Followers

27/03/14

Quando l'impossibile diventa possibile






22 commenti:

Guerisoli Paola ha detto...

Non esiste nulla di impossibile!!! basta volerlo!!!

°°valeria°° ha detto...

GRAZIE!!!

MikiMoz ha detto...

Infatti secondo me l'unico limite è l'ignoranza. Per fortuna, così ci sono un sacco di limitati, in giro! :)

Moz-

maris ha detto...

Meraviglioso, tutto. Grazie per aver postato questi video Xavier!
Io poi mi sento molto toccata da queste cose. Anche se il disturbo di cui soffrono i miei figli è un problema non fisico ti assicuro che resto spesso senza parole davanti alle loro conquiste, che credevo impossibili inizialmente, specie per la monella che è già più avanti nel percorso riabilitativo. Come ad esempio ha detto la prima parola (aveva 4 anni e 4 mesi) o ha imparato a leggere e a scrivere (anche se per ora solo in stampatello, ma pensa che rifiutava di prendere in mano una penna fino a settembre scorso).
Non è la stessa cosa di chi fa vera arte nonostante gravi disabilità, lo so, ma ad ogni modo mi consente di apprezzare davvero tanto e di più questi impossibili che diventano possibili :-)
Un abbraccio, ciao!

Stefyp. ha detto...

Niente e' impossibile...! Sono senza parole. Grazie per queste tue proposte che allargano i miei orizzonti e mi riempiono il cuore...Veramente grandi!!! Ti abbraccio. Stefania

Claudia ha detto...

Ciao Xavier!
Se noi lo vogliamo con convinzione l'impossibile diventa possibile
La ballerina senza braccia io l'ho vista danzare..davvero meraviglia,più' stavo ad osservare la sua grazia dei movimenti e più spariva il suo essere diversamente "abile"
Un sorriso

Sabrina ha detto...

Hai ragione caro Xavier tutto è possibile, basta volerlo!
Adoro la tua positività, buona serata.

tentare, nuoce ha detto...

aïe aimer quand l'amour est comme l'amour

Anna-Marina ha detto...

Che meraviglia! L'arte è nel cuore......

Gianna Ferri ha detto...

Occorre crederci...

Ti abbraccio, Xavier.

adriana ha detto...

è proprio vero che volere è potere, con la forza di volontà si ottengono risultati che hanno dell'impossibile altro che disabili!!! Io sono vicina al mondo della disabilità nella scherma e mi meraviglio sempre dei risultati di persone che conosco da quando erano bambini.
un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Noi ci crediamo, il risultato l'hai visto :)
un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Volere e potere :)
TVB

Xavier Queer ha detto...

Grazie a te :)
Xav

Xavier Queer ha detto...

Spesso l'ignoranza diventa una scusa per gli intolleranti dietro cui nascondersi.
Xav :)

Xavier Queer ha detto...

Ciao Maris, ho letto nel tuo blog l'intervista in cui spieghi dei tuoi figli.
Sei anche tu una mamma speciale e ogni conquista che i tuoi bambini fanno deve essere sempre motivo di orgoglio e gioia.
Un abbraccio speciale a tutti voi :)
Xavier

Xavier Queer ha detto...

Se non veniamo trattati da invalidi, anche noi possiamo fare grandi cose.
Grazie Stefy
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Non è la nostra disabilità ad ostacolarci ma chi ha una mente limitata alla sua "normalità" e rifiuta di vedere oltre.
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Ti rispondo con il pezzo di una canzone di Lorenzo Cherubini (Jovanotti):

"Io penso positivo perché son vivo perché son vivo, io penso positivo perché son vivo e finché son vivo, niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare, niente e nessuno al mondo potrà fermare, fermare, fermare quest'onda che va, quest'onda che viene e che va quest'onda che va quest'onda che viene e che va, quest'onda che va quest'onda che viene e che va quest'onda che va, quest'onda che viene e che va.
Io penso positivo ma non vuol dire che non ci vedo io penso positivo in quanto credo, non credo nelle divise né tanto meno negli abiti sacri che più di una volta furono pronti a benedire massacri , non credo ai fraterni abbracci che si confondon con le catene
Io credo soltanto che tra il male e il bene è più forte il bene".

Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

L'amour est cette nerveilleuse chance :)

Xavier Queer ha detto...

Proprio così :)
Un abbraccio

Xavier Queer ha detto...

Hai detto bene, altro che disabili... noi possiamo eccome :)
Un abbraccio