post con l’intenzione di spingere qualcuno ad adottare un bambino, voglio solo parlare di questo argomento che sembra essere sempre più spinoso e per farlo voglio partire da me.

Penso che ormai la mia storia la conosciate un po’ tutti.
Sono nato da due genitori biologici che non mi volevano, erano tossicodipendenti e mi hanno malatrattato fino a quando, grazie a una segnalazione, un assistente sociale è venuto a prendermi e mi ha portato in una casa famiglia.
Casa famiglia è il termine moderno e friendly per definire un orfanotrofio.
Cambia il nome, ma la sostanza rimane la stessa.

Immaginate tanti bambini e ragazzi che vivono insieme come soldatini in una grande caserma dove qualche educatore che dovrebbe sostituire le figure di riferimento genitoriali cerca di educarli come meglio può.
Sapete che succede?
Che gli ospiti degli orfanotrofi si dividono subito in due categorie:
-adottabili: i neonati e i bambini che sono in genere molto piccoli, a patto che non abbiano problemi di salute (o di “pelle colorata” perché in molti paesi, e l’Italia è uno di questi, si guarda anche il colore della pelle del bambino).
-non adottabili: i ragazzi grandi, i bambini con problemi di salute o che sono appunto “di razza diversa da quella desiderata”.

Io ero un non adottabile perché ero figlio di tossicodipendenti, soffrivo di sindrome da distaccamento (e se non l’avessi già avuta in ogni caso mi sarebbe venuta lo stesso, dal momento che si stima che i bambini cresciuti in orfanotrofio ne restino affetti per tutta la vita faticando ad avere legami affettivi stabili e duraturi) e avevo tante altre problematiche fra cui quella di essere sordomuto, tutte problematiche che ho ancora adesso.

Ho avuto l’enorme fortuna, perché altrimenti non saprei come chiamarla, di essere stato adottato dalla mia grande famiglia che giorno dopo giorno con immenso amore e tanta pazienza mi ha riportato alla vita e mi ama senza riserve.

Ma gli altri bambini che stavano in orfanotrofio con me? Tutti i bambini che ogni giorno vivono la mia stessa realtà?
Mi capita sempre di chiedermi se qualcuno vorrà adottarli, sceglierli come figli e inevitabilmente mi incazzo quando leggo discorsi stupidi come:
-non voglio adottare un figlio perché sarebbe meno mio di un figlio naturale.
-non voglio adottare un figlio perché è un iter lungo e laborioso.
-non voglio che gay e lesbiche adottino bambini perché non sarebbero bravi genitori.

Per piacere, basta con le stronzate!
Adottare un bambino è uno dei più grandi atti d’amore che si possono fare perché significa accettare un bambino che non è nato da noi stessi e amarlo, accoglierlo, crescerlo.
Ditemi: che differenza fa se un figlio nasce dai vostri lombi o da quelli di qualcun altro?
Nessuna e per inciso, un bambino non chiede di venire al mondo perciò perchè deve essere condannato a una vita di solitudine e dolore?

E gay e lesbiche perché non potrebbero essere buoni genitori?
I miei genitori biologici erano eterosessuali e sono stati degli individui schifosi, incapaci di amare il loro figlio.
Ringrazio chiunque mi passi per la mente ogni giorno per il fatto di essere stato adottato e sapete che vi dico?
Che se ad adottarmi fossero stati due uomini o due donne anziché un uomo e una donna non me ne sarebbe importato niente, non sarebbe cambiato niente perché sono certo che mi avrebbero amato esattamente come mi amano i miei genitori adottivi.
Non è importante l’orientamento sessuale di una coppia o di una persona per adottare un bambino, le cose che contano sono altre.

Pensate che ogni giorno ci sono migliaia di bambini che piangono perché non hanno nessuno che li ama, nessuno da chiamare mamma oppure papà, nessuno che li guarda negli occhi e dice loro io ti voglio bene.
Perché non facilitare le adozioni e aprirle anche alle coppie omosessuali?

Io so che un giorno nel mio futuro adotterò un bambino insieme a Etienne e nessuno potrà dirci “non siete adatti, non potete farlo” e sono certo che nostro figlio o nostra figlia sarà amatissimo.

E quando ci guarderà non penserà mai che sfortuna, ho due genitori gay ma penserà papà e papà, grazie per avermi scelto: vi voglio bene.

19 commenti:

  1. ecco perchè sei un amico speciale!
    vorrei tanto che la Chiesa rivedesse i suoi canoni e accettasse che i bambini vengano adottati da qualunque coppia
    L'amore nasce dal cuore, non importa se da quello di una mamma e un papà, o da due mamme, o da due papà
    Amare un figlio è qualcosa di stupendo e grande
    Un figlio amato cresce sereno e vive la sua vita da figlio
    Le regole che una famiglia da a un figlio sono importanti per la sua crescita, ma l'amore è essenziale
    Tu sei l'esempio di quanto amore può trovare un figlio che viene adottato
    La tua nuova famiglia ti ha dato amore, istruzione, ha saputo accettare le tue scelte, ti è vicino nella malattia, ma sopratutto ripeto ti ha dato amore
    Non nego di aver pensato spesso al adozione anche io, anche se avevamo dei figli, ma la legge impone tanti ostacoli, non da ultimo ostacoli economici
    e anche qui bisognerebbe fare delle riflessioni
    amo i bambini perchè danno tanto e forse per questo adoro i miei ragazzi speciali, speciali tu sai perchè
    Loro sono quasi tutti soli, le famiglie li hanno abbandonati in un centro diurno o spesso perchè sono venuti a mancare o perchè non riuscivano a dare loro l'amore
    Loro l'amore lo conoscono attraverso gli occhi e le parole dei volontari o degli operatori, loro hanno dei tutori legali e non verranno mai adottati perchè "diversi"
    La famiglia è un dono speciale, ma non tutte le famiglie sono speciali
    una mia amica con tre figlie ha preso in affido una bambina di 11 anni, con alle spalle una vita dolorosissima e ora questa bambina si sta ambientando con difficoltà, ma con accanto una famiglia tre sorelle, una mamma e un papà
    Loro la crescono consapevoli di non essere i suoi genitori, consapevoli che si tratta di un affido e che sarà temporaneo ma intanto le stanno dando amore
    Sei sensibile, intelligente, Xavier, sei stato cresciuto nel rispetto e nella dignità, sei stato "accettato" per quello che eri e per quello che donavi
    Cattolica lo sono ,ma io vorrei che la Chiesa accettasse le famiglie arcobaleno
    Perchè la cristianità si fonda su valori come il rispetto e sopratutto l'amore
    ecco il mio pensiero Xavier, so che non scrivo bene come te, ma so che tu mi capisci lo stesso
    un abbraccio e grazie della tua amicizia e vicinanza in questo periodo mio di dolore
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria per le tue parole, mi sono care come la tua amicizia. L'amore fa grandi cose davvero, rende migliori, la mia famiglia come più volte o scritto è il perno della mia vita, non sarei quello che sono se non ci fossero stati, non potrei concepire un solo attimo della mia esistenza senza condividerlo con la mia famiglia, sono davvero persone straordinarie e li amo immensamente. Tu sei ancora più fortunata di me, hai due splendide famiglia: la tua famiglia naturale e la famiglia dei tuoi ragazzi speciali a cui elargisci amore a piene mani.
      Io non riuscirò mai a capire quelle persone che vanno in giro a predicare l'amore in nome di Dio e poi vogliono negarlo agli altri, non capirò mai perchè tanta ipocrisia e falsità alberghi nei loro cuori.
      Un abbraccio e grazie ancora!

      Elimina
  2. Condivido appieno cio' che dici, e penso, anche, perche' in questa "civilissima" Italia, un single non puo' adottare un bimbo?
    Anche questa e' discriminazione.
    Perche' mi chiedo ci devono essere 2 genitori? Perche' i genitori devono essere un uomo e una donna?
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La risposta sta in una sola parola: soldi. I soldi sonoil motivo per cui in Italia e non solo il "mercato" delle adozioni è un "mercato" chiuso!
      Ciao

      Elimina
  3. Ciao Xavier, condivido questo tuo post che evidenzia il grosso problema che i nostri governanti non tengono in considerazione, se ci sono bambini abbandonati o malnutriti
    a loro poco interessa basta solo arricchirsi, per fortuna c'è ancora tanta brava gente sia suore e laici che dedicano la loro vita hai bambini regalando un sorriso e un po d'amore.
    Ciao ti auguro un buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Tiziano, per fortuna c'è ancora tanta brava gente al mondo.
      Un abbraccio

      Elimina
  4. E io che pensavo che Casa Famiglia fosse il nome di un telefilm con Dapporto! :)
    A parte gli scherzi, ovviamente sono d'accordo con te: conta l'amore che si può dare a un figlio.
    Ma è vero che l'iter è lungo... a volte scoraggia davvero!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'iter è lungo perchè chi si dovrebbe occupare di snellire le pratiche delle adozioni non vuole perdere i soldi che lo Stato versa al giorno per ogni bambini che si trovano in orfanotrofio.

      Miaoo

      Elimina
  5. L'unica cosa importante e la sola per me è l'amore..l'amore che si puo' dare. Su che base si può stabilire e affermare che un bambino adottato da due genitori gay non possa essere felice se è amato? Hai detto cose molto giuste e condivido. Mio caro Xavier ti auguro davvero di cuore di poter realizzare un giorno il tuo desiderio. Un abbraccio, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefy, io ce la metterò tutta per realizzare insieme ad Etienne il nostro desiderio.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Penso che tutto quello che hai detto sia giusto e sacrosanto, io per prima se potessi adotterei un bambino ma in Italia non è permesso se sei invalido, disoccupato, omosessuale e non ricco.
    A prescindere da questo io sono totalmente favorevole all'adozione aperta a tutti e anche dello snellimento delle pratiche.
    Ma sai perchè non lo fanno?
    Perchè informandomi via web ho scoperto che dietro ai bambini c'è un mercato spaventoso, si lucra sulla pelle degli orfani e poco importa se soffrono e non sono amati.
    È un mondo orrendo.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così Mel, è sempre una questione di stramaledetti soldi!
      Bacio

      Elimina
  7. Dovrebbe essere divulgato al mondo intero questo post. Specie a quello degli ipocriti benpensanti alimortacciloro. Grazie Xavier! ;)

    RispondiElimina
  8. Il figlio è di chi lo cresce e non necessariamente di chi lo concepisce.
    Come ho scritto da Ispy ed anche da te qualche volta, sono per le adozioni anche da coppie omosessuali. In fondo quello che conta non è semplicemente il bene del bambino?
    Se le persone in questione sono in grado di dare amore, sono responsabili e sono anche in grado economicamente di dare una vita normale e felice al bambino/ragazzo...chi se ne frega del resto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco bene il tuo pensiero ma putroppo a questo mondo ci sono anche gli ottusi e gli ipocriti a cui non frega niente degli altri!
      Ciao

      Elimina
  9. Xavier, il tema dell'adozione è delicato e fondamentale secondo me. E' come tu dici un atto d'amore enorme, meraviglioso che una coppia può fare verso bamnbini che non hanno nessuno.
    Sono assolutamente d'accordo con te che è una cosa che andrebbe facilitata, resa più accessibile e bisognerebbe anche educare le persone, far loro comprendere quanto valore abbia!

    Ti abbraccio e sono felice davvero che tu abbia avuto la fortuna di trovare una famiglia stupenda che ti ha accolto con tutto l'amre possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono stato davvero fortunato e questa fortuna quando sarò grande la condividerò con un bambino che nel mio cuore già da ora è mio figlio. Hai ragione, bisogna educare questa società all'amore, alla generosità e all'altruismo... putroppo la strada è ancora lunga e irta di ostacoli ma tante piccole gocce insieme possono formare un oceano d'amore!
      Un abbraccio

      Elimina
  10. Proprio così: tante piccole gocce possono formare un oceano d'amore!
    Un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut