Followers

18/10/14

Colora di viola il tuo blog, sostieni lo Spirit Day!


Purtroppo non si celebra in Europa, meno che mai in Italia.
Cosa?
Lo Spirit Day, ovvero la settimana (di solito è la settimana di ottobre che include la giornata del 17, perchè in quella data è nato proprio il primo Spirit Day in Canada) dedicata a tutte le vittime di bullismo, in particolare i ragazzi e le ragazze omosessuali.
Per ricordare quanto sia deleterio e inutile il bullismo nelle scuole vengono indette conferenze, incontri con psicologi, vengono invitati a parlare i giovani vittime di bullismo, i loro genitori.
E ci si veste di viola, il colore che nella bandiera queer è legato allo spirito: ecco perché Spirit Day.


Perché ho scritto che purtroppo non si celebra in Europa?
Perché nel vecchio continente si tende a ignorare l’esistenza del bullismo o ancora peggio lo si considera un male necessario, una sorta di prova del fuoco.

La settimana dello Spirit Day non è nata per dire a tutto il mondo “ehi, noi siamo gay!” ma per dire: “io sono gay/lesbica/trans e tu non hai nessun diritto di farmi del male, di insultarmi o di ghettizzarmi per questo e quando lo fai non sei una grande persona, sei solo una merda”.

Se condividete anche voi questo spirito e il pensiero che il bullismo deve cessare, date un tocco di viola al vostro blog prelevando l’immagine della coccarda che si trova in questo post.

Grazie a tutti per il vostro sostegno.

23 commenti:

Melinda Santilli ha detto...

Bravo, campagne come questa devono essere sostenute a gran voce anche perchè non bisogna darla vinta a chi pensa che il bullismo sia "buono e giusto".
Il video che hai scelto è bellissimo!
Domani passa da me, così vedrai il mio post sullo Spirit Day :-)
Baci

°°valeria°° ha detto...

ciao Xavier, non conoscevo questa riccorenza e mi spiace non venga celebrata anche in Europa
come vorrei che almeno nelle scuole superiori si parlasse di bullismo verso gli omosessuali
e invece non si parla nemmeno di bullismo
e ti assicuro che i casi di bullismo anche in un paese piccolo come il mio accadono
buon fine settimana VAleria

Zio Scriba ha detto...

Fatto.

E aggiungo un abbraccio, naturalmente.

MikiMoz ha detto...

Ma il bullismo non colpisce mica solo minoranze sessuali (o etniche, o religiose)... è vero che lo si considera una prova del fuoco (e in certi casi lo è), ed è purtroppo vero che non è monitorato come si deve.
Secondo me in Italia finché non succede qualcosa di grosso per cui ci rimettono i denti gli adulti (genitori, docenti) non se ne parlerà come si deve...

Moz-

quid76 ha detto...

Ribloggato, grazie.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Iniziativa lodevole; aderisco e faccio girare il tuo post.
Saluti a presto

Guerisoli Paola ha detto...

Non sapevo di questo giorno!!! grazie gattino per avermi insegnato una cosa nuova ed importante!!!
PS: Come stai dolcissimo amico?

Poppy Red ha detto...

Non celebrare occasioni come queste è un segno di inciviltà, ma c'è da stupirsi dal momento che in Italia un "partito" come quello di Alfano di estrema destra (che praticamente è un partito fascista che ha solo cambiato nome) vuole denunciare il sindaco Ignazio Marino per avere trascritto a Roma delle nozze fra coppie omosessuali? Io sto dalla parte di tutte queste lotte, fermiamo il bullismo, la violenza, l'ignoranza! Ti mando un abbraccio

maris ha detto...

Ho inserito la coccarda viola nella colonna laterale del mio blog, Xavier.

Il bullismo è una piaga tremenda, contro chiunque sia rivolto. Che si tratti di omosessuali, di disabili, di ragazzi particolarmente sensibili e fragili...è una cosa che mi terrorizza perchè penso che questi bulli saranno gli uomini di domani e ho paura per i miei figli che dovranno viere in un mondo fatto di queste persone!

Un abbraccio.

maris ha detto...

PS: Ho messo il link alla coccardina che rimanda a questo tuo post!

Claudia ha detto...

Ciao Xavier!
Mi prendo l'immagine del nasrtro viola e lo appiccico alla colonna destra del mio blog così rimane per sempre nel continuo dei giorni
Un abbraccio

Anna-Marina ha detto...

Ho messo la coccarda perchè possa anch'io testimoniare la mia rabbia contro la violenza, contro il bullismo in generale, proprio in questi giorni che si è tanto parlato di "scherzi" nei confronti dei più deboli. SCHERZI???? VERGOGNA!!!!

Xavier Queer ha detto...

Grazie a tutti!

silvia ha detto...

mi pareva d'aver lasciato un commento su un post prececente che trattava questo tema, non lo trovo.
va beh, grazie comunque dell'informazione, vedo se riesco a mettere la coccarda nel blog.

silvia ha detto...

errata corrige, trovato, sorry!

cristiana2011 ha detto...

Partecipo volentieri, sperando di essere ancora in tempo.
Comunque, lo terrò esposto per ricordare i soprusi del bullismo.
Cristiana

Mariella ha detto...

Ci sono anche io.
Bacio Xavier!

Pino ha detto...

Ciao Xavier...un abbraccio.

p.s. ho apportato una piccola modifica per adattamento al mio blog...

pinkg ha detto...

Ciao Xav! E lo coloro si di viola il mio blog!!!
Ma ti pare che di queste cose non si sa nulla! Ma perché gli insegnanti non ne parlano nelle scuole? Proverò a spiegare a mia figlia lo spirit day e mi sa che per domani le appiccico addosso pure un fiocchetto viola…che una bimba di tre anni e mezzo vada a dire alla maestra che il fiocchetto glielo ha messo su mamma e le ha raccontato che è un modo per dire a tutti che i bambini non devono essere in nessun modo cattivi con i loro compagni per nessun motivo al mondo …la vedi provocatoria?
Un abbraccio <3

Xavier Queer ha detto...

Ottima idea, mi piacerebbe che venisse seguita anche da altre mamme, la tolleranza, il rispetto, l'amore e l'educazione sono concetti che si imparano da bambini, quando ancora la parola "diverso" ancora non fa paura!
Un abbraccio a te e alla tua bimba :-)

Xavier Queer ha detto...

Ancora un grazie di cuore a tutti voi per il sostegno!
Un abbraccio :-)

Pia ha detto...

Se permetti concordo con quest'iniziativa, quindi ci sono anch'io.
Buon giorno Xavier.

Xavier Queer ha detto...

Grazie Pia e benvenuta nel mio blog!
Buona giornata anche a te :-)