Followers

05/07/14

Due in uno... e fate voi!!!

Due in uno… sì ho deciso di scrivere due post in uno!
In questi ultimi giorni sono poco presente alla vita del blog, sono scarico, demotivato, stanco e mi riservo il diritto di essere poco partecipativo.
Le terapie non funzionano, non c’è stato neppure un piccolo miglioramento, quindi bisogna ripartire da zero, rifare tutti gli esami e quando dico tutti intendo proprio tutti anche quelli più dolorosi, dopo ci sarà un consulto con altri medici per decidere la “nuova strategia” d’attacco,  e come una cavia (ormai è così che mi sento) verrò sottoposto ad una nuova terapia…
C’è chi sostiene che se una persona ha una certa malattia è perché deve pagare per i peccati che ha commesso: considerando che sono ateo non capisco né approvo questa bizzarra teoria, soprattutto non capisco la concezione di peccato.
Quindi cosa faccio… siccome non posso mandare gesticolando a quel paese l’ultima delle persone intelligenti che mi ha esposto questa teoria anche perché è un’amica di nonna Bea molto credente e mi spiacerebbe offenderla dal momento che dice pure di pregare per me (a questo punto meglio che smetta visti i non incoraggianti risultati, ma ha 80 anni suonati…), preferisco andare in rete e cercare da dove viene fuori tutta questa assurda storia del peccato da espiare in terra.
A parte un sacco di stronzate mega galattiche per cui la colpa sarebbe di Adamo ed Eva (poveri disgraziati) quando ormai sono convinto di non cavare un ragno dal buco mi imbatto in un post che ha del mirabolante.
Scusate ma certe stronzate vanno punite.
Il post che ho letto parla dell’istituzione chiesa e degli attacchi che subisce: l’autore sostiene che la chiesa non viene attaccata per i preti pedofili, per l’ipocrisia, la corruzione, la falsità… no, viene attaccata perché difende la famiglia.
E qui mi vengono gli occhi del porca troia (grazie Malanova che mi hai trascritto questa frase dopo aver visto per me il video della Littizzetto) e mi girano le palle a novanta.
Partiamo dal concetto di famiglia, esattamente cos’è una famiglia?
Ne ho parlato in tanti post, perciò riassumo: per me la famiglia sono delle persone che si amano, si rispettano e vogliono costruire qualcosa (che non significa necessariamente avere dei figli) e non è la classica coppia eterosessuale, possono essere coppie di tutti i tipi, amici, fratelli, sorelle... insomma, famiglie.
E la chiesa secondo questo “bel” post sarebbe l’ultimo baluardo a difendere le famiglie.
Ma che cazzo dici?!
Tutti difendono le famiglie, diciamo che la chiesa difende la famiglia della Mulino Bianco perché non concepisce nessun altro tipo di famiglia e questo è un limite tutto suo.
Poi ovviamente il post scivola su divorzio e aborto (figuriamoci, un minimo di creatività mai).
Divorzio... secondo me l’istituzione matrimonio è fallita, non mi stupisco quindi che il divorzio cresca e funzioni anche bene: è da imbecilli sposarsi dopo due mesi sull’onda della cotta del momento, è da imbecilli restare insieme quando non si condivide più niente.
Poi non parliamo dei casi in cui la violenza domestica domina la vita di coppia, mi spiegate come si fa a dire che il divorzio è sbagliato? Non credo che dio, ammesso che esista, abbia detto è giusto picchiare tua moglie/marito e i tuoi figli così le loro sofferenze mi rendono gloria e onore.
Se tuo marito o tua moglie ti fa violenza, gli dai un calcio in culo e divorzi: dio non è felice? Chissenefrega, problemi suoi, vorrà dire che il parroco se ne farà una ragione e reciterà dieci ave Maria in più.
E l’aborto?
L’aborto è qualcosa di molto delicato, secondo me spetta alla madre del futuro bambino decidere e a nessun altro e mai nessuno deve permettersi di giudicarle.
Ma qui l’aborto è visto sotto un’altra forma, quella della pillola del giorno dopo che secondo l’autore del post viene commercializzata come caramelle.
Sbagliato: ci vuole una ricetta rilasciata da un ginecologo e non lo fanno con molta superficialità.
L’aborto crimine contro la vita?
Ma sapete cos’è un crimine contro la vita? Mettere al mondo un bambino non voluto o che ha una malattia tale che si sa benissimo che morirà entro l’anno di vita o al più soffrirà come un cane per tutta la vita.
Crimine contro la vita? Mettere al mondo dei figli che moriranno di fame perché non si ha la capacità di poterli mantenere e chi può farlo si volta dall’altra parte.
Ecco cosa sono dei crimini contro la vita.
E che fa la chiesa?
Niente, tiene i cordoni della borsa molto stretti.

Ma per fortuna la vera chiesa esiste e non è quella degli anelli, degli appartamenti da centinaia di metri quadri, dei cardinali che compaiono in televisione.
La vera chiesa è il povero che aiuta il povero, dei missionari che muoiono aiutando i dimenticati, di tutte quelle persone che non chiudono gli occhi, che non puntano il dito, che non parlano ma fanno.
Senza scomodare filosofi, senza parafrasare libri e paroloni.
Ha un senso tutto questo?

Nella mia testa sì, spero di averlo comunicato anche a voi.


25 commenti:

  1. Mi spiace tantissimo che le cure non ti portino giovamento. Scusami se insisto, prova a cambiare alimentazione. Ti prego, prova, non ti costa niente se non eliminare certi alimenti, che per il tuo gruppo sanguigno probabilmente sono diventati veri veleni e introdurre alimenti che ti possano rinnovare e perché no, guarire.
    Ti sono vicina
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao maestra, capita che le cure non funzionino subito, pazienza, si ricomincia dall'inizio. Per quanto riguarda la mia alimentazione stai tranquilla sono vegano.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Forse ti mancano dei nutrienti indispensabili che non apporti a causa della tua scelta, che peraltro rispetto e apprezzo.
      Perdonami ma ti suggerisco ancora di contattare quel medico, ci sono stati casi di completa guarigione solamente cambiando il modo di alimentarsi. Per la salute ne varrebbe la pena, non credi? Poi le cure faranno il loro corso, non c'è dubbio.
      ciao

      Elimina
  2. Personalmente ho capito molto bene il senso del tuo post, non mi sembra molto nebuloso.
    Ma iniziamo dal principio: come ti ho scritto via mail, non mollare la presa.
    E' successo anche a me con le cure, sai quante volte ho dovuto cambiare i dosaggi e poi (finite le cure) rivedere per intero i progetti degli interventi chirurgici col medico perchè non andavano bene nel senso che i danni erano così grossi che c'era un sacco di lavoro in più da fare?
    Tante, purtroppo tante, ma se molli ricorda che vince il nemico e tu non meriti la sconfitta.

    Ora parliamo del post... la chiesa non deve solo darsi una ripulita (e di merda da lavare via ne ha tanta), ma dovrebbe anche farsi un esamino di coscienza e rivedere un pò certe cazzate che ha combinato o sta combinando.
    Io cito le mie preferite:

    -bruciare vive persone come Giordano Bruno che avevano avuto l'ardore di dire cosa che la chiesa non condivideva. Nel caso di Giordano, la teoria "rea" era sostenere che la terra non fosse piatta e girasse intorno al sole... devo dire altro?

    -disprezzare Nietzsche ma pubblicare libri come il Malleus Malleficarum che ha fatto legalmente ammazzare un sacco di persone innocenti.

    -aiutare quei bravi nazisti a fuggire in sudamerica...

    -condannare gli omosessuali e invitare le donne vittime di violenza domestica a restare a casa per amore della famiglia.

    E per quanto riguarda l'autore del post che hai trovato... no comment, è proprio ottuso.
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti ho scritto via mail, non ho intenzione di mollare, sono solo stanco e deluso.
      Per quanto riguarda il resto del post, la chiesa andrebbe riformata in toto, c'è bisogno di aria pulita!
      Baci

      Elimina
  3. Lancia in resta e alla pugna!!
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rabbocca oste, evviva il barbagianni!!!
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Ciao, per quanto mi riguarda sfondi mille porte aperte, su tutto.
    Scusa la mia ignoranza, per quanto riguarda la tua salute mi spiace che tu debba ricominciare tutto daccapo ma non riesco a realizzare quante "nuove strategie" siano disponibili (fortuna che ci sono sì, ma sin dove?) e perché tu debba rifare tutti gli esami, cambierebbe forse la diagnosi?
    Non mi resta che farti i migliori auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vittorino, rifare gli esami non cambia la diagnosi ma è necessario per impostare la nuova terapia.
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Ciao Xavier!
    Ecco bravo,senza tanti fronzoli inutili che non servono a nulla se non che ostentare ricchezza,ammirevole il missionario che porta aiuto ai poveri togliendosi a volte il pane di bocca,a tutta quella gente che ha il dono della sensibilità e ne fa uso esagerato offrendo ad altri un gesto quotidiano..
    Insomma tutto da capo ragazzo..la stessa cosa successe a mia sorella alcuni anni fa,non sempre tutto funziona alla prima trance purtroppo,certo ti girano parecchio i maroni ripartire da zero oltre a tutto il resto a volte si deve attendere più del dovuto per ricevere buone notizie
    Ti abbraccio forte :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì, tutto da capo, ancora una volta... forse la terza sarà quella giusta.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Ciao Xavier, per prima cosa ti abbraccio ( seppur virtualmente ) con tutto il mio affetto....So che non è facile quello che stai passando .... per quanto riguarda la chiesa....stendiamo un velo pietoso....io sono credente...ma non sono d'accordo su moltissimi aspetti ecclesiastici....io ad esempio sarei per il matrimonio dei preti....chi lo dice che i preti non debbano sposarsi? non ve ne si parla in nessun testo che sia vangelo, bibbia o altro....la famiglia del mulino bianco secondo me non esiste...pero' sono per le famiglie che si amano...che siano etero o omo non importa...è l'amore vciò che conta...e Dio ci ha insegnato l'amore verso il prossimo e il perdono...ma a quanto pare questo a molti sfugge....
    un abbraccione tesoro :* baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi prendo l'abbraccio che ricambio con piacere... La chiesa o meglio i suoi ministri hanno perso di vista i punti cardine del loro credo: l'amore, il perdono, la pietà e il rispetto del prossimo. Guardano la pagliuzza nell'occhio del vicino e ignorano la trave che sta nei loro occhi.
      Baci

      Elimina
  7. Ciao Xavier, la gente spesso non sa cosa dire in certe situazioni e farebbe bene a stare zitta piuttosto che dire stupidaggini!
    Non c'è alcuna spiegazione sensata alla sofferenza, no proprio nessuna.
    Ti auguro solo di avere ancora tanta forza da parte per poter affrontare con coraggio gli esami che ti aspettano. Mi raccomando non ti abbattere, hai tante persone vicino che ti vogliono un bene immenso. Lotta ancora e anche per loro.
    Ti abbraccio fortissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma proprio di stupidaggini si nutrono certe persone, tranquilla non mi abbatto, sono solo stanco e deluso.
      Ricambio l'abbraccio

      Elimina
  8. Sono dalla tua parte, in tutto e per tutto.
    Dai che ce la fai, indipendentemente da tutti i peccati che hai commesso :):):)
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo ancora cominciare a peccare... mi rifarò alla grande :) :) :)
      Abbraccio

      Elimina
  9. Concordo pienamente con tutto ciò che hai scritto, sei un ragazzo molto profondo e il tuo scrivere fa riflettere su questo nostro mondo poco pulito!
    Armati di coraggio e combatti, sei forte dentro e con un cuore buono!
    Ti abbraccio forte Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris, non mollo e resisto.
      Un abbraccio

      Elimina
  10. Ciao Xavier, ecco come trascorrere mezz'ora di vita nella "non banalità" ...leggendo (e dopo riflettendo) il tuo post. Dici due in uno...io dico più di due...tre, quattro, cinque...per quanti argomenti hai toccato!
    Mi trovi d'accordo su molti di questi argomenti: la famiglia, come per te, è per me "un'insieme di persone che si vogliono bene, si rispettano, si aiutano, si consigliano...gli uni con gli altri;
    il divorzio è per me assolutamente inevitabile quando all'interno della coppia/famiglia esiste violenza, indifferenza, mancanza di rispetto e in definitiva Amore...; l'aborto, come tu stesso hai precisato, è un po più delicato come argomento e mi trovi perfettamente d'accordo sulle tue disamine relative ai crimini contro la vita, ma non sono molto d'accordo che sia una decisione "solo" della futura mamma, credo che spetti alla coppia...insieme, prendere questa decisione. Forse però sarei d'accordo che l'ultima parola debba essere della donna. Per quanto riguara "il peccato"...beh qui si scriverebbero pagine e pagine, ma mi limito a scriverti che sostanzialmente condivido la tua concezione e credente o no...ottantenne o no...quel gesto ti è concesso a parer mio!
    Infine trovo simpatica la vignetta a fine post, ma io non generalizzerei e poi ...mi piace pensare alle novità e alle "riforme radicali di pensiero" che Francesco sta portando...
    Come per Vittorino, nemmeno io conosco a fondo la tua situazione di salute e medica (anche se ho letto e/o percepito essere molto drammatica), ma non vorrei affrontarla in un semplice commento, o una risposta ad esso... anch'io però vorrei manifestarti il mio dipiacere per il mancato risultato delle terapie e dover ricominciare tutto dall'inizio sarà per te deprimente e destabilizzante, ma non rinunciare mai a nesuna possibilità finché te ne sarà proposta una. Te lo chiedo davvero di cuore...Abbi sempre la forza i non rinunciare mai!...
    Scusa Xavier se mi sono permesso di porgerti dei consigli in questi termini, pur non sapendo bene se possano essere appropriati o meno.
    Un abbraccio.
    Ciao Xavier...a presto.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto per me la vera chiesa sta in quelle persone che aiutano senza aspettarsi niente in cambio, la chiesa sta nell'ultimo degli ultimi.
      Dover ricominciare tutto da capo con le terapie mi avvilisce parecchio, perchè ogni volta le speranze che sia la volta giusta si infrangono, so che la mia situazione è parecchio difficile da gestire e che ci sono troppe incognite... Non mi arrendo pero sono deluso e arrabbiato.
      Un abbraccio

      p.s. i consigli sono sempre ben accetti!

      Elimina
  11. Gattaccio della malora, sai che sono d'accordissimo con te sulla questione che esponi.
    A volte anche io mi domando, stremato, che male abbia fatto per subìre delle cose, ma credo sia un pensiero umanissimo, anche se riconducibile al karma :)

    Io ti abbraccio fortissimo, e ti do pure un pizzicotto.
    Vedrai che ttuto andrà per il meglio!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il karma mi ha lessato le palle, per una volta mi piacerebbe essere dall'altra parte della barricata.
      Ricambio il pizzicotto e sono sicuro che andrà meglio, io sono più testardo della leu.
      Miaooo

      Elimina
  12. Xavier, ti sono tanto vicina, adesso di più ancora dato che sei in un momento difficile perchè pare che le cose non vadano come ci si attendeva. Devi ricominciare daccapo e immagino che sia una mazzata. Ma forza, la leu (come la chiami tu) non l'avrà vinta con te!!
    Per ciò che riguarda la Chiesa le brutture che si sentono e che purtroppo sono spesso vere, io ti parlo da credente e sono profondamente colpita e delusa dall'ottusità di certe persone che si battono il petto e poi razzolano malissimo.
    Come dici tu la Chiesa per fortuna non è solo questa, ma c'è chi incarna la vera vocazione all'amore per il prossimo, amore disinteressato, totale, misericordioso, oltre ogni barriera e discriminazione. La mia Fede è forte, ma ciò non mi fa essere cieca davanti ai tanti problemi della Chiesa.
    Solo mi permetto di fare un piccolo commento a prarte per l'aborto. Io non posso, non riesco a concepirlo. La profonda drammaticità di questo gesto e di tutte le possibili questioni che portano a tale scelta mi scuote fin nel centro dell'anima, credimi. Ma nonostante ciò ritengo davvero che la Vita sia qualcosa di cui non si possa disporre. E non si tratta di seguire i dettami della Chiesa, questo è proprio il mio pensiero.
    Ti abbraccio con affetto, giovane poeta e guerriero. Forza, ancora e sempre!

    RispondiElimina
  13. mi dispiace tanto per la mancanza di risposta delle terapie e posso immaginare quanto possa essere doloroso e deludente dover ricominciare da capo e di nuovo, ma tu sei uno straordinario ragazzo saggio e maturo e sono sicura che andrai avanti nonostante tutto con coraggio e anche un po' di pazienza, ti abbraccio forte forte...per quanto riguarda la chiesa...non sto neppure a commentare perchè ciò che scrivi non solo mi trova d'accordo in tutto , ma sarebbero tante le cose da criticare che non si finirebbe più e forse non ne varrebbe la pena...l'inquisizione non è mai finita...

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut