Followers

30/11/13

Storia di Jazz

Ho scoperto per caso questo blog, Il Trio del Lago, dove si parla di cani, delle loro storie, dell’amore che li unisce ai loro padroni.
La storia che più mi ha colpito è quella di Jazz che comincia con queste righe:
Un anno è passato, ma il dolore è sempre forte e ancora non riesco a farmi consolare dai bei ricordi, né a guardare le sue foto. 
Un anno cupo e duro in cui non sono riuscita a superare il trauma per una morte violenta e assurda, che ha mandato all’aria la mia vita.
Ho dovuto imparare a vivere amputata di una parte di me, andando avanti come un automa, senza più riconoscermi.

Jazz

Jazz era un bellissimo cane, amato e felice, ma un brutto giorno mentre passeggiava in montagna con la sua padrona è stato avvelenato.
Qualche stronzo aveva sparso dei diserbanti sul terreno e Jazz ne ha pagato le conseguenze.
Purtroppo, nonostante tutti i controlli, nonostante le precauzioni dei padroni, gli appelli, le campagne e gli spot pubblicitari ci sono ancora dei bastardi che si divertono a uccidere i nostri amici animali: ogni anno aumenta il numero di cani, gatti e altri piccoli amici assassinati per mano dell’uomo.
Vi invito a leggere la storia di Jazz, che troverete qui.

Arrivi a casa. Il cane ti si precipita contro.
"Dove sei stata? Sei stata via così tanto. Mi sei mancata, mancata, mancata. Ti amo, ti amo, ti amo. Cosa c'è nella borsa? Qualcosa per me? Oh, fammi leccare il tuo orecchio. Oh, fammi mordicchiare i tuoi guanti. Sei a casa!"
(Pam Brown)

Qui è dove riposa Jazz

 Voce di cane
Ti scrivo uomo, per ricordarti che molti di noi
vagano assetati ed affamati
con le zampe sanguinanti per il troppo cammino
che fanno alla ricerca di chi
li ha abbandonati.
Finché una macchina non li falcia
o qualche mano crudele non li cattura
Ti siamo amici da millenni.
Pronti a guidarti se i tuoi occhi non vedono.
A scavarti nella neve o nelle macerie se rimani sepolto.
A lottare ed a morire al posto del collega poliziotto
nella lotta contro la violenza.
A difendere la tua casa e le tue cose.
Capace di sciogliere i sentimenti
se il tuo cuore cade nell'aridità'.
A colmare il vuoto della tua solitudine
ed a morire di dolore sulla tua tomba.
Fermati un attimo,uomo,
a riflettere sul male che fai anche a te stesso
attraverso il male che fai agli altri
e cerca di ravvederti,
prima che sia troppo tardi per tutti.
Se lo vorrai ci riuscirai.
Parola di cane.

Questa è la rosa nata sulla tomba di Jazz

15 commenti:

  1. Cominciamo dalla scritta: bella, mi piace da morire!
    Passiamo a Jazz: mi ha fatto arrabbiare e piangere la sua storia, non riesco davvero a concepire come certi stronzi possano deliberatamente fare del male agli animali usando scuse stupide che non esistono.
    Se dovessero toccarmi i miei cani ammazzerei chi osa farlo!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Ciao Xavier, quando il nostro amico peloso ci lascia è un dolore immenso, chi non è mai stato amato da un cane non può capirlo, come non può capire il rapporto intenso e di vero amore che si crea tra l'uomo e il suo compagno.

    Io forse sono esagerata ma metto sempre i miei cani al primo posto, se stanno bene loro stiamo bene anche noi...e la cosa è reciproca, quando io stavo tanto male e non avevo più interesse per nulla se non per il mio piccolo mondo interiore che andava in pezzi e rimanevo giorni interi seduta a laccarmi ferite immaginarie nè mio marito, nè la mia famiglia, nè gli amici e il medico sono riusciti a farmi "rinascere" poi sono arrivati loro e con loro la vita un po' per volta ha ricominciato a scorrere in modo limpido e "normale"...mi hanno insegnato a ritrovare me stessa. Non posso nemmeno immaginare la mia vita senza di loro, senza i loro occhi che mi guardano, i loro musetti che si appoggiano sulle gambe, le feste che mi fanno al mattino quando si alzano...

    Scusa, mi sono un po' dilungata...ciao, un bacione.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco invece, anche io metto sempre i miei animali al primo posto e guai a chi me li tocca: ci danno amore e fiducia immensi, perchè dobbiamo permettergli che gli venga fatto del male?
      I momenti che ci regalano sono impagabili e per me spesso sono davvero meglio delle persone.
      Un bacione anche a te :)

      Elimina
  3. Vuoi farmi commuovere di prima mattina??
    Il cane non è il mio animale preferito, ma amo gli animali e quindi immagino quale dolore sia perdere il proprio amico a 4 zampe.

    I veleni e i lumachicidi che uccidono gli animali mi hanno sempre così colpito, in negativo, che uno degli episodi di un mio trash-racconto parlava proprio di questo... E' una cosa orribile, e pensa che c'è gente che lo fa apposta, per levare di mezzoi cani randagi o che considera fastidiosi.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moz, l'intento era quello di far riflettere e anche commuovere: insomma, come hai detto tu, sono cose orribili quelle che vengono fatte per uccidere gli animali e non è giusto non parlarne o fingere che non esistano.
      Buona domenica!

      Elimina
  4. Il cane, fedelissimo amico dell'uomo...

    Abbraccio, Zavier.

    RispondiElimina
  5. Anche un mio amico ha perso il cane per avvelenamento, il vicino sparse attorno alla sua casa delle polpette avvelenate. Noi stiamo sempre molto attenti a ciò che mette il bocca il nostro cane, sappiamo di non poterci fidare di niente di ciò che si trova a terra.
    La gente non si cura minimamente del dolore che provoca... per loro è solo una bestia, quando con i fatti dimostrano di essere loro le bestie. Discorso già sentito, lo so, ma purtroppo è molto vero.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, certe "bestie" non si possono definire persone, sono peggio di quelli che loro considerano animali e vanno fermati.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Mi stai facendo piangere Xavier.
    Per chi non ama gli animali appelli e campagne non servono, non li sensibilizzano affatto rendendoli solo ancora più disumani.
    Grazie per aver condiviso questa storia :) anche se fa male

    RispondiElimina
  7. Sono cose inconcepibili Xavier, gli animali domestici sono come figli per le persone che li crescono e accudiscono con amore... io resto sempre inebetita di fronte a questi atti di cattiveria gratuita.... e mi chiedo sempre com'è possibile esistano certe persone, e dovrebbero essere punite per questi crimini.
    Un bacione e buon w.e.

    RispondiElimina
  8. Ciao Xavier,
    non ho parole, solo tanta tristezza per il povere Jazz. :(
    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Molto commovente la storia di questo povero cagnolino, morto per crudeltà umana.
    Riposa in pace Jazz, mi piace pensare che un giorno ritroverà la sua padrona, magari nel leggendario ponte dell'arcobaleno.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti voi che avete partecipato alla storia di Jazz e avete espresso il vostro pensiero in favore degli amici animali: io sono del parere che per l'amore e le cose belle che ci danno è giusto difenderli e impedire che venga fatto loro del male.
    Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina
  11. Ciao Xavier vedo questo tuo post e mi ha molto emozionato. Dono a te il premio 2013 amici degli animali. Quanto è crudele l'uomo. L'amico a 4 zampe da tantissimo amore, affetto. La storia di Jazz la conoscevo già perchè un po' di anni fa ho conosciuto tramite il web una ragazza Elisabetta e il suo cane Clotilde. Poi di lei non ho saputo più nulla e mi dispiace molto. praticamente è sparita dal web.

    RispondiElimina
  12. Povero jazz...non poteva che nascere una rosa così bella dove lui riposa!

    Quanti dolori tutti terribilmente uguali, quelli di chi perde il suo amico pelosetto!.......ti guardo, vedo il tuo musetto con quel bel sorriso, penso a tutto l'amore che ci hai dato, il tuo era più del nostro, il nostro era più del tuo, ti guardo e mi avvicino ma posso toccare solo la tua foto attaccata ad un'anta della cucina...ci manchi tanto Merilin!.... ora anche tu sei con Jazz

    Laura

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut