Followers

02/11/14

Il gomorroide contro Starbucks

Tutti contro Starbucks?
Sembra proprio di sì, per la serie in America non hanno mai un cazzo da fare.

Che succede?
Per chi non lo sapesse, Starbuck è omnifriendly nel senso che se sei un loro cliente non importa che tu sia etero, lesbica, trans, gay, bianco, nero, alto, basso… sei un cliente Starbucks sempre bene accetto (e questa dovrebbe essere la norma per ogni negozio, Starbucks o non Starbucks).
Ma in passato, l'Organizzazione Nazionale per il Matrimonio ha lanciato un boicottaggio contro Starbucks dopo che la società ha ammesso di essere a sostegno delle nozze gay.
Fortunatamente questa campagna imbecille non ebbe impatto sugli introiti dell’azienda.

Giusto due giorni fa arriva James David Manning.
Chi è?
E’ un pastore notoriamente omofobo e imbecille, contrario ai diritti gay e ben noto per le sue posizioni di condanna nei confronti del mondo LGBT.
Giusto ieri, che era Halloween (ricordate, dolce o scherzo?), l’imbecille ha deciso di superarsi.

In un video caricato sul suo blog, ha espressamente rivelato una delle maggiori cause di rischio e trasmissione dell'ebola.
Secondo il religioso, infatti, i fedeli  e tutti coloro che ci tengono alla salute dovrebbero stare alla larga da Starbucks perché i negozi di caffè Starbucks sono una fonte per la diffusione di Ebola e di altre malattie, a causa della clientela che vi entra. In generale, i sodomiti che frequentano Starbucks, che siedono lì con i loro computer- in questo che è anche un luogo di incontro- si scambiano un sacco di fluidi corporei, scuotono le mani e se le stringono.


Tanto per cominciare se io sono sodomita, Manning è gomorroide che è anche peggio. Poi, procedendo per ordine: che cosa siamo noi gay (signorine lesbiche, non ve la prendete ma qui si parla di noi maschietti: per Manning siamo più faighy), dei Mazinga che spargono fluidi corporei attraverso l’uso del computer e delle mani?
Non siamo Spermaman (è il cugino di Spiderman, un po’ meno famoso), altrimenti se tutti gli uomini (etero o gay è lo stesso) avessero questo problema, immaginate che imbarazzo!

Come reagisce Starbucks?
In modo intelligente e spiritoso, con il suo primo spot gay friendly.
Lo spot ha lanciato Coffee Frenemies, il suo primo spot LGBT.
Pubblicato un paio di giorni fa su YouTube è subito diventato virale in Canada, probabilmente perché è stato girato in uno dei negozi di quel paese.
Protagoniste sono Bianca del Rio e Adore Delano, due famose drag queen degli Stati Uniti d’America, e lo spot è stato trasmesso su Out TV, emittente queer online del Canada.
Lo spot è stato girato durante il World Pride 2014, celebrato a Toronto lo scorso giugno.
(queerblog.it)


Così, per tirare le somme, Starbucks ha dimostrato che non gliene importa niente di omofobi stupidi come Manning e continuerà a servire caffè (vi prego, miglioratelo che è pessimo!), tè, cioccolate e tutto quello che di buono ha ai suoi clienti.
Per quanto riguarda l’America, si preoccupi meno di Starbucks e più della nuova moda che ha esportato, il Knockout game: leggete e pensate, anche questa è l’America.

Negli Stati Uniti si chiama Knockout game: un gioco violento che consiste nello sferzare pugni e calci ai passanti, a caso, senza motivo. Ora questo terribile fenomeno è arrivato in Italia.
A Milano una ragazza di 30 anni è stata picchiata in piazzale Loreto. All'improvviso uno sconosciuto è sbucato fuori da una macchina e le ha dato un pugno in faccia rompendole il naso.
Poi si è dileguato. Non le ha portato via nulla, né borsetta, né telefono.
Non era un rapinatore. Era più un pugile.
Un folle divertimento che piano piano sta prendendo piede da Nord a Sud. Sono stati segnalati casi a Roma, in Veneto, a Napoli, a Brescia. 
(liberoquotidiano.it)


20 commenti:

Melinda Santilli ha detto...

Sarà che oggi sono i morti e quasi tutti sono al cimitero, ma se non scrivevi tu era un fiaccume unico, che palle!
Il tuo post mi ha fatto ridere e anche riflettere, perchè sul serio all'idiozia e all'omofobia non c'è termine, così come alla violenza. Sono convinta che l'uomo sia davvero l'unico essere vivente che pianifica a tavolino come far soffrire i suoi simili.
Per il gomorroide... ma dai, l'hai visto in faccia? Ragazzi gay (per fortuna a noi lesbiche questa stronzata è stata risparmiata), riempitelo di fluidi corporei!
Un abbraccio super

ps: amo lo spot di Starbucks, è una figata e confermo sul caffè, è imbevibile!

Claudia ha detto...

Ciao Xavier!
Ogni due per tre salta fuori qualcuno che ci salvaguarda da epidemie come se avesse tra le mani la soluzione al caso del momento,in questo caso :come evitare il contagio dell'Ebola,ma che lasciasse fare a chi di competenza per divulgare le notizie che già siamo in panico e poi queste distinzioni tra persone a me non piacciono tantomeno quando sono persone religiose che dovrebbero divulgare bontà a prescindere
L'America è progresso ed è un dato di fatto ed è anche purtroppo portatrice di eventi disgustosi che prontamente noi Italioti copiamo per sentirci al passo con i tempi figurato se ci lasciamo perdere l'ultima novità',che schifo immenso di queste persone ma nella testa che hanno al posto del cervello?
Ti abbraccio

Zio Scriba ha detto...

Sono sempre stato contrario alla pena capitale, ma comincio a pensare seriamente che dovrei fare un'eccezione sia per la feccia omofoba sia per le inutili sottomerde del knockout game: questo mondo ridotto a cloaca ha bisogno di un poco di ecospurghi.
La cosa più pazzesca è che nel 2014 i mentalmente inferiori identifichino ancora l'omosessualità con la cosiddetta sodomia, come se il 99% degli etero non avesse con le proprie donne, di tanto in tanto, anche rapporti anali (però le loro mogliettine non le chiamano rotteinculo... :D)

gaetano ha detto...

Carissima, ho sempre rispettato ogni essere umano di qualsiasi religione o partito politico o preferenze sessuali, perchè ognuno ha diritto all'amore come gli pare, so che Dio è Amore e Lui accertta solo amore, l'odio è del mondo e genera solo odio, non capisco quelle persone che vorrebbero attribuire il contagio dell'Ebola ad un locale o ad una tendenza sessuale, so solo che la sua stupidità può essere contagiosa come quella stupidità che si stà verificando anche in Italia in questi ultimi tempi, questi gesti sono più contagiosi di qualsiasi malattia, perchè vogliono imitare le demenze altrui, ti ripeto sono per l'amore e non l'odio e non ho ricambiato mai le cattiverie subite,
un detto dice: Male non fare e paura non avere!!!
Ti saluto augurandoti buona vita.

Stella Paola ha detto...

E' stata molto arguta l'azienda a reagire in modo così delicato, anche se io penso sarebbe stato utile anche agire per vie legali. Ad ogni modo, come sempre L'ignoranza regna sovrana ed io rabbrividisco all'idea che gente così ha anche diritto di voto. Spero con tutto il cuore che questo sia un modo per aprire gli occhi a tutti gli omofobi, per far vedere loro quanto sono ridicoli!

Mariella ha detto...

Sulle ultime righe si è catalizzata tutta la mia attenzione. Io l'amo l'Ammerica. Il problema è la gente. Stupida e idiota. E da questa tipologia non possiamo difenderci. Come dall'ignoranza. Sul caffè di Starbucks concordo. Ma tanto io vado per i muffin ai mirtilli e per stringere un po' di mani.
Abbraccio ragazzo.
PS: quel religioso "cog...." andrebbe preso a calci nel culo. Lo sai che io poi divento violenta.

Pino ha detto...

Bene Starbucks!
Pirla il pastore, omofobo, imbecille e gomorroide!
C.....ni (non voglio permettermi qui certi appellativi, ma sostituisci pure, se credi i puntini) tutti quegli americani prims e anche itslisni(!) ora, che prsticsno sto c...o di Knockout game!
Si deve essere per davvero cerebrolesi!

Sempre più disgustosamente riluttanti certi comportamenti.

Ciao Xavier.
Buon inizio di settimana.

Poppy Red ha detto...

Einstein diceva: due cose sono infinite, l'universo e la stupidità e sulla seconda ho dei dubbi.
Dico che dopo questa storia e i cretini del giochino Knockout i dubbi li possiamo pure togliere: armiamoci di santa pazienza per i deficienti come Manning e di una bella mazza da baseball chiodata per quelli che pensano che picchiare le persone sia uno sport.
Un grande abbraccio!

franco battaglia ha detto...

A Roma cominciano ad essere segnalate queste bande dette del Knockout. Ma credo che l'intero genere umano stia andando, inesorabilmente, knockout. :(

Saesa Canta ha detto...

L'ignoranza non ha confini O_O , ma questo ne dice di cavolate!!!
perchè l'amore dev'essere condizionato da dicerie stupide e senza fondamento??
Xavier ti cito una frase della bibbia ( so che non sei credente, ma in questo caso ci sta a pennello ^_^ )
Perdonali perchè non sanno quello che fanno .....in questo caso che dicono

Buona giornata e un grande abbraccione
tvb

Xavier Queer ha detto...

Come ho scritto, per fortuna a voi lesbiche è stata risparmiata!
Sì, l'uomo è per la maggior parte dei suoi esseri una specie anomala, chissà da quale strano virus è stata contaminata.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

L'America non è progresso, tutto il mondo può essere progresso se lo vuole ma dalla fine della seconda guerra mondiale a questo colosso è stato dato troppo potere e i risultati si vedono.
Per quanto riguarda il knockout game, che devo dirti: le pessime abitudini sono quelle che si adottano per prime.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Hai detto tutto, specie sulle brave mogliettine!
Sulla pena di morte sfondi una porta aperta, io la metterei subito in atto, specie con certi bastardi...

Xavier Queer ha detto...

Ciao Gaetano, grazie per avere commentato il mio post.
Guarda, non sono un credente ma sono d'accordo con te quando scrivi che la stupidità è qualcosa di pericoloso e che può rovinare le teste di molte persone e anche il nostro paese.
La stupidità va combattuta e fermata.
Un abbraccio e buona vita anche a te

Xavier Queer ha detto...

Poppy hai pienamente ragione a citare Einstein, infatti sto preparando un rifornimento di mazze chiodate.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Pino, qui da me puoi anche toglierli i puntini, non c'è problema.
Concordo su tutto il tuo commento, ormai l'umanità è arrivata al capolinea.
Un abbraccio!

Xavier Queer ha detto...

Sì e continua ad andarci dritta filata senza riflettere sulle conseguenze del suo atroce viaggio.
Un saluto

Xavier Queer ha detto...

La Bibbia la conosco, anche se non sono credente, e mi ritrovo in questopasso del Vangelo anche se temo che gomorroidi come Manning sappiano fin troppo bene ciò che dicono.
Un grande abbraccio anche a te

Xavier Queer ha detto...

Magari hanno anche agito pervie legali, ma sui giornali non c'era scritto.
Anche io rabbrividisco se penso a quali posizioni di potere occupano certi gomorroidi.
Aprire gli occhi agli omofobi? Magari!
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

La penso come Pasolini: l'ignoranza non si può fermare ma la si deve arginare denunciandola a voce alta (o scrivendo, come facciamo noi blogger).
Io da Starbucks vado per un bel tè e basta, perchè ancora non hanno prodotti gluten free!
Un abbraccio e diventa pure violenta coi gomorroidi!