Followers

31/05/14

Una giornata del cazzo...

Stamattina giornata caotica, la mente piena di nozioni e formule da ricordare, la tesina che ogni volta che la rileggo sembra che manchi qualcosa.
Ultimamente mi sento una trottola che continua a girare senza mai fermarsi, ho sonno e sono stanco, ma c’è ancora molto da ripassare e c’è la terapia che mi attende… Così corro da scuola all’ospedale, per qualche ora potrò “rilassarmi”, entro nel poliambulatorio e non vedo la mitica Marie venirmi incontro, l’aria è strana, greve… perché le infermiere evitano di guardarmi in viso?
Raggiungo la mia “postazione” il letto accanto al mio è vuoto, strano,  è il letto di Fabien ma lui non c’è… ecco Marie che arriva con tutti gli alambicchi ma non sorride… Ma che succede?
Si siede sul letto e mi prende le mani… cazzo no, lasciami le mani, non mi piace quello sguardo, non mi piace la piega all’ingiù della sua bocca.
Continua a guardarmi per qualche minuto poi prende il blocco e comincia a scrivere mentre le lacrime cominciano a scorrere sul suo viso… Fabien  non ce l’ha fatta, è morto stanotte, il tumore era troppo esteso… Fanculo, scaglio il blocco a terra, voglio andarmene, non voglio più fare nessuna terapia, a cosa serve, su uno che ne viene fuori almeno due non ce la fanno… Si respira morte tutti i giorni e a volte l’ottimismo non basta… Si può morire certo ma così no, non quando vuoi sentire l’odore del mare, non quando…
Sento le braccia di Etienne cingermi le spalle, poco dopo arrivano mamma e nonna Bea, mi sento vulnerabile, incazzato con questa vita… Non ho potuto neppure salutarlo un’ultima volta, penso alla sua famiglia, al dolore e nello stesso tempo al “sollievo” che proveranno per non vederlo più soffrire.
Qui siamo una famiglia, è facile condividere i pensieri con chi sta attraversando lo stesso inferno e quando qualcuno muore ci sentiamo “derubati”

Che giornata del cazzo…


46 commenti:

maris ha detto...

Xavier...cosa posso mai scriverti? Tutto sembra sensza senso davanti a tragedie come questa.
Ti abbraccio forte. Lo faccio da lontano, virtualmente, lo so...ma con affetto, credimi.

Zio Scriba ha detto...

Non sai quanto capisco questo tipo di dolore. Purtroppo.
Un pensiero per lui. Un bacio per te.

Melinda Santilli ha detto...

Piccolo, mi dispiace molto, è successo anche a me di perdere tante persone con cui condividevo il percorso di lotta contro il cancro e ogni volta non riuscivo a darmi pace.
Tuttora mi sento "in colpa" per essere sopravvissuta e non è qualcosa con cui si può scendere a patti facilmente.
Scrivimi appena puoi così ne parliamo meglio e intanto affidati a Etienne e alla tua famiglia, sapranno come aiutarti.
Ti tengo stretto

Fioredicollina ha detto...

mi dispiace....non aggiungo altro perchè avverto il tuo stato d animo e a volte le parole non servono, ti abbraccio forte

sinforosa c ha detto...

Che notizia triste.
Siamo tutti una grande famiglia; dinanzi al dolore siamo tutti uniti, nessuno escluso. Mi spiace tanto per Fabien, per la sua famiglia così come per tutte le persone che come te stanno affrontando la sofferenza e il dolore per una malattia.
Quanto è difficile da comprendere tutto ciò.
Pensiamo a Fabien asceso al suo cielo.
Pensiamolo accanto ai suoi familiari, ai suoi amici, in modo diverso, certo, ma accanto a ciascuno di loro, di voi, accanto a te, caro Xavier.
sinforosa

Saesa Canta ha detto...

Mi spiace molto per la perdita di questo tuo amico....
ti mando un abbraccio stretto...non riesco ad aggiungere altro

Ale ha detto...

un abbraccio...<3

MikiMoz ha detto...

Non so cosa posso dirti.
Ti mando un abbraccione virtuale.

Moz-

Tiziano ha detto...

Ciao xavier, condivido il tuo dolore, in gioventù ho perso anch'io degli amici e ti capisco
ma voglio dirti di non arrenderti perché con la tuo forza e la tua grinta c'è la puoi fare
un guerriero non smette mai di lottare.
ciao un forte abbraccio

Tiziano

Claudia ha detto...

Ciao Xavier!
Un vero dispiacere leggere le tue parole,hai ragione la vita ci fa incazzare perché a volte ci prende per i fondelli,mai lasciarsi andare in pensieri che vanno più' veloci di quanto dovrebbero
Ti abbraccio forte

Sabrina ha detto...

Ti sono vicino Xavier in questo momento di dolore terribile per la perdita del tuo amico. So che in certe situazioni non è facile essere ottimisti ma dobbiamo esserlo caro amico. FORZA!
Un abbraccio fortissimo

adriana ha detto...

Non ho parole...la vita sa essere crudele e spietata, ma tu mantieni il tuo coraggio...ti abbraccio forte forte

maria antonietta Sechi ha detto...

niente parole...ti abbraccio

IlCalesse ha detto...

Un abbraccio grande grande,a te,carissimo Xavier e una serena domenica.
Ciao
Luci@

Gianna Ferri ha detto...

Quanta sofferenza, Xavier...

Tu ce la devi fare !!!

Ti penso e ti abbraccio.

ellie ha detto...

Vorrei trovare qualche parola di conforto ma non ci riesco. Da diverso tempo leggo i tuoi post e non trovo le parole, mi sento inadeguata e stupida. Ma un pensiero a te va sempre, almeno questo volevo riuscire a dirtelo.
Un abbraccio forte

Stella Paola ha detto...

E' davvero toccante quello che hai descritto.
Semplicemente, senza troppe parole, mi dispiace moltissimo per la grande perdita.
Però, anche se quanto successo so che ti lascerà un profondo sconforto ed una lacerante ferita, non ti arrendere. Continua la tua terapia, lotta per te e per chi non riesce..e poi vai a sentire il profumo del mare e dedicalo a loro.
Ti abbraccio forte.

Mariella ha detto...

Caro ragazzo, è difficile trovare parole che abbiano un senso dopo una giornata come quella che ti è capitata e che hai avuto la forza di raccontarci.
Perché c'è stata forza. Io non ne sarei stata capace. Che sono una donna già; inutile, piccola, sventata, approssimativa, ignorante e a volte sciocca.
Io che sono una stramaledetta donna sana.

Xavier Queer ha detto...

Vorrei dirvi tante cose ma non ci riesco, per oggi la positività si è presa un giorno di riposo. Domani andrà meglio... domani ma non oggi.
Grazie a tutti!
Xavier

Nella Crosiglia ha detto...

Purtroppo son parole trite e ritrite quelle che posso dirti, ma la vita ti porta e ripeto purtroppo ti abitua a questo tipo di ingiustizie..
Un bacio lieve!

Mariella ha detto...

Dovevo virgolettare "stramaledetta". E che mi incazzo. Per le vite che non dovremmo perdere. Per i nostri cari. Credo che ognuno di noi abbia o ha avuto persone di famiglia che sono state trascinate a fondo a causa di questo male di merda.
Perciò perdonami se ho esagerato.
Bacio.

cristiana2011-2 ha detto...

Spero tanto che oggi tu possa avere pensieri più sereni e ti abbraccio di cuore.
Cristiana

Xavier Queer ha detto...

Non hai esagerato, anzi.
Grazie

Xavier Queer ha detto...

Ciao cri, non va meglio ma devo andare avanti in un modo o nell'altro.
Grazie

Xavier Queer ha detto...

Grazie, ricambio l'abbraccio.

Xavier Queer ha detto...

Lo so invece... Un abraccio.

Xavier Queer ha detto...

E' il senso di colpa che mi fa andare fuori di testa.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Grazie Fiore.

Xavier Queer ha detto...

Grazie sinforosa.

Xavier Queer ha detto...

Grazie Sa, un abbraccio.

Xavier Queer ha detto...

Grazie Ale.

Xavier Queer ha detto...

In questi casi non c'è niente da dire, si è impotenti.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Ciao Tiziano, cado e mi rialzo ma non mollo.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

I pensieri a volte sono incontrollabili...
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Grazie Sabrina.

Xavier Queer ha detto...

Non è sempre facile...
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Grazie nonna bis.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Grazie Luci@.

Xavier Queer ha detto...

Io ci provo Gianna, davvero.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Non sei inadeguata e neppure stupida, un abbraccio.

Xavier Queer ha detto...

Non mi arrendo ma a volte è davvero difficile.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Non mi abituerò mai a questo tipo di ingiustizie.
Un abbraccio

La lanterna dei sogni ha detto...

Mi dispiace davvero tanto.
Un caro abbraccio.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

La perdita di un caro amico porta sempre dolore e un vuoto dentro, che difficilmente si potrà colmare.
Un abbraccio a te e alla famiglia di Fabien.

Beatris ha detto...

Ti sono vicina e ti abbraccio forte!
Capisco il dolore che entra e visita ogni casa!
So che è difficile ma tu non arrenderti mai...
Ti abbraccio di nuovo Beatris

Antonio C. ha detto...

caro Xavier mi sento inadeguato a dire qualcosa, questo non è il terreno delle parole... un abbraccio, perdonami