Followers

03/11/13

Scegli la tua poesia





13 commenti:

Melinda Santilli ha detto...

Sono tutte bellissime ma io scelgo la terza, per me autunno significa preparazione a una rinascita, tempo per riflessioni e nuovi percorsi.
Bellissime queste immagini, continua così!
Bacioni

Gianna Ferri ha detto...

Scelgo la prima Xavier...mi commuove e mi emoziona ogni volta che la leggo.

Buona domenica con un abbraccio.

Audrey Borderline ha detto...

Ciao Xavier,
io scelgo Nazim Hikmet e la mia scelta va su di lui perchè mi ha conquistato con i suoi versi (non conoscevo la sua poesia). Veder cadere le fogli e come veder morire qualcosa o qualcuno e come dice l'autore lacera dentro se si riflette e soprattutto se si è felici, perchè quando si sta bene vedere la sofferenza attorno a noi fa troppo male.
Buona domenica un abbraccio

RainMan ha detto...

Ciao malandrino, finalmente io e Lago siamo tornati a casa!
Son sempre una meraviglia i tuoi post, mi garbano moltissimo. La mia poesia preferita?
La prima, profonda e un pò malinconica.
Tanti abbracci bischero d'un gatto e salutami nonna Bea!

Lago Del Tempo ha detto...

Ciao Xavier, finalmente sono di nuovo a casa e credimi, sono molto stanco ma ti leggo sempre con piacere.
Le tue immagini mi lasciano senza fiato, come fai a crearle così belle?
Io scelgo la seconda poesia, perchè Quasimodo è uno dei poeti che preferisco per la sua profondità.
Un abbraccio grande e passa una buona domenica

Nella Crosiglia ha detto...

Difficile scelta adorato Chat noir, è come ti presentassero tre perle bellissime e ne dovessi scartare per forza due.
Ma costretta, scelgo quella di Salvatore Quasimodo, la sento oggi più vicina al mio mood!
Ti stringo forte!::))

Antonella S. ha detto...

Ciao Xavier. molto belle tutte e tre le poesie che hai proposto. Per quanto mi riguarda scelgo Quasimodo.

Ciao, un bacione.
Antonella

Gabe ha detto...

bellissima quella di Quasimodo
ciao,buona domenica

silvia16 ha detto...

mi è piaciuta la seconda :)

adriana ha detto...

Senz'altro la prima...buona settimana Xavier

Guerisoli Paola ha detto...

tra tutte scelgo quella di Kalhim Gibram.....bellissima

La lanterna dei sogni ha detto...

Tutte splendide liriche... ma quella di Gibran va dritta al mio cuore, essendo il poeta libanese uno dei miei preferiti.

Un caro saluto!

Pino Palumbo ha detto...

Per me è senza dubbio quella di Nazim Hikmet la più emozionante.
E' da brividi al cuore!

Ciao Xavier. Buona giornata.