Followers

04/09/14

Declino

Cominciava con te il pensiero,
con te che mi guardavi
mentre dipingevo l’infinito
dei tuoi grandi occhi.

Ti  incontrai
d’autunno,
bagliore d’argento
di acque limpide.

Ed era la primavera
che ci inebriava
della sua dolce musica
mentre ci specchiavamo
nell’azzurro del cielo.

L’estate bramò
i nostri desideri sopiti,
anima e carne,
ribollivamo come spuma di mare.

L’inverno ci colse impreparati,
aghi di ghiaccio
trafiggevano i nostri corpi,
la sentivi anche tu
quella strana nostalgia,
richiamo ancestrale
di un’altra vita.

Rimanemmo inerti
coi polmoni svuotati,
accogliemmo l’ultimo
respiro del mondo
lasciandoci trasportare
sui fondali oscuri
di un mare
sconosciuto per noi.
(Xavier 4 Settembre 2014)





38 commenti:

  1. Incredibile, di una bellezza e un'intensità sconvolgenti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Bella e struggente.
    Ciao
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Ehi, l'amica, un po' vecchietta, è tornata dopo una bella estate fra Sicilia e Sardegna.....Ciao ragazzo tutto arte e sentimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata, adesso sarai riposata e in perfetta forma!

      Elimina
  4. Mi piace molto, complimenti.
    Pare quasi che tu sia riuscito ad udire veramente la “dolce musica della primavera”.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vittorino, in un certo senso quella dolce musica l'ho udita davvero!

      Elimina
  5. Toc, toc, e' permesso? Mi chiamo Fiorella, e il tuo blog me l'ha consigliato la dolce Melinda.
    Ho letto la tua poesia, beh ti devo dire che parole così delicate, forti e dolci ne ho lette poche.
    Scusa dell'intrusione, e spero di rileggerti presto.
    Un saluto Fiorella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta nel mio blog,
      grazie per il comento, sono contento che ti sia piaciuta la poesia. Torna pure quando vuoi!
      Un abbraccio.

      Elimina
  6. Come sempre sono rapita dalla bellezza delle tue poesie.
    E' toccante il modo in cui ha descritto questa passione distruttiva a cui però non si può resistere,la parte che più mi ha colpito è stata quella degli aghi di ghiaccio.
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mel, più che descrivere una passione distruttiva,ho voluto descrivere la fine di un amore "morto" di morte naturale!
      Baciotti

      Elimina
  7. Che cosa ispira le tue poesie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa ispira le mie poesie... alcune volte sono esperienze personali, altre volte può essere un libro o quello che vedo... tutto può ispirarmi :-)
      Un abbraccio

      Elimina
  8. bellissima la descrizione di questi sentimenti...mi ha fatto tremare il cuore...un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Ciao Xavier!
    Sono ripetitiva e lo so,ma le tue poesie sono talmente "carnali " e vere, stupende,la tristezza di un'amore arrivato alla conclusione nulla toglie.
    Un abbraccio grande :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia, un abbraccio anche a te!

      Elimina
  10. Originale, appassionata e suggestiva. Complimenti, Xavier!
    Mi è piaciuto tantissimo anche il disegno che correda i versi. Lo hai fatto tu?
    In caso affermativo, sei un grande!
    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nigel, sì il disegno è mio, l'ho copiato da uno che avevo visto in rete, devo dire che mi è riuscito abbastanza bene.
      Un abbraccio :-)

      Elimina
  11. Xavier, ecchecavolo, dillo che sei così bravo a disegnare! Complimentoni!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecchecavolo, grazie :-)
      Ricambio l'abbraccio!!!

      Elimina
  12. Posso dire che mi piace più il disegno della poesia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi, le critiche servono sempre :-)
      Un abbraccio

      Elimina
    2. non voleva essere una critica, assolutamente no ...
      solo l'espressione del mio gusto personalissimo ...

      Elimina
    3. Tranquilla Silvia, preferisco pensare che sia una critica costruttiva oltre all'espressione del tuo gusto :-)
      Un abbraccio

      Elimina
  13. Bellissimo e struggente il dipinto delle quattro stagioni della vita, o della vita di un rapporto che hai armoniosamente e intensamente dipinto con i tuoi toccanti versi. Da brivido la strofa d'apertura! La trovo splendida...di un romanticismo immenso.

    Ciao Xavier.
    Buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pino, descrivere la fine di qualcosa non è mai facile, che si tratti delle stagioni o di un amore. Ho voluto provarci è il risultato mi è piaciuto.
      Un abbraccio!

      Elimina
  14. Xavier, sei un artista a tutto tondo!
    Mi sveli qualcosa in cui non eccelli ?
    Buona giornata.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In informatica sono mediocre :-)
      Un abbraccio

      Elimina
  15. Prezioso questo amore che hai liberato attraverso la tua bellissima poesia. Il disegno è splendido...
    Una canzone osservare e conoscere meglio il tuo disegno?
    Un abbraccio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una canzone?
      Non saprei, il mondo delle canzoni non mi appartiene, sono sordomuto: trovala tu una canzone, mi farebbe piacere.
      Un abbraccio :-)

      Elimina
    2. Ecco. Ora ho capito cosa volevi dire con ... il silenzio è il mio elemento...in un commento che mi hai lasciato i qualche tempo fa. Un abbraccio anche a te :-)

      Elimina
  16. Sono preoccupata perchè ti avevo lasciato un commento, ma non lo vedo..
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, e che non passo spesso dal blog e poi ho la moderazione e i commenti non vengono pubblicati subito.
      Ciao

      Elimina
  17. Sono rimasta senza fiato.
    Complimenti, un sereno w.e Xavier, un abbraccio
    Ele

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut