Followers

24/06/14

Le fatiche di un giovane diplomando parte due

Pronti per la seconda parte del riassunto della mia tesi?
Se mi dite che è lungo pensate che è un riassunto e che il numero di pagine che ho scritto viaggia intorno alle 250… persino nonna Bea ha detto che forse ho esagerato!
Bene, passiamo all’arte.
Jacopo da Varagine (o da Varazze) era un frate domenicano diventato vescovo di Genova, passato alla storia per la sua famosissima opera, la Leggenda Aurea che è uno dei più grandi complotti della storia dell’arte medievale.
Questo è il secondo più antico documento che propone la incredibile storia della presenza della Maddalena in Provenza dopo la morte di Gesù, dopo la Vita di Maria Maddalena, opera pubblicata intorno al IX secolo da Rabanus Maurus arcivescovo di Mainz (Magonza.
Questa leggenda racconta della vita di Maria Maddalena dopo la morte di Cristo: si dice che Maddalena, incinta del figlio del Cristo, fuggì grazie all’aiuto di alcuni apostoli (addirittura si allude a Giuda, che non sarebbe morto impiccato ma anzi sarebbe stato incaricato da Gesù della missione di mettere in salvo la sua sposa) fuggì in Provenza portando con sé il Graal che era tanto il bambino quanto una preziosa coppa detta il Sacro catino

La Leggenda ebbe un successo rapido, duraturo ed esteso a tutta l’Europa come nessun altro testo in epoca medievale, a parte la Bibbia.
Lo testimonia il grande numero di manoscritti rimasti, più di 1200 sono le numerose edizioni che si succedono a partire dall’Editio princeps di Colonia nel 1470 così come i molti volgarizzamenti in tutte le principali lingue europee che si succedono a partire dalla fine del secolo XIII.
Notevole fu anche l’influenza che l’opera esercitò in ambito artistico costituendo un inesauribile repertorio per la rappresentazione delle vite dei santi.
Il Sacro catino è stato portato da Guglielmo a Genova ed è diventato uno dei tesori più preziosi della città: oggi è conservato nel tesoro della Cattedrale di San Lorenzo, sita non troppo distante da palazzo San Giorgio.
Il Catino secondo alcune versioni sarebbe stato ritrovato dai Crociati del contingente genovese durante la Prima Crociata, secondo un testo della seconda metà de XII secolo scritto da Guglielmo arcivescovo di Tiro.
I crociati avrebbero trovato in un tempio costruito da Erode il piatto di smeraldo e lo avrebbero comprato a caro prezzo.
Secondo altri autori invece i genovesi accettarono il Catino in cambio della loro parte di bottino, comprendente la terza parte della città di Cesarea.
Entrambe le versioni sono state smentite, ma allora perché Guglielmo e Jacopo da Varagine hanno avuto tanto interesse a portare la coppa, a creare tutto questo complotto e rivelare una storia così pericolosa per la chiesa cattolica che non ammette assolutamente un’unione fra Cristo e la Maddalena?
Ai posteri l’ardua sentenza.

L’ultima parte della mia tesi l’ho riservata alla scienza e per la precisione a un complotto che ha coinvolto il governo americano e la medicina, a danno di un’intera comunità di cui ancora oggi non si parla molto.
La piccola comunità si chiama Tuskegee.
Negli anni 30 del Novecento era diffusa una malattia che mieteva vittime in tutto il mondo, la sifilide (detta anche lue), una letale malattia venerea a trasmissione sessuale o congenita causata dal  batterio Treponema pallidum.
La malattia a dire il vero era già molto diffusa a partire primi decenni del 1400 e fu solo molto più avanti, per essere precisi negli anni Settanta, con la comparsa della penicillina che era attiva nei confronti del batterio, che la sifilide scomparve progressivamente fino a diventare oggi una malattia molto rara nei paesi civilizzati.
Tra i tanti studi avviati e sospesi con l'avvento della provvidenziale penicillina, uno non venne sospeso. Fu un ricercatore prestigioso di nome John Cutler che decise di non chiudere del tutto la sperimentazione della penicillina ed ebbe la diabolica idea di continuarla con persone che non potevano ribellarsi, gli afroamericani.
Studio Tuskegee era l'esperimento portato avanti dal centro sanitario di Macon County,  dell'omonima cittadina dell'Alabama sede dell'università di Tuskegee.
Lo scopo dello studio era quello di analizzare l'evoluzione della sifilide non curata e per questo motivo furono selezionati 600 agricoltori di colore dei quali 399 affetti da sifilide.
Il fatto che i partecipanti allo studio fossero solo individui di colore non fu casuale, era specificato nello studio  che erano da preferire perchè economicamente e socialmente sacrificabili.
In cambio della partecipazione alla ricerca, i prescelti avrebbero ricevuto assistenza medica gratuita, forniture di alimenti ed eventuali funerali gratuiti.

Lo studio ebbe inizio nel 1932, alle persone contagiate da sifilide veniva iniettato un prodotto per convincerli di essere "sotto cura" del governo americano ma vi era una tremenda realtà che quelle persone non conoscevano: il liquido che veniva loro iniettato una volta alla settimana non era un farmaco ma solo del placebo.
La vera assurdità dello studio fu che anche quando si rese disponibile la penicillina per curare la malattia, questo proseguì ancora.
Fu solo nel 1972 quando un ex componente della commissione sanitaria di Tuskegee confessò ad un giornalista quello che stava accadendo e successivi controlli dimostrarono che era tutto vero che la notizia fece il giro del paese.

Nel 2006 Tuskegee fu definito lo studio più infame della storia della ricerca medica americana e da allora furono creati diversi organismi di controllo delle sperimentazioni mediche sugli esseri umani.
Dal dipartimento della salute americano fu redatto il rapporto Belmont che indica le linee guida ed i principi etici per la protezione degli individui partecipanti alle ricerche.
Da quel momento le sperimentazioni sugli esseri umani sono diventate molto più restrittive e presentano una serie di regole che non permettono distinzione di razza o appartenenza etnica o religiosa nella scelta di individui partecipanti a sperimentazione di farmaci.
Nel 1994 Bill Clinton, allora presidente degli Stati Uniti d'America, ha chiesto ufficialmente scusa alla nazione ed ai familiari delle vittime di Tuskegee, per l'assurdo ed inconcepibile esperimento, per le vite perse ed a nome dell'intera popolazione degli Stati Uniti.

E questo è quanto, cosa ne pensate allora di questa mia tesi?
In attesa di sapere se ho ottenuto il mio Bac, vi mando un grande abbraccio!






31 commenti:

  1. Wow, quante cose che ho imparato in un post! Se otterrai il tuo BAC? No ma dico..scherzi?!?!

    RispondiElimina
  2. Molto molto interessante: intrigante la parte dedicata alla Maddalena, sconvolgente lo studio della sifilide: J. Cutler continua i suoi "studi-esperimenti" e somministra placebo per osservare l'evoluzione della malattia, ma per quale sadico motivo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In teoria gli esperimenti si facevano in nome della scienza... ma la verità è un'altra, l'odio razziale doveva essere giustificato in qualche modo.
      Un abbraccio e bentornata :)

      Elimina
  3. Noto che la seconda parte della tua tesi si dipana fra mito, arte, storia, leggenda e scienze, col solito occhio critico verso gli abusi perpetrati ai danni degli esseri umani.
    Confermo il mio (modesto) parere e ti licenzio anch'io...col massimo dei voti ;-)
    In bocca al lupo e a ben rileggerci, amico... a ben rileggerci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho cercato di essere più obiettivo possibile.
      Grazie e a presto :)

      Elimina
  4. Ciao piccolo, ho letto anche questo secondo e ultimo riassunto con molto interesse perchè sei davvero un mago della parola scritta!
    La Leggenda Aura per me è un enorme complotto che addirittura affonda le radici nel mistero dei Templari: come ben sai i Templari sostenevano che il Graal fosse una discendenza umana del Cristo che Giuda non fosse il traditore tramandato dalla Chiesa, bensì fosse Pietro (il cui nome in aramaico è infatti Kaifa, proprio come il sommo sacerdote che condanno a morte Gesù).
    Secondo me Jacopo da Varagine ha strumentalizzato il catino per aiutare la Chiesa a distorcere quella che poteva essere la reale verità e a gettare le fondamenta per il potere distorto e corrotto della Chiesa, che infatti si basa su un cumulo di menzogne e scemenze.

    L'esperimento di Tuskegee invece è stata la parte più bella, forse perchè io adoro la scienza.
    Fa parte di una lunga serie di esperimenti perpetrati dalla "civilissima" America nel corso della seconda Guerra Mondiale allo scopo di creare armi e soldati perfetti.
    Uno di questi atroci esperimenti è stato eseguito persino sui giapponesi prigionieri dei campi di concentramento americani...
    La stessa America che poi ha fortemente voluto il processo di Norimberga, bella ipocrisia!

    Voglio vedere la lode sul tuo Bac, tres bien jolie?
    A bientot (oh, sappi che non so la grammatica francese!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanti vasi di Pandora ci sono ancora da scoperchiare. I complotti faranno sempre parte del genere umano, come le manipolazioni storiche non solo... lasciamo perdere la chiesa perchè non basterebbe una vita intera a scrivere su i suoi complotti.
      Ma sai che dell'esperimento avvenuto a Tuskegee quasi nessuno ne era a conoscenza, eppure è storia, basterebbe cercare nel web...
      Un abbraccio :)

      Elimina
    2. Cosa pretendi, che sapessero di Tuskegee e di altri esperimenti?
      Ma tesoro, ci sono i mondiali, c'è il calcio... la cultura e la storia passano per forza in secondo piano, come possono competere con ventidue ebeti che spingono avanti un pallone?
      Bacioni!

      Elimina
  5. Una seconda parte degna della prima. interessante ed avvincente.
    A meno di un'epidemia di demenza tra i prof. il tuo Bac è certo.
    Cristiana che ti abbraccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristiana, speriamo che non arrivi nessuna epidemia a confondere le idee ai miei prof... alcuni data l'età potrebbero davvero soffrire di demenza senile... come sono cattivo :)
      Ricambio l'abbraccio

      Elimina
  6. Purtroppo con la leggenda di Maria Maddalena abbiamo dovuto sorbirci romanzetti da supermercato e filmetti sciocchi :p
    Quanto alla parte su Tuskegee... non ne sapevo niente.
    Complimenti, è una bella tesina!! Bravo il mio gattaccio :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moz perchè ti sei fermato ai romanzetti da supermercato e filmetti sciocchi e non hai approfondito l'argomento? E proprio questo che riesco a capire!
      Miaoo

      Elimina
    2. No, no... non hai capito: io ero interessato a quell'argomento prima che diventasse così oscenamente plebeo e lurido, difatti quel romanzo manco l'ho letto :)

      Moz-

      Elimina
    3. Oscenamente plebeo? Anche fb è oscenamente plebeo e lurido eppure ci sei dentro... Se un argomento ti interessa veramente, ti informi, ricerchi non ti fai fermare dall'oscenamente plebeo e lurido, non sono i romanzetti che ti fanno passare la voglia di conoscere... Moz come ho scritto sul tuo blog tu non sei e non sarai mai pop, sei troppo elitario... senza offesa:)
      Miaoo

      Elimina
  7. Scusami se mi sono persa la prima parte, poi vado a recuperarla.
    Una tesina accurata. Del resto hai potuto attingere a fondo da Wikipedia e vari testi sui templari.
    Se la memoria non mi inganna c'è davvero ampia scelta per affrontare una questione così criptica come la vita di Maria Maddalena dopo la morte di Cristo. In alcuni si parla perfino di una fuga in realtà di Gesù e Maddalena amanti e poi sposi. E il Sacro Graal tanto cercato dai templari, in realtà era proprio la stirpe derivata da questa unione.
    E se hai letto abbastanza avrai trovato anche la risposta alla tua domanda, sul perché la Chiesa Cattolica fece di tutto per distruggere la stessa idea di questa possibile evoluzione.
    Cercando naturalmente di stare alla larga dai romanzi di Dan Brown :-)
    Per quel che riguarda invece il dramma di Tuskegee so che non si è trattato di un unico caso isolato. Ma una ricerca simile fu effettuata anche in Guatemala sempre per conto degli Stati Uniti D'America. E fu anche peggio perché si contagiarono persone sane, non già malate.
    E questo per dirti che non tutti quelli che amano il calcio e 11 ragazzi che giocano "al pallone" sono così ignoranti e stupidi come a volte vengono dipinti. Magari solo laureati, e magari hanno più di una laurea. Inseguono una passione tra le tante e come tante è giusto che anche se non condivisa venga rispettata anche da chi non la comprende. Ma poi nella vita danno il giusto peso alle cose, come deve essere. Sappi che odio ogni tipo di estremismo.
    Abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ma proprio Wikipedia NON è una delle fonti da cui ho attinto, tutte le mie ricerche per la tesi sono frutto di consulenze di ricerche universitarie on line, di testi di biblioteca, di vecchie riviste storico scientifiche e anche di vari Focus che colleziono.
      Anzi, se proprio voglio "svelarti" una delle mie fonti sui templari, è un bellissimo saggio di architettura sulla storia della cattedrale di San Lorenzo a Genova.
      Altro che Wikipedia: peraltro ho anche scritto uno spassionato post su ciò che penso di wikipedia e dei wikipedisti.

      Lo so benissimo che Tuskegee non è stato un caso isolato,a dire il vero fa parte di una serie di una lunga serie di sperimentazioni che l'America aveva iniziato ben prima della Seconda Guerra Mondiale, ma è un'altra storia e in ogni caso la popolazione di Tuskegee non era malata, era sanissima.
      Il "problema" semmai è che era di colore in uno stato altamente xenofobo che ha approvato a occhi chiusi un vero programma di sterminio.

      E adesso, scusa un momento, tutto questo per dirmi che quello che penso io sul calcio è sbagliato a prescindere e che sono un estremista solo perchè dico che non mi piace il calcio?
      Non sono estremista, non ho detto che tutti coloro che seguono il calcio sono ignoranti, anche se secondo me alcuni lo sono perchè è da stupidi incazzarsi e fare anche peggio perchè una partita non è stata vinta (discorso estendibile a qualsiasi tipo di sport e tifoseria).
      Solo ora che mi hai messo la pulce nell’orecchio ho letto il tuo commento da Zio scriba: genitori che sono orgoglioni ce ne sono anche in altri sport o discipline di altro genere, così come ci sono genitori che invece sostengono e spronano i figli anche per altri sport e discipline.
      Il punto era che si parlava di calcio, non potevo tirare in mezzo altri argomenti che non erano inerenti.

      A te e Zio scriba piace il calcio, a me no e non ne faccio mistero.
      Però voi potete dirmi che sono sciocco, irrispettoso… ma di chi, scusa? Io li ho letti i miei commenti, non ho mancato di rispetto a nessuno, anzi mi sono preso dello stupido e mica tanto velatamente e adesso basta.
      Non posso non esprimere le mie opinioni solo perché danno fastidio e non seguono la massa.
      Ti faccio un esempio, io ho detto che per me lo sport è confrontarsi con la natura e devo leggere che non capisco niente e sbaglio perché la natura va contemplata mentre è giusto seguire una partita in televisione seduti in poltrona.
      Voi siete nel giusto, io sbaglio perché dico che il calcio è inutile, stupido, corrotto e via dicendo… (stesse cose Zio scriba ha detto di altri sport, magari quello che ama la boxe potrebbe ribatte che è Zio scriba che non capisce niente… sarebbe sbagliato? No)
      E’ un po’ assurdo: non la penso come voi, rispettate anche la mia opinione.
      Comunque vi chiedo scusa se ritenete che vi ho insultato, anche se non ci sono stati insulti.

      Un’ultima cosa: scusa, mi scrivi che per quanto riguarda la Yourcenar non importa niente della verità storica ma scrivi “non leggete Dan Brown”?
      Perché?
      I suoi romanzi si possono leggere anche se ci sono delle inesattezze storiche, quindi chi ama Dan Brown è libero di leggerlo senza sentirsi dire che sbaglia.

      Elimina
    2. Non fare confusione Xavier. Io non ho mai detto nè dallo zio nè altrove che sei sciocco e irrispettoso. Ti avevo solo chiesto se quello che dicevi a proposito dei genitori era qualcosa che avevi tastato con mano o che avevi sentito dire e non mi hai risposto. Io invece ti ho fatto un esempio di vita. Per cui preciso. Non mi permetterei mai di giudicare il tuo pensiero e sopratutto di mancarti di rispetto. Posso non essere d'accordo con te, non condividere, ma rispettare questo sempre. E usare il plurale per me e Nick, lo reputo non necessario. Con me non devi scusarti di nulla. Con Nick se credi e ritieni di doverlo fare, lo farai a casa sua. Conoscendo l'onestà di Nicola, penso che tra di voi ci sia stato solo un malinteso. Purtroppo le parole scritte a volte lasciano intendere cose che senza il colore dell'espressione si perda molto. Purtroppo poi, nel tuo caso, è anche troppo parlare di colore. La scrittura a volte ci imprigiona. Ma basterebbe uno sguardo a volte, per capirsi.
      Il commento sul calcio si riferiva al fatto che nel tuo blog è stato fatto un discorso banale. C'è stata una presa in giro di un tuo commentatore che non ho compreso. E solo a quello mi riferivo, non ad altro.
      Per il resto ho risposto in separata sede come giusto che sia.
      Sul discorso di Wikipedia, ci ho pensato perché aprendo la pagina su Tuskegee ho trovato delle frasi identiche alle tue. Evidentemente chi ha scritto quella pagina ha attinto dalle stesse tue fonti. Niente di male no?
      Come te, quando faccio delle ricerche per i miei post di storia e arte, mi documento.
      Acquisto libri, vado in biblioteca, mi informo con articoli di giornali. A parte il fatto che ho un'enormità di libri in casa da cui poter attingere. E Wikipedia lo guardo sì, ma non lo utilizzo. Mi serve solo per avere un quadro generale da cui partire.
      Su Dan Brown era solo una battuta.Che molto probabilmente non hai capito.
      Non ho mai letto i suoi romanzi, perché si tratta di un filone che non amo. So che il suo libro più famoso tratta appunto del Sacro Graal e di Maria Maddalena. Ma solo perché ho visto il film con Tom Hanks.Però ritengo che se si vuole studiare seriamente l'argomento, non si possa considerare come oro quello che ha scritto. Ma andare ben oltre.
      Spero di essere stata chiara.
      Ti abbraccio, come sempre.

      Elimina
    3. Scusami Xav se intervengo anche io,
      ma sul serio questo commento di Mariella mi ha scioccata: tanto parlare a vanvera per poi andare a parare sul calcio?
      A parte che insinuare che usi wikipedia è veramente banale, si vede che questa signora non ti conosce per niente bene, a parte le idee sbagliate sull'esperimento di Tuskegee e anche su Dan Brown...
      ma alla fine il fulcro è che non ami il calcio?
      Non lo amo nemmeno io, lo disprezzo e ritengo stupido chi lo segue in modo fanatico e biasimo anche chi getta nel cesso 90 minuti della sua vita per vedere dare calci a un pallone.
      E allora?
      Siamo in un libero paese dove in teoria si devono rispettare le idee di tutti, non solo quelle della massa.
      Mi sa che dovrebbe rivedere il concetto di democrazia e anche l'articolo numero 1 della nostra Costituzione.
      Un abbraccio!

      Elimina
    4. @Mariella - Sentito dire? Questa cosa mi è ASSOLUTAMENTE impossibile.
      Ho visto genitori litigare per delle partite da oratorio e questa cosa la dice lunga. I sacrifici li fanno quasi tutti i genitori, ma molti scelgono di farli non per crearsi un'illusione effimera pensando che un domani il figlio diventerà un campione del calcio sono pochi quelli che ci riescono, alla maggior parte dei ragazzi resterà solo una grande delusione (non importa se questo è un luogo comune, esprime il mio pensiero).
      Ma se a voi due piace il calcio e sto facendo un discorso generale (ognuno poi nel discorso sa a cosa mi riferisco) non posso parlare al singolare.
      Per quanto riguarda le parole che tu hai trovato su wikipedia ti faccio presente che quello che è stato scritto su wukipedia è stato preso dalla documentazione ufficiale sull'esperimento di Tuskegee, quando si tratta di documenti ufficiali a me hanno insegnato a non modificare quanto è scritto, proprio perchè sono DOCUMENTI e non riportati.
      Argomento Dan Brown, non ho letto i suoi libri, non ho vistp il film e per le mie ricerche vado sempre oltre e sempre a fondo delle cose, non prendo niente per oro colato.
      Ora sono confuso, se un mio commentatore ha scritto qualcosa che può sembrare una presa in giro, interagisci con il commentatore, finchè non si scade negli insulti e nelle offese in questo blog siete liberi di discutere.
      Un abbraccio elettrico :)

      Elimina
    5. Spero tu abbia letto tutto quello che ho scritto. Altrimenti ti prego di rileggere. Come te pure io ho pensato che le fonti erano le stesse in merito a wikipedia. E spero che anche il resto delle mie parole tu lo abbia compreso bene e non ti sia soffermato solo su alcuni punti. Non ho altro da aggiungere se non che l'aggressività nel confronto tra più persone non porta da nessuna parte. Da parte mia sono sempre tranquilla quando mi confronto con altri. Naturalmente se ne vale la pena. E con te ragazzo, ne vale la pena. Abbraccio.

      Elimina
    6. Scusami aggiungo: anche per me come per la tua amica Melinda la democrazia e' il fulcro del nostro vivere. Per cui le mie idee au Dan Brawn me le tengo. E quelle sull'esperimento di cui ha parlato restano le medesime tue. Qui davvero non capisco (ancora una volta) dov'è che mi sarei espressa in maniera errata. Ma il mondo e' bello perché è vario!

      Elimina
    7. Mi spiace passare per una persona aggressiva, non lo sono anche se il mio modo di scrivere può far pensare il contrario.
      Ho dato spazio a tutti in un post che era dedicato alla mia tesina e non al calcio, argomento che poteva e doveva svilupparsi a parte.
      Anch'io sono tranquillo, trovo anche utili le discusioni, anche le più accese perchè sono un momento di confronto, e non chiuderei mai la porta in faccia a nessuno per questo (non mi riferisco a te sia chiaro).
      Ho compreso bene tutto, e se le mie risposte ti sembrano poco esurienti e solo perchè cerco di focalizzarmi su quei punti che magari non capisco o che reputo sbagliati, cercando così di chiarire.
      Alla prossima, magari con un'altra discussione, ma ne vale sempre la pena.
      Abbraccio

      Elimina
  8. ciao
    sempre interessanti e istruttivi i tuoi post.
    Un ottimo lavoro, complimenti.

    RispondiElimina
  9. Molto interessante ...la vita della Maddalena è un argomento di cui vorrei sapere di più , invece del progetto Tuskegee ero a conoscenza (notizie trovate in rete) ed è servito a riconfermare la poca stima (quasi nulla) dell'America, riguardo al calcio mi trovi pienamente d'accordo con te( mi chiedo sempre perchè basti presentare le partite di calcio per ottenebrare le menti italiane...il BAC lo otterrai sicuramente con una lode...abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenta Adriana, in questi giorni discutere di calcio e come camminare in un campo minato, troppi nervi scoperti... Mi fa piacere che condividi il mio pensiero su questo argomento :)
      Un abbraccio

      Elimina
  10. Caro Xavier, ho letto con vero piacere la sintesi della tua tesi, ne sono rimasto entusiasta (leggerai tutto nella mail che ti ho inviato), non sai quanto mi piacerebbe vedere lo stesso impegno nei miei studenti, ma hanno tutti la testa nel pallone.
    Ti chiedo perdono per questo mio intervento off topic, sai che non sono uno che polemizza ma stavolta lo ritengo un dovere necessario.

    Lo sport come metafora della vita?
    Credo che ci sia della verità in questo luogo comune: le vittorie e le sconfitte, le difficoltà e il riscatto sono verità evidenti non solo per gli atleti ma per ognuno di noi che ogni giorno disputiamo quella difficile dolorosa partita che è la vita.

    Il calcio è lo sport più importante in Italia, per motivi culturali, socioeconomici e altro ancora: è uno sport che risponde a un bisogno elementare della persona (prendere a calci una palla), si poteva praticare senza attrezzature costose, uno sport povero, che andava benissimo come sport di massa per l'Italia povera e rurale di fine Ottocento, inizio Novecento.
    Oggi non è più cosi, è diventato uno sport d’elite, intorno al mondo del calcio si muovono notevoli somme di denaro, si fanno interrogazioni parlamentari e la corruzione ha colpito questo mondo: combine, arbitraggi pilotati, intimidazioni, favori, conflitti di interesse, collusioni di ogni tipo, denari, tanti, passati fra troppe mani per frodare avversari e pubblico.
    l'Italia poi è il paese delle rivalità municipali e il calcio si presta bene ad appagare questo bisogno di antagonismo campanilistico.

    Sei stato accusato di scrivere il tuo pensiero attraverso luoghi comuni. E allora?
    E’ il tuo pensiero, non importa con quali frasi lo esprimi.
    Parlando di luoghi, vorrei far notare che anche questo zio scriba si esprime per luoghi comuni, ad esempio quando parla del pugilato, vorrei far presente che il pugilato è uno sport conosciuto, a partire dal XI secolo, detto anche la nobile arte, che richiedeva (e richiede checché ne pensi il signore in questione) ai suoi praticanti caratteristiche come coraggio, forza, e intelligenza.

    Leggendo il post incriminato e le relative risposte, ho trovato un pot pourri di luoghi comuni assurdi, un esempio: “Continui a nutrirti troppo di luoghi comuni pensati da altri: anche questa banalità del sentirsi italiani ogni quattro anni, che avrò già letto un miliardo di volte:” lo vieni a dire a uno come me a cui l'italiA sta sulle balle SEMPRE” anche questo è un luogo comune che tutti gli italioti ( uso un termine tanto caro a questo signore) pronunciano almeno una volta al giorno ma rimangono sempre in Italia.
    “Ma è noto (e se non lo fosse ve lo dico io) che gli uomini si dividono in Cazzi e Cervelli (e la cosa curiosa è che mentre i Cervelli hanno sempre anche il cazzo, i Cazzi sono tutti sprovvisti di cervello, o se ce l’hanno lo tengono spento).”
    Altro stupido luogo comune espresso solo con una terminologia differente!

    Ma qual è la conclusione di questo mio pensiero? ti starai chiedendo, te lo spiego subito: hai toccato un tasto che gli italioti malati di calcio non concepiscono: “non pensare come loro” e nonostante si dichiarino contrari ad ogni tipo di censura, pensano di farti un favore cancellando il tuoi commenti (giusti o sbagliati che siano ma meritevoli di rispetto).
    Un’ultima cosa, vorrei dire a questo signore di usare quando scrive (fosse anche la lista della spesa), un lessico più consono alla sua età, lasci lo stile idiota/sms ai ragazzini di 15 anni, lei ha almeno tre decenni in più, si adegui!
    Mario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario, non aggiungo altro, come sempre i tuoi interventi sono pertinenti.
      Leggerò la mail!
      Un abbraccio :)

      Elimina
  11. Bello, sono passata per recuperare la seconda parte della tua tesi, e mi è piaciuta moltissimo. Soprattutto non mi aspettavo che un argomento così potesse toccare tanti argomenti come hai mostrato tu. Bravo, bravo, molto istruttivo ed interessante. Hai scritto bene e sicuramente la tua fatica (perché non credo sia stato facile e te ne sia costata tanta) sarà ben ripagata. Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, lo spero davvero tanto!
      Un abbraccio :)

      Elimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut