Followers

15/09/14

Quattro soli a motore

Quello che mi ha attirato di questo libro all’inizio è stato il titolo: “Quattro soli a motore”, è stata la parola soli a colpirmi perché poteva trattarsi di quattro caldissimi soli oppure di quattro solitudini che a un certo punto si incontrano.

Ho cominciato a leggere il romanzo con curiosità e subito ho trovato un punto di contatto con il personaggio principale.
Corradino è un ragazzo come tanti, molta fantasia e tanta solitudine anche se non traspare subito.

“La mamma beveva e papà mi picchiava… Sono un duro io… I lividi fate finta di non vederli”

Questo sono io o Corradino? Siamo entrambi, le paure sono le stesse, anche il senso di impotenza, di inadeguatezza, entrambi abbiamo subito e in qualche modo siamo riusciti a sopravvivere…

Aspettate un momento, non pensate che sia un romanzo triste, tutt’altro, vi ritroverete a ridere fino alle lacrime ma nello stesso tempo rifletterete e arriverete alla conclusione che anche in voi, magari in un angolo dimenticato, il vostro “Corradino interiore” non vi ha mai lasciato.


E adesso vi lascio il link di chi si è reso “colpevole” di avermi regalato il mio Corradino, è un personaggio davvero singolare, è uno dei pochi adulti ancora capace di stupirsi, è una persona schietta, dice sempre quello che pensa... Andate sul suo blog, leggete il romanzo  e fatemi sapere che ne pensate!


11 commenti:

Cristiana Moro ha detto...

Grande zio Nicola, lo conosco da sempre e ho tutti e due i suoi libri. L'ultimo, 'Quattro soli a motore', appunto, ha avuto successo tra le mie nipoti e loro amiche.
Cri

Stefyp. ha detto...

Ciao Xavier, le tue riflessioni e considerazioni mi hanno colpito, mi hai messo la curiosità di approfondire...adesso vado a leggere. Un abbraccione a te e un sorriso, grazie di esserci, Stefania

Anna-Marina ha detto...

Se fa ridere lo leggo!
Grazie del consiglio.

Zio Scriba ha detto...

L'adulto (o presunto tale :D) capace di stupirsi (e di commuoversi) si è stupito e commosso anche stavolta. Grazie per questo tuo gesto così bello e così prezioso.

E grazie anche (adesso è la mia rinomata immodestia a parlare) a nome di coloro che per merito tuo conosceranno questo piccolo gioiello della Narrativa.

Grazie ancora!

Maura ha detto...

Che mi sono ritrovata pure io da qualche parte...abito "sul Veneto" e spesso ho sorriso per le colorite frasi dialettali di noi "poentoni"...
Hai ragione Xav, questo romanzo ha attraversato varie volte la mia infanzia, la forte immaginazione e la disperata paura che sapeva innescare...ma ho riso tanto nel leggerlo.
Nick è un fantastico amico, l'anno scorso una brutta influenza non mi ha permesso di incontrarlo durante la promozione, desideravo avere un suo autografo sulla mia copia!
Un affettuoso abbraccio , Xavier.

Melinda Santilli ha detto...

Ora posso dirlo, l'ho letto anche io e mi è piaciuto moltissimo, la scrittura arguta mi ricorda quella di un altro autore che amo, Stefano Benni, e le avventure di Corradino sono eccezionali!
Un abbraccio

Mariella ha detto...

Lo conosco bene il libro e anche il suo autore.
Ho letto tutti i suoi libri e sto aspettando il nuovo. Spero a breve.
Ciao Xavier.
Un abbraccio a Nicola.

Zio Scriba ha detto...

Prima o poi avrai quell'autografo e quella dedica, e per me sarà una gioia e un onore! :)

Pino ha detto...

Mamma mia sto correttore automatico del tablet cosa ti fa venire fuori!...scusa Xavier ma ho dovuto eliminare...

Mi hai messo un un po di curiosità Xavier e ho cliccato il link. Ho letto il profilo di Zio Scriba e...ora so che farò "quel" più bel complimento che gli si possa fare...è davvero una persona "curiosa e un po (tanto anzi) fuori dal comune!".
Arrivando al libro, anche qui mi hai incuriosito...

Ciao Xavier.
Un abbraccio.

Xavier Queer ha detto...

Lo Zione sarà contento di sapere che "Quattro soli a motore" è piaciuto anche a voi, in attesa del nuovo libro vi ringrazio e vi abbraccio :-)

Fioredicollina ha detto...

Grazie per la segnalazione!
e per i graditi auguri al maritino, ciao e a presto!! :-)