Followers

18/07/14

Il giocatore di biliardo

grazie al mio tecnico/audio  MesserMalanova 

Soltanto l'erba sull'altopiano
è verde un po' di più
ma non c'è da pensarci su
non c'è da stenderci su la mano
cercando di capire
qual è il punto dove colpire
tic-tac tic-tac
per ogni geometria
tic-tac tic-tac
ci vuole fantasia
C'è una luce che luna non è
in un buio che notte non è
e una voce che voce non è
che non parla ma parla di me
d'improvviso mi brucia la mano
l'aria verde del panno sul piano
tic-tac
ed il gioco si porta via
rotolando la vita mia
Ecco perché si trattiene il fiato
finchè si resta giù
e per sempre vuol dire mai più
tic-tac tic-tac
per ogni geometria
tic-tac tic-tac
ci vuole fantasia
C'è una luce che luna non è
in un buio che notte non è
e una voce che voce non è
che non parla ma parla con me
e di colpo mi sfiora la mano
l'erba verde di questo altopiano
tic-tac
ed il gioco si porta via
rotolando la vita mia.


9 commenti:

Melinda Santilli ha detto...

E' una delle mie canzoni preferite di questo grandioso duo, soprattutto per il significato e la metafora della vita che rotola via consumata dal gioco, mentre la morte incalza insieme al tempo che non tornerà più.
Un abbraccio!

Carla Guaraglia ha detto...

Messer Xavier, m'inchino a cotanta beltà....

MikiMoz ha detto...

Non la conoscevo questa.
Se la vita si passa giocando, allora corre via in modo divertente.

Moz-

Xavier Queer ha detto...

Peccato che ho scoperto Faletti tardi!
Ciao Mel, baciotti :)

Xavier Queer ha detto...

E' un video molto bello, ma il testo lo è ancora di più!
Ciao

Xavier Queer ha detto...

Sì, ma non si può sempre giocare.
Miaoo

Pino ha detto...

"...c'è una luce che luce non è
in un buio che notte non è..."

Direi che questa frase è "tremendamente affascinante".

Ciao Xavier.
Un saluto a tutti

cristiana2011-2 ha detto...

Ne ero all'oscuro.
Grazie!
Cristiana

silvia ha detto...

ma che bella!
mai sentita prima d'ora!