Followers

15/06/13

Basta porgere l'altra guancia!


Una manifestazione contro la legge che autorizza in Francia i matrimoni omosessuali ha brevemente interrotto la finale degli Open de France, tra Rafa Nadal e David Ferrer: un uomo a torso nudo e mascherato è entrato sul centrale del Roland Garros, ma è stato bloccato e fatto uscire dagli agenti della sicurezza.
Alcuni istanti prima due manifestanti erano stati espulsi dalle tribune, mentre il match tra i due spagnoli era al secondo set. I dimostranti esibivano un cartello contro la legge sulle nozze gay sul quale si poteva leggere, in inglese: 'Aiuto, la Francia calpesta i diritti dei bambini'.
La prima manifestazione, con l'esibizione del cartello contro la legge che autorizza i matrimoni omosessuali, è avvenuta nella parte alta delle tribune del Philippe Chatrier: dopo una breve interruzione del gioco, i due dimostranti sono stati accompagnati fuori dallo stadio.

Pochi minuti più tardi, l'irruzione sul campo centrale: sul torso nudo l'uomo, mascherato e in possesso di fumogeni, aveva la scritta, sempre in inglese, 'diritti dei bambini'. E' stato immediatemente bloccato e portato via dagli agenti della sicurezza. Un giornalista della France Presse ha visto quattro giovani sulla ventina lasciare lo stadio, scortati dalla polizia. "Manifestiamo contro la legge Taubira (il ministro della Giustizia francese, ndr) perché temiamo per il futuro dei nostri figli", ha detto uno di loro.
Anche sul vicino campo Suzanne Lenglen, dove decine di spettatori seguivano la finale su un maxi-schermo, vi è stata una manifestazione dello stesso tenore: alcuni dimostranti, anch'essi a torso nudo e mascherati, hanno dispiegato uno striscione con la scritta 'Hollande dimissioni. Omosessuali maledetti'.
(www.ansa.it)

Tanto per cominciare, mi si lasci passare la maleducazione, ma maledetti sarete voi coi vostri striscioni, i vostri volti coperti, il vostro essere vigliacchi e omofobi.
Ora, voglio raccontarvi una storia:
Mister X va in banca per fare un prelievo, incontra un dipendente molto simpatico (parlo in generale ma potrebbe essere sia un uomo che una donna) che lo serve bene ed esce soddisfatto.
Fuori dall’edificio, qualcuno dice a Mister X che il dipendente è omosessuale.
Da quel giorno Mister X non vuole più parlare con quel dipendente, anzi fa di tutto per rovinargli la vita.
Chi è alla fine della storia che ha dei problemi: Mister X ol dipendente?
Chi è che si comporta in modo asociale fomentando violenza?



Da quando Hollande ha approvato la legge Taubira, anche qui a Parigi è scoppiato il putiferio (quindi tutti quelli che si lamentano dell’Italia possono solo stare zitti): improvvisamente una gran folla di omofobi che prima viveva ben nascosta, gira per le strade protestando a viva voce con motivazioni inutili.

La prima è appunto questa: aiuto, la Francia calpesta i diritti dei bambini.
In che senso? Non è approvando l’unione fra omosessuali che si ledono i diritti dei bambini a meno che tutti i figli di questi protestatori non siano omosessuali, ma in questo caso sono i genitori a calpestare i loro diritti.
O forse si parla di adozioni e qui si apre un capitolo nero e il primo che mi viene a dire che non so di cosa parlo lo smentisco subito: io sono stato adottato, quindi parlo con cognizione di causa.
Secondo questi fautori della sacra famiglia (che bello, sentite come fa tanto mafia…) è meglio lasciare un bambino in orfanotrofio (lo so che ora fa figo dire case famiglia, ma la sostanza non è cambiata: sempre orfanotrofi sono) piuttosto che dargli una famiglia.
Eh già, perché dimenticavo: tutte le coppie etero che vogliono adottare dei bambini li vogliono piccoli, quindi i bambini dai 6 anni in su devono stare soli in orfanotrofio piuttosto che avere due genitori omosessuali. Molto umano.

La seconda cavolata: la fede non permette che due omosessuali possano sposarsi.
Quale fede? La vostra?
Carissimi finti cattolici (sì perché alla fine siete voi che rompete le scatole), ho capito che Papa Francesco ha detto i cattolici devono interessarsi di politica, ma fin lì: la fede non è il mezzo giusto per governare un paese.
Altrimenti non lamentatevi se gli islamici vogliono conquistare il mondo, a questo punto hanno ragione: loro di fede ne hanno da vendere.
Poi se non sbaglio un certo Gesù Cristo (non so se questo nome vi dice qualcosa, dovreste averlo frequentato per un po’, non dico intimamente ma quanto meno dovreste conoscerlo bene) ha detto amatevi l’un l’altro come io ho amato voi
Ci leggete dentro “amate ogni eterosessuale come io ho amato un eterosessuale”?
Non mi pare.
Ma cacchio, io che sono ateo devo stare qui a spiegarvi quella che dovrebbe essere la linea guida della vostra miserevole vita?!
Sì, so benissimo che non tutti i cattolici sono così: infatti chi non è omofobo non deve sentirsi coinvolto in questo discorso.
E riguardo al suicida che si è ucciso davanti a Notre Dame in segno di protesta: i problemi erano tutti suoi (e visto che era cattolico, non gli sarà nemmeno concessa la sepoltura in terra consacrata. Fesso e mazziato)
In ultimo: il finto cattolico dice sì all'omofobia, ma Dio dice no alla stupidità. (io temerei l'ira di Dio)

Terza cavolata: Hollande dimissioni.
A che pro? Questa legge l’ha voluta la nazione, non Hollande e basta: è stata votata, vagliata e stravotata più della legge che tassa i ricchi (ancora fra l’altro non si pagheranno le tasse o se fuggiranno tutti in Svizzera o da Putin, oppure andranno dal Silvio…).


Così mi viene da dire: ma che vi abbiamo fatto?
Ma è così importante per voi impedire a due persone dello stesso di essere felici?
Cosa vi cambia se un’unione d’amore viene riconosciuta?
Cosa vi toglie, cosa vi cambia, cosa vi turba: se come persone fate schifo, fate schifo lo stesso, legge Taubira o non legge Taubira.
Siete omofobi, razzisti, violenti, poco cristiani non è colpa nostra: se noi gay non esistessimo più, trovereste tanti altri bersagli su cui sfogare la vostra frustrazione di mezzi uomini.
Quindi per piacere, fatela finita!
Propongo così una nuova Tavola dei Comandamenti:

1. Ognuno è libero di seguire la Fede che vuole o di essere Ateo, a patto che rispetti gli altri.
2. Rispetta sempre il pensiero altrui e difendi il tuo se è necessario ma senza ricorrere alla violenza.
3. Ricordati di santificare le feste, ma le feste sceglile tu.
4. Onora le persone che ami. Rispetta ogni creatura vivente.
5. Non uccidere.
6. Non commettere atti impuri.
7. Non rubare e non dire falsa testimonianza. (valido soprattutto per i politici)
8. Non commettere violenze di nessun tipo, specie sulle donne e sui bambini.
9. Rispetta il mondo in cui vivi e fa sempre qualcosa di concreto per migliorarlo.
10. Ricordati che dovrai morire, quindi non sprecare la tua vita.
11. Fatti i cazzi tuoi. (questo è il comandamento che tutti dovrebbero scolpirsi nella mente, visto che si dimenticano spesso e volentieri di osservarlo).




16 commenti:

  1. Mio caro Xavier quanta giustizia e verità nel tuo post!
    Purtroppo viviamo in un mondo di ipocriti, dove l'apparenza vale più della sostanza , dove occhio per occhio , vale più del porgere l'altra guancia, dove il rispetto è schiacciato dalla prepotenza,dove l'amore spesso è interessato, dove l'amicizia è una cosa rarefatta...
    Purtroppo ci dobbiamo accontentare o essere considerati pecore nere...
    Io ho scelto la seconda..
    Un bacio speciale , adorabile amico mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio essere degli outsider che omologarsi!
      Un abbraccio speciale

      Elimina
  2. Ciao Xavier, io sono cresciuta in orfanotrofio fino all’età di 15 anni, e ti posso assicurare che non è vita facile crescere senza alcun tipo di affetto…
    Sono contro questo tipo di manifestazioni, ogni uomo dev’essere libero di vivere l’amore come meglio crede, com’è nella “sua natura”.
    Queste persone che fanno questo tipo di manifestazioni, persino mascherati sono solo dei vigliacchi, che io condanno con tutta me stessa, e a loro va tutto il mio disprezzo.
    Se solo avessimo un po’ di rispetto per gli altri e sul loro credo, si vivrebbe meravigliosamente!
    Ti auguro un sereno w.e. con un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte persone pensano che i ricordi non si conservino e invece si sbagliano: io ricordo bene la grande solitudine e il senso di vuoto, anche se ero piccolo ero comunque abbastanza grande per capire quello che provavo.
      Il rispetto per alcuni è un concetto astratto, ecco perchè il mondo è avariato.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Il cervello di un bambino è fresco, e come una spugna assorbe tutto, immagazzinando fatti e ricordi durevoli nel tempo, e per questo molto vulnerabile.
      Io non ho dimenticato proprio niente della mia infanzia... è come fosse successo tutto ieri...
      Pensa che ricordo ancora TUTTE le canzoni dello "Zecchino d'Oro" di ogni anno eh... solo per dirtene una...
      Ciao Xavier, buonissima settimana :-)

      Elimina
  3. Troppi diritti sono calpestati in questo mondo e tutta figlia di un’ignoranza bigotta ed egoista.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  4. Ciao Xavier, come sai sono cattolica e pure un po' di destra...però io la penso esattamente come te...proprio oggi a pranzo ne parlavo con mio marito e sostenevo che non si può più far finta di non vedere e non capire che ci sono dei diritti fondamentali che vanno tutelati in primis il diritto di amare chi si vuole e tutto quello che ne segue. Sì, sono una cattolica che da tempo sostiene che va fatta il più presto possibile una legge che consenta il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Pe quanto riguarda i fatti accaduti in Francia non sapevo le cose che hai raccontato...stendo un velo di silenzio.
    Sulle adozioni sono, invece, un po' perplessa e al momento mi direi non favorevole per via dello sviluppo psicologico del bambino e delle figure di riferimento maschile e femminile di cui necessita...ma non sono una così innamorata delle sue idee da non cambiarle mai, potrei anche rendermi conto di sbagliare e non avrei nessun problema a dirlo. Per ora sono molto titubante.
    Scusa se mi sono dilungata, nel piccolo spazio di un commento si vorrebbero dire tante cose.
    Un grande bacio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per l'adozione non dico i neonati intorno a cui gira un mercato spaventoso, ma ci sono anche ragazzi di 10, 12, 15 anni: perchè negare loro una famiglia?
      Stendo anch'io un triste velo sulla Francia, sembra di essere tornati ai tempi dei Girondini.
      Un bacio

      Elimina
  5. Io adoro la lista dei tuoi comandamenti, la farò mia!
    Non comprendo nemmeno io il senso di queste manifestazioni e non lo dico solo perchè sono lesbica ma perchè, da persona, non comprendo chi vuole vietare la libertà delle altre persone.
    Dove vivo ci sono un sacco di gay e lesbiche che per primi manifestano contro gli omosessuali e si fingono etero: ti sembra normale?
    Ma non ci si può fare di più i fatti propri e vivere meglio?
    Un abbraccio
    Ruth

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, e qui ritorniamo all'undicesimo comandamento!
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Ci sono troppe persone che hanno un'innata paura di tutto ciò che è "diverso da loro" e quindi reagiscono in modi spropositati dimostrandosi ignoranti, violenti e incivili.
    TVB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso devono aver paura soprattutto di se stessi, pensa se gli capitasse un figlio gay!
      Orrore :-)
      TVB

      Elimina
  7. Post bello, bellissimo davanti al quale posso esprimermi solo con uno... Chapeau. La prima cosa che ho pensato quando ho letto la news dello scrittore suicida dentro Notre Dame (mi pare fosse davanti all'altare, nemmeno fuori, da picchiare anche solo perché ha rischiato di rovinare un edificio bellissimo... ma sto divagando) è stata: un fesso in meno al mondo.

    Meraviglioso poi qualcuno che, per difendere le leggi del proprio dio, infrange le leggi stesse suicidandosi. Un genio del male :)

    un abbraccio :D
    Lo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il suicida, per fortuna, era fuori e lo so in prima persona... Più che un genio del male è un genio dell'idiozia: mai e poi mai mi toglierei la vita perchè non approvo qualcosa.
      Insomma, vivi e lascia vivere!
      Un abbraccio

      Elimina
  8. Questa è gente triste... triste dentro... Mi fanno troppo incazzare queste cose, perché non capisco che cavolo ha in testa la gente?! non sei d'accordo con i matrimoni Gay, rispetto la tua idea, e tu rispetta la mia. Invece no siamo al massimo della prevaricazione fisica, emotiva e psicologica! La gente vuol far star male l'altra gente. Ma perché mi chiedo io? che ci guadagni? infimo schifoso?!!!
    Quelli malati sono loro!!!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut