Followers

14/10/13

Avviso ai naviganti: i permablogger mi hanno rotto le scatole!

E’ un periodo di permalosità acuta tra i blogger.
Fortunatamente  non fra tutti quelli che conosco, ma fra molti sì: basta esprimere una propria opinione, fare un’osservazione o una richiesta in un commento e arriva il permablogger.


Il permablogger scrive post ma è intimamente convinto che chiunque gli dia una risposta ce l’ha con lui, perciò qualsiasi cosa rispondete deve conformarsi al suo pensiero altrimenti vi farà piacevolmente notare con papiri di risposte come non lo condividete e quindi sbagliate.
Ama pontificare, far notare che non ha “scritto ciò che ha scritto anche se il pensiero poi era quello ma sicuramente voi avete frainteso o lo avete sminuito” perciò  scendendo nel dettaglio vi sventolerà la sua superiorità non soffermandosi a pensare che non tutti gli attacchi, non tutti i pensieri e non tutte le considerazioni siano rivolte a lui e che non tutti hanno vissuto la sua stessa esperienza quindi possono esprimersi in modo diverso senza per questo ledere la sua persona.

Il permablogger è come la Banca Mediolanum: tutto gira intorno a lui.
Anche quando si scrive la cosa più tranquilla del mondo lui deve risentirsi ed indignarsi, poiché è lui soltanto che per primo che è stato offeso, attaccato e provocato quando non c’è offesa, attacco e provocazione.
Che si parli di qualsiasi cosa, che il post sia vostro o meno, che il commento sia spiritoso, critico, in accordo o disaccordo c’è poco da fare: se non si limita a una cortese risposta tipo “baci e abbracci” il permablogger si sente tirato in causa e ha così tanto tempo da perdere che si permette di replicare, cavillare, sottolineare ma con scarsa ironia e poco spirito di comprensione.
Come se fosse il solo ad avere acquisito il diritto di esprimere una sua opinione, di poter domandare (e spesso ottenere per stracciamento di palle) quello che vuole, di poter discutere e anche di essere scortese e polemico perché ogni santa volta deve prendere un intervento altrui come una minaccia alla sua suprema persona.

Al che mi viene da pensare che probabilmente c’è un fil rouge genetico che lega i permablogger al Silvio.

Perché scrivo questo?
Perché in questi ultimi giorni mi sto imbattendo in tanti permablogger e più che scusarmi e spiegare mille volte che non intendevo in nessun modo offendere o ferire la sensibilità di qualcuno non so che fare.
Anzi so cosa fare: sospenderò da oggi i commenti in questi blog, fino a quando la permalosità non sarà passata.
Grazie a tutti!

Xavier


28 commenti:

  1. Ciao Xavier,
    mi spiace leggere tutte queste parole.
    Io credevo fossi amici e che tu avessi un'altra opinione di me, uno perchè non credo di essere mediolanum anzi, due perchè non mi sono mai creduta nessuno, tre perchè io preferisco quando la gente mi dice la verità nei propri commenti piuttosto che un brava e bella (odio quei tipi di commenti), quattro perchè non credevo fosse un crimine rispondere ad un commento dicendo la propria opinione e non perchè come dici tu amo pontificare ecc. (leggere quelle cose mi ha veramente fatto star male) ma perchè amo dire ciò che penso.
    Ovviamente non vengo dalla luna e so che questo post è rivolto a me visto che la polemica è nata sul mio blog. Io credo di non aver detto nulla di male, ho solo risposto come sentivo ad una cosa che mi ha toccato in maniera più profonda perchè per me è un argomento delicato. Se poi ho interpretato male quello che hai scritto io mi scuso anche perchè nel leggere senza vedere e sentire i toni di una persona spesso si può fraintendere, però non credevo che per aver detto ciò che pensavo di meritarmi tutto questo. Un post intero ove vengo paragonata a Silvio (che tra l'altro non sopporto ma questa è una cavolata), quello che mi ha ferito tantissimo è questo:
    "Ama pontificare, far notare che non ha “scritto ciò che ha scritto anche se il pensiero poi era quello ma sicuramente voi avete frainteso o lo avete sminuito” perciò scendendo nel dettaglio vi sventolerà la sua superiorità non soffermandosi a pensare che non tutti gli attacchi, non tutti i pensieri e non tutte le considerazioni siano rivolte a lui e che non tutti hanno vissuto la sua stessa esperienza quindi possono esprimersi in modo diverso senza per questo ledere la sua persona."
    Tu hai diritto di esprimere la tua opinione come hai ben scritto e io ho il diritto di dire la mia e non credevo di essere una persona tanto orribile da essere menzionata ed etichettata in questo modo.
    Potevi scrivermi in privato, potevamo discuterne come persone adulte, confrontarci, parlare e risolvere il malinteso; perchè io con un amico avrei fatto cosi.
    Che dirti leggere tutto questo è stato sicuramente un colpo al cuore che mi fa stare male, ma va bene cosi ho imparato un'altra lezione dalla vita.
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo post non riguarda te ma è una critica a una situazione generale che dura da un pò di tempo, quindi quello che è successo oggi è completamente marginale.

      Riguardo a oggi, anch'io pensavo di essere tuo amico e che tu avessi un'altra opinione di me, certo che scrivere che ti ho offesa e ho ferito i tuoi sentimenti solo perchè ho detto "Mi ero dimenticato di dire una cosa: essere celiaco (e io lo sono in modo grave, non posso sfiorare niente dove ci sia glutine e non solo cibo) non è mai stato un problema e nessuno me l'ha fatto pesare anzi il più delle volte sono gli altri che si adattano a me.
      Non capisco quindi tutte queste difficoltà: okay siamo celiaci, ma per fortuna oggi ci sono tanti prodotti buonissimi (ripeto non solo cibo) che tempo fa non c'erano!" è decisamente esagerato, un pò troppo e non basta scusarsi dicendo "sicuramente sono una persona permalosa però sono anche una persona molto sensibile".
      Col mio commento non volevo sminuire i tuoi problemi e quello che hai passato e mi dispiace tanto se chi ti circonda non ti comprende e non ti aiuta, ma non è certo colpa mia!

      Anch'io sono sensibile e sono anche impulsivo, perciò se sono arrabbiato preferisco parlare chiaro.
      Ripeto, il post comunque non è diretto a te, anche se poi purtroppo la discussione sul cibo che non c'entra niente è nata nel tuo blog dove tra l'altro ti ho risposto: se dovevo parlare con te e basta ti inviavo una mail.
      Siccome non l'ho fatto, voleva dire che il post non era diretto a te: infatti coloro che hanno ricevuto la mail sanno a chi era diretto e se vorranno rispondere qui c'è una libera discussione in corso.

      Se vuoi considera che il post non è per te e che comunque preferirò per un pò di tempo evitare di rispondere anche sul tuo blog, dal momento che le mie risposte creano solo malintesi.
      Sempre con amicizia.

      Elimina
    2. Xaver,
      credo sia stato normale pensare che il post è rivolto a me alla luce dei fatti accaduti, la pubblicazione è avvenuta dopo la "discussione" e nel tuo ultimo commento mi hai detto che sono permalosa e che per un po' non saresti più passato da me. Naturalmente il post l'hai scritto tu è se dici che non è cosi evidentemente non lo è, ma resta il fatto che faccio parte della categoria(secondo te).
      Nei miei commenti non sono stata offensiva e nel ammettere che sono permalosa non mi scusavo, perchè mi scuso quando sbaglio e faccio qualcosa di male e in questo caso ho solo espresso la mio opinione che per una volta è diversa dalla tua.
      Anch'io amo parlare chiaro per questo ho risposto ai commenti in totale onesta esprimendo quello che era il mio parere, con impulsività come fai anche tu e senza peli sulla lingua. Questo è discutere e spesso accade, si discute, ognuno dice la sua e poi torna tutto come prima perchè non sono queste le cose gravi della vita, ma se una persona poi ti dice non ti commenterò più e come dire nella vita per un po' non ti parlo.
      Non ho mai detto che la colpa è tua se alcune persone che mi circondano (anzi circondavano) mi hanno emarginata, perchè dovrebbe esserlo? questa è colpa dei pregiudizi e spesso dell'ignoranza della gente.
      Ripeto, se non vuoi più passare da me e commentare mi spiace, ma sei libero di farlo, però come vedi mi hai messo nella cerchia perchè nel finale del tuo post dici che da questa categoria di gente che pontifica ecc. non passerai per un po'.
      Mi spiace, mi spiace davvero tanto perchè io, il dibattito e la discussione, la cerco con gli amici per risolvere e superare le cose senza rancore e andare avanti, quando mi allontano come hai detto tu è perchè alla fine non mi interessa più di tanto di quella persona e quindi non mi prendo nemmeno la briga di andare avanti e parlare.
      Se vorrai io come sempre sono disponibile e la porta la lascio aperta per gli amici, sta a te decidere se aprirla e risolvere il tutto (equivoco o malinteso che sia) o andare via.
      Ti auguro una buona serata

      Elimina
    3. Giusto per finire, c'era una cosa che non mi tornava nel tuo commento e riguarda il paragrafo in cui scrivi "Tu sei celiaco e non hai difficoltà, sono felice per te e per tutte le persone come te. Io sono celiaca e solo dopo anni ho superato delle difficoltà e non permetto a nessuno di sminuire i miei sentimenti ecc. Io non lo faccio con gli altri, ognuno è fatto a suo modo e se per te questo è un piagnisteo o una lamentela inutile, per me era un modo per aiutare chi ha la mia stessa sensibilità e come me ha sofferto."
      Io non ho mai usato le parole "piagnistei" o "lamentele inutili", il fatto delle difficoltà era riferito al cibo e ai prodotti come ho specificato, perchè ora esistono tanti buoni prodotti gluten free.

      Ti riporto il mio secondo commento (il primo l'ho riportato in alto nella risposta), dimmi se trovi le parole che dici tu:
      "Audrey scusami tanto ma non volevo ferire in alcun modo i suoi sentimenti nè sminuirli.
      Dico solo che essendo celiaco grave come lo sei tu sono rimasto positivamente colpito dalle altre persone che mi vengono incontro adattandosi al mio modo di mangiare e che non ho difficoltà in quanto non ho mai provato rimpianti per dei cibi che so che mi fanno male e che addirittura non ho mai potuto mangiare perchè hanno scoperto che ero celiaco a due anni.
      IIl cibo per celiaci è caro, ma ci sono anche i buoni e poi insomma, si fa qualche sacrificio in nome del benessere.
      Non penso che vorresti ancora mangiare le orecchiette di tua nonna sapendo che poi stai male!
      Comunque scusa e accidenti, lasciamelo dire, in questo periodo siete tutti molto permalosi.
      Facciamo così, per un pò sospendo i commenti almeno così vi date una calmata."

      Posso essere impulsivo, posso essere anche stupido ma so che quello che scrivo e non mi si mettono in bocca parole che non uso.
      Questo non si fa. Come mi sono scusato io per delle offese non fatte, ora mi aspetto le tue di scuse.

      Elimina
    4. In risposta al tuo ultimo commento: il post è nato in seguito a una mail che avevo ricevuto mentre stavo scrivendo sul tuo blog, da parte di un altro blogger che gentilmente mi dava del figlio di... e tante altre cose.
      Se poi per sfortuna gli orari sono ravvicinati non ci posso fare niente, dai non si può pensare "oh mamma siccome è vicino a quel post dove ho commentato, stai a vedere che la persona penserà che è indirizzato a lei".

      Ma ti pare che io possa sottovalutare i tuoi problemi?
      Cazzo con tutti i problemi che ho io, vado a sottovalutare quelli degli altri!
      E dai...

      Diciamo così, ultimamente c'è agitazione, vediamo di stare fermi un pò e far calmare le acque.
      Ma non per questo smetterò di scrivere sul tuo blog, mi prendo solo una pausa.

      Elimina
    5. guarda non ho mai pensato fossi stupido, tutt'altro e questo lo sai bene.
      Non hai assolutamente usato quelle parole e se agli altri è sembrato questo io chiedo scusa perchè degli errori chiedo sempre scusa. Io avevo interpretato il tuo commento come un non esagerare che i problemi non esistono e per questo che ho pensato che tu credessi che facessi un piagnisteo ed è sempre per questo che tentavo di spiegarti le mie motivazioni.

      Elimina
    6. Ma vedi che allora è vero, tutto quello che scrivo viene travisato... Che ne dici se ci mettiamo un bel masso sopra questa discussione fatta di fraintendimenti? A volte le discussioni fanno bene e fanno capire tante cose; io ho capito che la tua amicizia non vale una stupida discussione come questa!
      Un abbraccio :)

      Elimina
    7. Xavier è quello che volevo dirti dall'inizio, quando scrivi non vedi il viso di una persona, quindi è facile fraintendersi a vicenda.
      Io come ti ho detto nel mio commento ho la porta aperta e non ho problemi a mettere una pietra sopra, perchè come ti dicevo se esiste un confronto vuol dire che per te l'altro è importante e non vuoi perderlo, le discussioni servono a tante cose e se uno risolve dopo una discussione può uscirne più forte e più amico di prima, se invece va via vuol dire che non era amico.
      Io ho discusso con te, se vogliamo usare questo termine, ma non mi sono mai offesa e se non ci tenevo non stavo male ne mi trattenevo tutto questo tempo al pc.
      Quindi per me è acqua passata come se nulla fosse successo e se mai tornerai da me a commentare voglio un commento vero che va anche contro il mio pensiero e se non saremo d'accordo discuteremo di nuovo, ma non importa perchè è giusto essere sinceri e dire sempre quello che si pensa.
      Un abbraccio

      Elimina
    8. Io e te siamo due teste dure, hai voglia se non discuteremo ancora, perchè lo sai che non le mando a dire.
      un abbraccio :)

      Elimina
  2. Wow! Una nuova razza questi permablogger, speriamo di non essere stata contagiata Ahahahahh, se così fosse o dovesse succedere dimmelo mi raccomando Xavier...
    Un bacione grande e buona serata.
    Porta un mio abbraccio anche alla tua nonna, che spero sia bene ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No per fortuna no Betty, è un post rivolto ad altre persone e mi spiace solo che Audrey abbia frainteso sentendosi tirata in causa.
      Poi andrà come deve andare, ognuno decisa per sè.
      Tanti baci e sì, nonna Bea sta meglio e ti saluta!

      Elimina
  3. Oddio ragazzi dai… si tratta solo di malintesi, nel web è facile che accada, spesso si travisa nel leggere.
    Mi dispiace sia successo fra voi due che siete molto amici…
    Vi abbraccio, e spero che questo malinteso possa dissiparsi in fretta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anch'io Betty ma ultimamente qualsiasi sia il mio commento, viene travisato e inevitabilmente nascono i malintesi e le discussioni, per questo ho preso la decisione di non commentare per un pò in alcuni blog. Probabilmente anch'io sono troppo suscettibile ultimamente o forse sono stanco di dovermi scusare e giustificare per cose che non dico e non penso ma che invece chi legge il mio commento sembra vederle.
      Grazie Betty
      TVB

      Elimina
    2. Sono cose spiacevoli queste quando accadono, perchè poi si sta male da ambo le parti.
      A volte basta una parola che se letta male può suscitare disappunto...
      Cercate di chiarirvi dai, io ve lo auguro con tutto il cuore perchè siete dei cari amici e ci tengo davvero…

      Elimina
    3. Ci stiamo chiarendo e poi tra amici testardi come siamo noi (apparteniamo allo stesso segno zodiacale) una discussione un pò accesa ci sta.
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Bisogna chiarirsi sempre...spesso nascono malintesi sciocchi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna, un abbraccio e ci stiamo chiarendo!

      Elimina
  5. Ciao Xavier, capita di essere fraintesi anche senza volerlo....forse perchè non sempre si ponderano le risposte.
    Spero di non essere stata causa di malintesi perchè credimi non era e non è nelle mie intenzioni..ogni commento è gradito anche se puo' arrivare come critica. anche perchè ritengo che dalle critiche si può imparare qualcosa sempre....
    Un abbraccio, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Stefania tu sei decisamente fuori, le persone a cui è rivolto sanno benissimo che parlo di loro e lo faccio pubblicamente perchè quando ho provato a farlo in privato ho ricevuto pesanti insulti.
      Un abbraccio :)

      Elimina
  6. Ciao Xavier, spero che la persona che ti ha dato fastidio si sia zittita dopo questo post che è bellissimo e molto veritiero, non sai con quanti cacchioni di blogger permalosi ho a che fare tutti i santi giorni, mi sembra di dover camminare sulle uova!
    Mi spiace che Audrey abbia frainteso, da parte mia posso dirti che ho letto i tuoi commenti sul post dei noodles e non mi sembravano affatto accusatori, ma si sa ci vuole poco per equivocare, l'importante però è chiarirsi e fare pace :-)
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dispiace molto anche a me, ma ci stiamo chiarendo.
      Bacius

      Elimina
  7. i permablogger forse siamo un pò tutti noi .....a chi non è mai scappata un..".ma va" quando si legge un commento? ...a chi non è capitato di essere nervoso e prendersela con chi ti scrive? forse tante situazioni ti fanno annebbiare la vista ...e questo sia per chi scrive il post e sia per chi legge e vi commenta ....arrivi a punti dove vedi sempre il negativo nei commenti ...e a questo punto ci si deve fermare ...fare respiri e scaricare la tensione....ma da entrambi le parti .....
    sono situazioni che qui accadono molto spesso ....e a volte uscirne diventa davvero difficile .....ti lascio un sorriso....e una buona giornata xavier

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero a volte è necessario entrare in una camera di decompressione per far sedimentate tutto.
      un abbraccio :)

      Elimina
  8. We played king of the mountain out on the end
    The world come chargin' up the hill, and we were women and men
    Now there's so much that time, time and memory fade away
    We got our own roads to ride and chances we gotta take
    We stood side by side each one fightin' for the other
    We said until we died we'd always be blood brothers
    Now the hardness of this world slowly grinds your dreams away
    Makin' a fool's joke out of the promises we make
    And what once seemed black and white turns to so many shades of gray
    We lose ourselves in work to do and bills to pay
    And it's a ride, ride, ride, and there ain't much cover
    With no one runnin' by your side my blood brother

    On through the houses of the dead past those fallen in their tracks
    Always movin' ahead and never lookin' back
    Now I don't know how I feel, I don't know how I feel tonight
    If I've fallen 'neath the wheel, if I've lost or I've gained sight
    I don't even know why, I don't know why I made this call
    Or if any of this matters anymore after all

    But the stars are burnin' bright like some mystery uncovered
    I'll keep movin' through the dark with you in my heart
    My blood brother

    Alternate last verse as performed July 1, 2000, at Madison Square Garden, New York:
    Now on out here on this road
    Out on this road tonight
    I close my eyes and feel so many friends around me
    In the early evening light
    And the miles we have come
    And the battles won and lost
    Are just so many roads travelled
    So many rivers crossed
    And I ask God for the strength
    And faith in one another
    'Cause it's a good night for a ride
    Cross this river to the other side
    My blood brothers

    Per te mio caro Chat Noir e felice se lo vorrai accettare , sperando di non entrare nei "permablogger"!! Abbraccio fraterno!+++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che lo accetto e no, non rientri tra i permablogger!
      un abbraccio

      p.s poi passerò da te per spiegarti una cosa

      Elimina
    2. Grazie ..smack!!!!!!!++++++

      Elimina
  9. E' sempre meglio discutere e chiarire il malinteso o frainteso e poi con un abbraccio ed un sorriso fare pace!
    A volte si diventa ancora più amici!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cresce anche così :)
      un abbraccio

      Elimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut