Followers

29/04/14

Sono un alieno...

Chi è Xavier?

Molti di voi pensano che sia un alieno…  chiamatemi ET J

Nel blog sono un ragazzo aperto, rompiscatole, stronzetto… in realtà nascondo molto bene il mio lato oscuro di riccio con l’orticaria.
Sono diffidente, resto sempre un po’ in disparte, Etienne ha davvero faticato molto per diventare prima mio amico e poi il mio amore.

Molto dipende dal mio vissuto (che ormai conoscete), essere sordomuto non ha certo facilitato le cose, alle elementari ero sempre scartato e non venivo mai invitato a nessuna festa di compleanno (quando si è bambini fa male).

Alle medie spesso venivo preso di mira dai vari bulli di turno (come se loro non avessero problemi) quelli che i “professori” definivano scherzi innocenti (ne porto ancora i segni, fuori e dentro) o esagerazioni mie, secondo loro ero io il disadattato, quello che rifiutava di rapportarsi con i compagni di classe… e come potevo integrarmi se nessuno voleva imparare la mia lingua? (il LIS).

Una volta su uno dei miei quaderni avevano scritto che quelli come me dovevano essere soppressi o rinchiusi in manicomio, insomma ero un peso per loro (fortuna che per la mia famiglia adottiva non sono un peso).

Per magia, il tempo delle medie finisce, finalmente si aprono le porte del liceo, un nuovo mondo, nuovi professori, nuovi compagni e vecchi problemi, con una differenza sostanziale i bulli erano più grossi e le botte facevano più male.
Per non far preoccupare i miei per molto tempo sono stato zitto, finché non ho capito che agendo in questo modo ero diventato vittima e carnefice di me stesso.

La mia salvezza mentale sono stati i libri e lo studio, la mia famiglia mi ha sempre incoraggiato e ha sempre alimentato la mia curiosità, se il mondo non mi voleva, io non volevo lui e così mi sono creato un mondo su misura aperto a pochissime persone.

Dai libri ho imparato tanto e continuo a imparare, dopo i miei animali sono i miei migliori amici, sempre disponibili, e non mi hanno mai fatto sentire diverso.

Adesso la mia vita ha preso un’altra strada, certo è tutta in salita ma condividendola anche con voi tutto diventa non dico facile ma meno faticoso sì.

35 commenti:

°°valeria°° ha detto...

certo che la vita con te è stata durissima
ti conosco da poco e non sapevo fossi sordo muto, scrivi benissimo ed è un piacere leggere i tuoi post
si vede che leggi molto, sei spigliato e diretto, ami la musica e hai una grande forza di volontà
non conosco il LIS ma sto provando a dire grazie seguendo i tuoi schemi
ciao grande uomo Valeria

Ale ha detto...

Ciao ET. Sei davvero un alieno, mi vergogno a 54 anni a lamentarmi per essere rimasta "orfana" a 17..... e non esser riuscita ad elaborare il lutto. Quando vengo qui da te e leggo il tuo "vissuto", vorrei nascondere la testa sotto la sabbia. SEI GRANDE e ti auguro tutto il bene possibile. Un grande abbraccio e grazie.

Zio Scriba ha detto...

In questi casi mi sento doppiamente felice di essere uno che i libri li scrive. Odio fare il piazzista di me stesso, ma sono arcisicuro che il Corradino di Quattro soli a motore, vittima di bulli di ogni specie, saprebbe divertirti e confortarti tantissimo. Nel caso, fammi poi sapere se mi sbagliavo o no... :)

Guard. del Faro ha detto...

Ciao Xavier.
ci sono molti grandi della letteratura, dell'arte e della stessa psichiatria che giurerebbero che gli alieni sono quelli che ti hanno bistrattato dentro e fuori alla scuola.
Un cordiale saluto e a presto!

MikiMoz ha detto...

Xavi, che eri un po' diffidente lo avevo capito :p
Ma visto il tuo vissuto posso comprenderlo al 100%.
Continuo a dire che i tuoi compagni di scuola sono stati stronzi. Cioé... il bullismo esiste da secoli ma sinceramente colpire una persona che -come te- parte eccessivamente svantaggiata... non è più bullismo, è davvero un crimine.

La vita ti ha messo davanti a cose davvero toste, ma ogni volta hai reagito. E continui a farlo.
Non sei un alieno, anzi penso che se abitassimo vicini saresti mio amico (ma dovresti accettare una persona come me XD)

Moz-

Maura ha detto...

Sono orgogliosa di averti incontrato, ti abbraccio forte...e ringrazio io te!

Sabrina ha detto...

Caro Xavier, la tua vita è stata tortuosa e difficile ma sei diventato un ragazzo di rara intelligenza e ricco di forza interiore, difficile da trovare nei giovani. Hai ragione, i bulli hanno problemi grandi che riversano su chi ritengono indifeso. Dovrebbero vederti ora caro amico, la tua forza li allontanerebbe e certamente non ripeterebbero ciò che hanno fatto. Mio figlio ha pochi anni meno di te e spesso si trova ad affrontare presunzione e meschinità. Purtroppo la vita è piena di ostacoli, occorre trovare la propria dimensione cercando, come hai fatto tu, di trovare un "mondo colorato" dove trovare pace e serenità. Tu lo fai con la lettura e lo studio, io con la creatività, mio figlio adora le lingue straniere e la geografia. Combattiamo Xavier!
ti abbraccio forte

Melinda Santilli ha detto...

Ciao trottolino,
trovo che hai fatto un enorme passo avanti riuscendo a scrivere questo post, stai facendo enormi passi avanti e sono contentissima per te!
Un abbraccio al mio riccetto preferito :-)

maria antonietta Sechi ha detto...

Ciao Xav
ti voglio un bene.....scusami se sono un'insegnante...io ci sono
mietta

Claudia ha detto...

Ciao Xavier!
Non c'è ambiente più terribile della scuola diciamo che i carnefici sono gli scolari che sanno ferire in modo disumano chiunque venga preso di mira da loro e quel che peggio è che i dirigenti non fanno nulla ..tutto scorre
Leggendoti mi ero fatta un'idea su di te,cioè nel senso che ho notato che sei un pio' riccio e non parlo di capelli ghghghhghg ma anche un ragazzo dal cuore d'oro con accentuata sensibilità' e ami gli animali (grande!) e poi grazie a te per essere così' speciale :)))
Ti abbraccio

Saesa Canta ha detto...

Xavier, questo tuo post mi ha commosso...
ho avuto un compagno sordomuto alle elementari ed uno anche alle scuole medie...ho sempre trattato loro , come gli altri....non ho mai fatto differenze...ma io sono io...una persona sensibile e sempre disponibile con tutti....Con questi due miei ex compagni , ancora oggi a distanza di tantissimi anni, quando ci incontriamo è sempre un pieno di abbracci e sorrisi...qualcosa di buono allora l'ho lasciato ....
un abbraccio sincero

Lyla ha detto...

Che bello :)
Io credo che, per quanto il tuo mondo sia diverso da quello di molti, riesci a sentire meglio col cuore tu, di tanti altri...
E quindi niente, volevo solo ringraziarti per aver condiviso la tua vita in rete...

A presto,
Lyla.

Xavier Queer ha detto...

Sono io che ti ringrazio, grazie per essermi amica!

Xavier Queer ha detto...

Grazie Mel, un grande abbraccio anche da parte di Etienne :)

Xavier Queer ha detto...

Anche mia mamma è un'insegnante ma per fortuna voi insegnanti non siete mica tutti uguali.
Un abbraccio!

Xavier Queer ha detto...

Ciao Valeria,
mi fa paicere che ti stia allenando col LIS, non ci sono tantissime scuole e questo secondo me impedisce una giusta integrazione fra chi è sordomuto e chi non lo è.
Per la musica io mi concentro sui testi, il resto lo fa il mio amico MesserMalanova che mi presta il suo udito!

Xavier Queer ha detto...

Ciao Zio, ho in serbo per te una sorpresa ma non ti dico niente al momento :)
Aspetta e vedrai!

Xavier Queer ha detto...

Ciao Ale, secondo me non devi sminuire il tuo vissuto o sentirti in colpa, quello che hai vissuto ti ha segnata e ha fatto di te le bella persona che sei adesso, quindi impara a volterti un pò più bene o mi farai arrabbiare!
Un abbraccio grande

Xavier Queer ha detto...

Essere un alieno non mi dispiace, almeno non sono omologato :)
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Moz quelli come me hanno due possibilità:
prima possibilità- buttarsi da un ponte o fare come accade in amerca andare a scuola armato come Rambo e fare una strage
seconda possibilità- non arrendersi ma diventare più forti anche attraverso le vessazioni

p.s. noi siamo amici (io ti considero tale) anche se virtuali. Un amico cazzaro serve sempre :)
Xav

Xavier Queer ha detto...

Ciao Sabrina,
ammiro molto te e tuo figlio perchè anche voi (come ho fatto io) avete preferito trarre il meglio da una situazione brutta come quella di essere vessati dai bulli. Perchè certe persone pensino di stare bene facendo male agli altri non lo so proprio, ma alla fine penso che sono meschini loro perchè a differenza nostra non miglioreranno mai e non diventeranno mai persone forti e coraggiose.
Un abbraccio grande a te e a tuo figlio!

Xavier Queer ha detto...

Grazie a te per avere letto questo post e anche per avere commentato: io sono timido e diffidente, non è stato facile aprirsi!
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Capelli?! Ormai sono una graziosa palla da bowling :)
Il sistema scolastico è quello che è, sono le persone che andrebbero "riformate" prendersela con chi è più debole non alza nessuno a un livello superiore.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Eccome, lo lasci anche nel blog :)
Un abbraccio

vittorino albenga ha detto...

Poffarbacco! M’era venuto un leggero sospetto che tu avessi tutte queste...qualità da “blog” e da “realtà”, ma ora il dubbio è fugato. Grazie.
La cattiveria non ha limiti; quando poi si manifesta in branco diventa follia pura.
Ho letto con attenzione tutti i commenti e comprendo che ti rechino conforto e ti rendano il cammino meno faticoso.
Forza ragazzo!

MikiMoz ha detto...

Mi fa piacere quello che hai detto, davvero :)
Un abbraccione!

Moz-

Rita ha detto...

Ciao Xavier, ti metto il mio saluto su questo post perchè voglio dirti che per me non sei E T ma il piccolo principe :) Il tuo commento al mio comunicato di chiusura dei blog mi ha fatto venire un nocciolo in gola.......anche io non so se e per quanto ci sarò, nessuno lo sa...ma tu ci sarai e io ci sarò quando pubblicherai un post con scritto EVVIVA! CE L'HO FATTA!! Ti leggo caro amico, ti seguo, e qualche volta commenterò per un saluto ed un abbraccio. Ti prego non mollare. Io sto facendo la nonna ed è un lavoro molto impegnativo (bello però)....e vedrai che un giorno mi riprenderò un pò del mio tempo e scriverò ancora. Ti abbraccio forte Rita

adriana ha detto...

sei "un piccolo grande uomo" per il coraggio con cui hai affrontato la vita e come continui a farlo, le prove della vita colpiscono , ma l'importante è affrontarle e vincerle e tu lo stai facendo alla grande...Quello che colpisce di te è la giovinezza piena di saggezza....sarei molto onorata di conoscerti davvero...un abbraccio

maris ha detto...

Xavier carissimo,sono convinta di aver commentato già ma forse il mio commento è andato perso :-(
Ci tengo a dirti che anche se il tempo da che ci conosciamo non è molto io sento di volerti già un gran bene, ti ringrazio per la tua testimonianza e il tuo raccontarti che arricchisce chiunque ti legge.
Un abbraccio.

Xavier Queer ha detto...

Grazie Vittorino... il sospetto era giusto :)
Xavier

Xavier Queer ha detto...

Ciao nonna Rita, mi farà sempre piacere leggerti e mi auguro che la tua assenza sia davvero breve.
Ti abbraccio e ti ringrazio :)
xavier

Xavier Queer ha detto...

Il nonno mi chiama il giovane dal pensiero antico... si può passare la vita scappando oppure si può scegliere di restare e combattere, io combatto e combatterò sempre e chissà tutto può accadere :)
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Sono io che ringrazio tutti voi, siete speciali, mi fate solo bene :)
Un abbraccio
Xavier

Farfalla Legger@ ha detto...

Dolce alieno, io sono contenta di averti incontrato e leggere questo post mi ha convinto sempre più che l'ignoranza continua ad esserci nonostante che siano passati per me 50 anni da quando venni su dal meridione e mi sentivo chiamare terrona. All'inizio non capivo il suo significato, poi...
Oggi ne sono fiera!
♥♥♥

Xavier Queer ha detto...

Ciao Farfalla, l'ignoranza è un male che non si riuscirà a sconfiggere... Fai bene a non vergognarti dele tue radici e chi non lo capisce vada a fanculo (scusa per il francesismo)
Un abbraccio