Followers

07/06/14

Un positivo negativo...

I giochi cambiano, le carte vengono rimescolate, cambiano le priorità e la visione della vita: tutto quello che prima aveva un’importanza esagerata, neanche si fosse trattato di vita o di morte, ora non conta niente.
Così quando emergo dallo stadio di larva spiaggiata esco di casa a contemplare il mondo che mi circonda, con me c’è sempre qualcuno pronto a condividere emozioni, paure…
“Voglio rubare un po’ del tuo ottimismo” queste parole me le ha scritte una signora su un foglio che mi ha fatto consegnare da Marie proprio oggi.
Il mio ottimismo? Io mi reputo una persona negativa positiva… può sembrare strano ma sono così, positivo nella negatività o negativo nella positività dipende dai punti di vista.
Negativo perché fra me e me  mi dico “cazzo non ce la farò” positivo perché subito dopo mi prendo a calci da solo e mi dico “cazzo sì che ne verrai fuori e alla grande” e allora mi metto a ballare e non importa se non sento la musica, ballo lo stesso.
Non sono coraggioso, il coraggio è altro, semplicemente affronto con ironia i mille ostacoli che la signora sfiga mette sulla mia strada… c’è chi viene al mondo per diventare un grande filosofo, chi per fare il pescatore, chi per fare il politicante e chi come me nasce per partecipare al gioco del “gira la sfiga” e vedi cosa hai vinto.
Credo che bisogna trovare sempre il modo di sdrammatizzare, altrimenti si rischia di impazzire e allora mi trasformo in un pagliaccio, cerco di portare l’arcobaleno in un posto dove chi vi entra si sente immensamente triste e solo anche se vicino ha la nazionale con tanto di riserve, allenatori e arbitro cornuto (perché poi l’arbitro deve essere per forza cornuto è un mistero).
Ma poi arriva la notte e il mio silenzio “acquista” la voce che non ha mai avuto, nel buio tutto si dilata, mi sento vulnerabile e allora esplode la rabbia negativa, quella che ti toglie il sonno, che si insinua sotto la pelle, vischiosa, difficile da staccare.
Qualcuno ha scritto che bisogna riconoscere il dolore, accoglierlo, amarlo, viverlo fino in fondo… e se poi mi abituo al dolore, alla sua presenza, se dovesse diventare la mia droga, riuscirei a lasciarlo andare?
A volte nella mia testa si affollano tante domande a cui non so dare delle risposte, ripenso a mio fratello che per ironia della sorte è morto di cancro.
Sarebbe facile arrendersi, mettersi in un angolo e piangersi addosso… ma non fa per me, prima di ricongiungermi con l’universo, ho una wishlist lunga come la Grande Muraglia da esaudire:
-Sposare Etienne
-Conoscere e uscire con Gale Harold (sarà pure giurassico ma ha il suo perché) senza farlo sapere a Etienne o a Randy Harrison
-Scalare l’Himalaya
-Fare un cosplay vestito da miss Piggy
-Rileggere il Conte di Montecristo (peso)
-Fare strike a bowling contro Etienne (ha troppo culo)
-Travestirmi da Drag Queen
-Partecipare a un Pride
-Prendere a calci tutti gli stronzetti che mi hanno usato come punchball
-Salire la scalinata che porta a Montmartre come Rocky (dovrò trovare qualcuno che gridi Adriana al mio posto)
-Leggere Harry Pipper (Potter) o almeno provarci
-Guardare un intero campionato di calcio (anche se non mi piace)
-Conoscere Babbo Natale e signora
-Capire perché gli inglesi sono persone tristi (sarà colpa di Elisabetta?)
-Andare in Nuova Caledonia
Ok non è proprio lunga come la Muraglia ma mi verranno in mente altre idee.
Ora nella completa negatività vi saluto positivamente, fuori c’è il sole, Etienne è con me, la macchina fotografica pronta e... Vi abbraccio tutti amici miei!

Alla prossima J


16 commenti:

  1. Buona giornata, Xavier, e goditela, fino in fondo, così come dovremmo fare tutti noi: ogni giorno godercelo fino in fondo.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Daiiii che una alla volta le realizzi tutte ;-) ehm... non ci contare troppo sullo strike, noi femminuccie siamo troppooooo fortiiii.
    Una strapazzata alle tue guanciotte Xaviere buon sabato sera.
    Ele

    RispondiElimina
  3. mmm… in effetti la regina Elisatetta non deve mettere granché di buonumore… E vestirsi da Drag Queen dev’essere decisamente meglio che vestirsi da banalissima queen: quando ti decidi potrei unirmi anch’io, per farci due risate. (OK, sono un po’ più stagionato ma… hai presente il film Priscilla? :-)))))
    In realtà una volta mi sono già travestito, proprio alla tua età. Ero un tale schianto, con parrucca bionda, supertrucco e vestito fucsia, che per poco non mi eleggono Miss Liceo al posto di una femmina… Peccato fossero anni in cui nessuno scattava foto. (In realtà me ne scattarono dei giapponesi alla stazione, ma valli a ripigliare…:D)

    Ti abbraccio forte (a patto che invece di quel maghetto del cazzo tu prometta di leggere le avventure del mio Corradino: ti c’innamorerai!) :D

    RispondiElimina
  4. Noi amici blogger possiamo dirti tante parole d'affetto, amicizia ed incoraggiamento ma ciò che sicuramente ti aiuta di più sei tu stesso. Come spesso scrivo, hai un'intelligenza talmente grande! Questa è la tua forza più solida alla quale fare affidamento sempre. I momenti di sconforto è ovvio ci siano sempre specialmente la notte (altro che portare consiglio, porta sempre malumore e credo di potere parlare per tutti noi). Perciò caro Xavier, sii sempre fedele a te stesso ed oggi goditi la giornata con il tuo amore.
    Un abbraccione ad entrambi.

    RispondiElimina
  5. Devi aggiungerci:
    - farmi strizzare la coda da Moz e dargli un abbraccio vero, anche se lui è uno stronzo razzista snob;

    Cioè, se non vuoi questo e vuoi invece andare al gay pride, vestirti da mignottone e leggere HP... MI OFFENDO! :P
    Ti quoto il prendere a calci gli stronzetti, comunque ù__ù

    Un abbraccio, e vai avanti così!

    Moz-

    RispondiElimina
  6. Scusa, porta i chapet a Madrid l'aprile del prossimo anno e sia mai che incontri mr Gale (io bracco Randy così non si accorge di nulla!) :-)
    Però ciccino caro non c'è la voce: -rapire Michelle Clunie e portarla a Melinda.
    Non va mica bene!
    Scatta tante foto anche per me, bacioni!

    RispondiElimina
  7. Se fuori cè il sole, goditi queste magnifiche giornate e fotografa tutto quello che catturano i tuoi occhi meravigliosi....ti abbraccio
    Io sono molto positiva sempre....

    RispondiElimina
  8. Xavier, sei un miracolo della natura , che ha voluto sfidarti, ma l'ha preso in quel posto.
    Ciao!!!!!!!!!!
    Cristiana

    RispondiElimina
  9. Meno male che non mi tocca discutere con te su chi dovrà uscire (i sogni son desideri) con Michael Fassbender, come succede con un mio amico. Ai primi posti nella nostra personale wishlist :-)
    Tu dici che non ritieni di essere coraggioso e che il coraggio è altro. Sarà, ma nella vita a me basterebbe un decimo di quello che tu dimostri di possedere nel quotidiano, per sperare di diventare migliore.
    Bacio.

    RispondiElimina
  10. Ciao Xavier!
    Ma dai Harry Potter non è poi così' male ghghghghghghghg
    La realta' ci consuma sopratutto nelle ore della notte dove le cose prendono forme ancora più grandi,mille pensieri che vagano per andare sempre a finire nella stessa direzione hai voglia di pensare positivo la "paura" prende il sopravvento e i pensieri di sostegno sembrano dirigersi altrove..
    Le belle notizie si fanno sempre attendere ma quando arrivano la gioia è enorme,credici
    Abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ciao caro amico,
    questo mi è venuto in mente mentre leggevo le tue bellissime parole" La ragione sopporta le avversità,il coraggio le combatte,la pazienza le vince.
    Un abbraccio grande grande a te,caro Xavier e un saluto a Etienne.
    Ciao
    Luci@

    RispondiElimina
  12. Caro Xavier, ieri sera quando ho letto la tua lista volevo scriverti subito che manca una grigliata come quelle che io e Vito facciamo regolarmente sul terrazzo insieme ad amici e amiche, poi scrivere con il cellulare sarebbe stata impresa ardua (con la tastiera sono piuttosto veloce ma con il cellulare sono un vero impedito!) e poi dovevo preparare la grigliata, appunto. Ti auguro di cuore di realizzare tutti i tuoi desideri, quelli che hai elencato e quelli che hai nel cuore, ti auguro di pubblicare le tue poesie e anche se fosse solo nel blog auguro a me stesso di poterne leggere ancora tante e tante e di vedere attraverso quelle parole come cambi e come cresci.
    Mi piace molto il tuo nuovo logo, Paperino è un personaggio che adoro, sfigato quanto basta per risollevarsi ogni volta. Un abbraccio a te e Etienne.

    RispondiElimina
  13. Xavier, la tua wishlist mi piace un sacco!!
    E la tua analisi di come sei, di come ti senti, delle tue emozioni positive e negative dimostra una volta di più che ragazzo intelligente, sensibile e maturo sei.
    Cavolo se devi farcela, amico mio!! Devi farcela si :-)))
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  14. beh, la lista non è poi così lunga e nemmeno difficile (!!) a parte qualche cosa che non conosco...però mi piace molto ...la scalinata di Montmartre (è la zona che amo di più...ricordi di giovinezza) e il "mio nome" Adriana!!! Mi lascia un po' perplessa il fatto di conoscere Babbo Natale e signora...perchè dovrebbe esserci una signora?? eh eh (risatina)...abbraccione

    RispondiElimina
  15. Ci siamo divertiti, abbiamo preso tante decisione che riguardano il nostro futuro insieme e ora al mio anulare sinistro c'è un piccolo cerchio d'oro :)
    Un abbraccio e grazie a tutti!
    Xavier

    RispondiElimina
  16. Sei un ragazzo davvero meraviglioso e ti abbraccio forte forte!
    Buona serata da Beatris

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut