Followers

10/04/14

Vento di cambiamenti

Nozze gay, tribunale di Grosseto obbliga Comune a riconoscere matrimonio

Il giudice del tribunale di Grosseto ha ordinato al Comune “di trascrivere nei registri di stato civile il matrimonio” fra due uomini italiani celebrato negli Usa.

Secondo il tribunale toscano non è “previsto, nel nostro ordinamento, alcun ulteriore diverso impedimento derivante da disposizioni di legge alla trascrizione di un atto di matrimonio celebrato all’estero”.

La trascrizione, affermano i giudici, non ha natura “costitutiva ma soltanto certificativa e di pubblicità di un atto già valido di per sé”.

La cerimonia era stata celebrata con rito civile a New York nel dicembre 2012. 

La coppia aveva fatto ricorso attraverso l’avvocato Claudio Boccini, dopo che l’ufficiale di stato civile del Comune di Grosseto si era rifiutato di trascrivere nei registri di stato civile l’atto di matrimonio, ritenendo, che non fosse possibile farlo perché “la normativa italiana non consente che persone dello stesso sesso possano contrarre matrimonio”.

“È un precedente unico per il nostro Paese”, ha commentato il senatore Pd Sergio Lo Giudice, che in passato è stato presidente di Arcigay.

“Per la prima volta in Italia – afferma Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia e storico esponente della comunità omosessuale italiana -, un Tribunale ha accolto la richiesta da parte di una coppia gay di trascrivere nei registi dello Stato Civile il proprio matrimonio.

I due cittadini di Grosseto hanno ottenuto ciò che fino ad oggi è sempre stato negato dai comuni e dai tribunali: veder riconosciuto il loro status di coppia sposata in uno Stato estero”.



Gli sposi in primo piano

14 commenti:

  1. Comincio a riconoscere l'Italia del Risorgimento, speriamo non rimanga un caso isolato.
    Marius

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che il Risorgimento non sia come quello di Lazzaro :)
      Ciao

      Elimina
  2. Sai che ti dico? Che hanno fatto bene, perchè in effetti in nessuna delle nostre leggi c'è scritto nero su bianco "il matrimonio tra coppie dello stesso non è legale", chi lo dice è la chiesa ma la chiesa in campo politico conta meno di un cazzo, o almeno dovrebbe dal momento che poi i politicanti poi chiedono la grazia di Dio dopo aver fatto i loro porci comodi...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai com'è Mel, le leggi vengono scritte per tutti, poi qualcuno le reinterpreta per pochi eletti... e gli altri? Gli altri poveri mortali rimangono senza diritti.
      Bacio

      Elimina
  3. Un piccolo passettino in questo immenso mondo , Xavier caro!
    Non sembra , ma la paura di disturbare non mi ferma nell'esserti almeno vicino virtualmente ..malgrado il silenzio sulle tue condizioni..
    Ti voglio bene ..Un bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella, anche un piccolo passo è sempre meglio di un niente passo.
      Se tu leggessi il mio blog, sapresti come sto, ho scritto alcuni post, ma tu non passi mai se prima non passo da te e non sempre posso farlo.
      un abbraccio

      Elimina
  4. Anche se dopo una certa trafila, ce l'han fatta. Una bella notizia :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La solita burocrazia all'italiana... loro sono stati più tenaci e hanno messo ko gli stupidi burocrati cattopapalini.
      Un abbraccio
      Xav

      Elimina
  5. E finalmente anche in codesto arretrato pese qualcosa forse cambierà: l'importante è crederci e combattere!
    Un abbraccio, Ray

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao :) bentornato alla base, com'è andata in Giappone?
      L'Italia è un paese narcolettico ma ogni tanto si sveglia :)
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Ciao Xavier!
    Questo mi piace assai :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace assai :)
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Evviva! Ma adesso plotoni di parrucconi ce la meneranno alla grande con dibattiti demenziali e, come al solito, la "cloaca maxima" ammorberà i cervelli all'ammasso.
    Ciao carissimo.

    RispondiElimina
  8. Credo proprio che sia un bel passo avanti...spero davvero non sia una mosca bianca....
    un abbraccio grande

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut