Followers

20/09/13

La gaja stupida scienza

La biologia mi è sempre piaciuta, da oggi non credo mi piacerà più così tanto.
Ieri a scuola ho scoperto il magico mondo delle teorie scientifiche inutili: discutevamo dell’evoluzione e degli studi di Darwin, quando un mio compagno alza la mano per intervenire e domanda se è vero che gli esseri umani discendono da alieni in viaggio verso mondi sconosciuti che hanno in parte deciso di fermarsi sul nostro pianeta.
Lo domanda perché secondo lui l’uomo non può discendere dalle scimmie in quanto sono troppo stupide.
A parte che ho visto molte scimmie ben più intelligenti di quel mio compagno (che detto fra noi è anche un gran lecca…), mi aspettavo che il professore facesse una battuta scherzosa o dicesse: è una bella idea per un film di fantascienza.
No, sapete invece che ha risposto?
E’ una teoria davvero interessante, chi non crede negli alieni?


Risultato?
Cento pagine di relazione per la prossima settimana sulla possibilità che l’uomo discenda dagli alieni.


Dopo un moto di incazzatura generale della classe, decido di calmarmi e raccogliere la sfida: non siamo soli nell’universo (sarebbe un po’ superbo pensarlo), perciò perché non provare a ragionarci sopra?
Certo, non credo che deriviamo da alieni cattivissimi con cinque occhi, sei braccia e la pelle fluorescente, ma è anche vero che l’acqua sulla Terra è stata portata dalle comete della Nube di Oort che sono comunque forme di vita aliene...

Dov’è allora il dramma?
In quello che ho trovato in rete, pensavo fosse una buona base per qualche spunto e invece credo che ripiegherò solo sui libri.
Leggere per credere:
Secondo l'ipotesi di Icke, alcuni alieni rettiliani, sotto le mentite spoglie umane di uomini pubblici, hanno preso il controllo del nostro pianeta impedendo all'umanità la normale evoluzione spirituale, sociale e tecnologica.
Il fine di costoro sarebbe quello di schiavizzare l'umanità e impossessarsi definitivamente delle risorse planetarie (umanità compresa).
(infinitafollia.it)


A parte che mi chiedo cosa ci guadagnano questi rettiliani nell’impossessarsi dell’umanità, visti i casini che combiniamo ogni giorno.
Ma ecco, leggete ancora.

Le famose pietre di Dropa forniscono una forte evidenza delle visite di antichi astronauti sulla Terra.
Le pietre sono stati trovate da Chi Pu Tei che ha guidato una spedizione archeologica nella selvaggia catena montuosa di Baian-Kara-Ula nel 1938. La località si siede sul confine cinese-tibetano ed è sede di molte antiche storie di extraterrestri che si mescolarono con la gente della Terra.
Durante l'esplorazione di una serie di caverne nella montagna quasi inaccessibili il team scientifico ha fatto una scoperta entusiasmante: alcune delle pareti delle caverne erano coperte con scene raffiguranti pittogrammi del Sistema Solare.
E vorrebbe dire che queste antiche persone avevano creato una mappa del cielo che illustra la Terra, sole, luna e varie stelle collegate tra loro con linee che si intersecano e punti. Curiosamente il pittogramma-mappa quasi vuole rappresentare antiche rotte commerciali o una guida per gli esploratori.
Una volta trovato il disco, Tei ha voluto approfondire la questione con la sua squadra di ricercatori. Alla fine hanno scovato un vero e proprio tesoro. Sono stati trovati un totale di 716 dischi, alcuni in ottime condizioni, altri incrinati o rotti in mille pezzi.
Le scritture erano così minuscole che potevano essere lette solo con l'ausilio di una potente lente d'ingrandimento.
Un esperto nel decifrare lingue antiche, Nui, ha lavorato diligentemente per molti mesi. Infine, ci è riuscito. Ciò che ha scoperto avrebbe cambiato la storia conosciuta del mondo, se qualcuno l'avesse ascoltato. Ma pochi lo hanno fatto. Le pietre hanno registrato una storia incredibile scritta almeno 12.000 anni fa da un popolo fantastico che il mondo ha dimenticato.
I dischi raccontano del viaggio dei Dropa sulla Terra, di come la loro astronave si è schiantata durante la loro esplorazione del pianeta, ritrovandosi così sulla Terra, un mondo estraneo a loro sconosciuto. La loro navicella spaziale si trovava in quella che più tardi divenne nota come la montagna Baian-Kara-Ula, che fa parte della catena dell'Himalaya.
(china.net)


E questo è solo l’inizio, arrivano poi teorie su esperimenti alieni, la famosa Area 51 di Roswell, persone con esperienze incredibili...
Incappo persino in uno strano telefilm anni 80, un certo Twin Peaks: ma che c’entrano gli alieni con la protagonista Laura Palmer?!

Per fortuna c’è sempre il saggio Stephen Hawking...
Non solo quindi è certo che gli alieni esistono, ma Hawking ammonisce l'umanità ad evitare qualsiasi contatto con essi e a starsene a debita distanza.
Come se questo già non bastasse per sconvolgere l'opinione pubblica, Hawking sostiene anche, che la vita extraterrestre non esisterebbe solo nei pianeti, ma anche al centro delle stelle o addirittura fluttuante nello spazio interplanetario.
La logica del ragionamento di Hawking sugli alieni è insolitamente semplice. L'universo, dispone all'incirca di 100 miliardi di galassie, ciascuna contenente centinaia di milioni di stelle. In un luogo così grande, la Terra è improbabile che sia l'unico pianeta dove la vita si sia evoluta.
"Per il mio cervello matematico, i numeri mi fanno pensare che l'esistenza degli alieni sia un'ipotesi perfettamente razionale", ha detto. "La vera sfida è quella di capire cosa gli alieni potrebbero effettivamente essere".
(timesonline.co.uk)

Va beh, per la ricerca vedrò di cavarmela, anche se la prossima volta il mio compagno potrebbe tenersi le mani in tasca ed evitare di parlare.
Ma visto che parliamo di teorie scientifiche inusuali, anche io ne voglio concepire una: siccome è vero che l’intelligenza deriva (in parte) dal buon funzionamento neuronale e che i neuroni comunicano fra loro con le sinapsi che sono come scariche elettriche, che succede se si infila il terminale di un circuito elettrico nella presa usb di uno stupido (la suddetta presa si trova nelle terga del soggetto, generalmente protetta da indumenti quali pantaloni e intimo) e si rilascia una scarica?


Ai posteri l’ardua sentenza...


16 commenti:

Giuls A ha detto...

La discendenza dagli alieni mi mancava hahah
comunque Twin Peaks è un telefilm fighissimo di Lynch, te lo consiglio!!
E parla pure di alieni questo è vero haha

Melinda Santilli ha detto...

I rettiliani decisamente mi mancavano!
Caspita, credevo che discendessimo tutti dai vulcaniani e invece...
Scherzi a parte, sono d'accordo con Hawking, sarebbe da superbi credere di essere soli nell'universo ma non possiamo certo preoccuparci delle altre forme di vita finchè non mettiamo a posto i nostri casini!
Bacioni

Gianna Ferri ha detto...

La fantascienza è un mondo a me sconosciuto, Xavier.

Credo nella Creazione di nostro Signore.

ellie ha detto...

il mio professore avrebbe optato per il "è una bella idea per un film di fantascienza".
sicuramente c'è vita nell'universo, porca miseria è infinito! è impossibile che siamo soli! ma ho il VAGO sospetto che tutta questa gente sia LIEVEMENTE fuori strada... rettili sotto forma umana? in caso chiamate Will Smith!
un abbraccio

Chat Noir ha detto...

Se ha i sottotitoli proverò a guardarlo :)

Chat Noir ha detto...

Se nella più remota delle ipotesi gli alieno dovessero passare dalle nostre parti scapperebbero subito terrorizati dalla nostra stupidità1
un abbraccio

Chat Noir ha detto...

Senza offesa, io sono ateo e la "creazione del signore" per me è fantascienza.
un abbraccio

La Betty ha detto...

Guarda, sono dell'idea che sia molto fantascientifico e se comunque in questa richiesta (molto significativa) del tuo compagno c'è un fondo di verità, io appertengo a quelli umani discendenti dalla scimmie, abbiamo tante cose in comune. ;)

Chat Noir ha detto...

Pensavo che i men in black fossero andati in pensione :)
un abbraccio

Betty ha detto...

La vita è tutta un mistero...
io credo negli extraterrestri, non possiamo esistere solo noi in questo mondo.
Un abbraccio grande Xavier :-)

adriana ha detto...

Pensavo che queste teorie fossero superate da tempo, era ai miei tempi che si perdevano le ore, per fortuna non in classe, con disquisizioni di tale tipo.
Neanch'io comunque credo nella creazione "del Signore" e mi attira di più l'evoluzione e mi piacerebbe vedere cosa succederebbe con la presa usb del tuo compagno

Stefyp. ha detto...

Penso anch'io che ci sia vita nell'universo, il fatto che non ne siamo a conoscenza non ci dice che non ci sia. Certo che da questo ad arrivare ai rettiliani e a tutto quello di cui ci parli..beh ce ne vuole di fantasia....e stupidità.
Passa un buon fine settimana, ciao Stefania

Audrey Borderline ha detto...

Ciao Xavier,
certo che se vai su internet a cercare certe cose ne trovi di cretinate.
Infatti io e mia sorella adoriamo cercare cose assurde sul web e non ti dico le scoperte che facciamo, da morir dal ridere.
Comunque gli alieni rettili sono assurdi ahuahuahuahuahua
Il collegamento con TP non lo capisco nemmeno io, non sono mia riuscita a vedere tutto il telefilm, mio padre diceva che ero troppo piccola per vedere una cosa del genere, ma ho dei ricordi come la strana morte di Laura, sulla quale poi si basa tutta la storia però non ricordo un collegamento con gli alieni, mah!!!
Buon week end un abbraccio

Beatris ha detto...

Ai posteri l'ardua sentenza...
Un abbraccio e buona giornata da Beatris

LeJene Son Tornate ha detto...

Ma il tuo professore per caso è cresciuto a pane e Visitors?
Certo, è da sciocchi pensare di essere soli nell'universo, ma adesso addirittura una ricerca.
Che palle!
Un abbraccio zamposo

Chat Noir ha detto...

In attesa dell'arrivo di Alien io devo studiare per il compito di storia di lunedì.
un saluto a tutti :)