Followers

06/02/13

Persone stonate


Vi siete mai imbattuti in persone che hanno delle stonature?
Okay, è evidente che non sto parlando di musica ma dopo una rapida spiegazione ho deciso che il paragone mi sembrava adatto ad alcune persone che ho incontrato in rete.
Le persone stonate sono persone che si presentano in un modo e nel mezzo del cammin di nostra vita scopri che in realtà sono altre persone: intendiamoci, fisicamente sono sempre le stesse, ma è come se in loro vivesse dr Jekyll e mr Hyde.

Prima dicono una cosa, poi non si sa per quale strana metamorfosi si dimenticano di quello che ti hanno raccontano e ti propinano una versione della stessa faccenda completamente differente adducendo come scusa improvvisi vuoti di memoria di cui non hanno mai sofferto.

Quando scrivono per comunicare con me usano un linguaggio a volte sgrammaticato, a volte da dotti, medici e sapienti; un momento prima non sanno niente e un momento dopo sono Pico de Paperis, al che mi domando da dove abbiano tirato fuori tutta questa conoscenza.
Oppure accade il contrario: sfoggiano una super cultura ma quando gli chiedo spiegazioni mi guardano come se fossi Alien.

E vogliamo parlare dell’umore?
Ma com’è possibile che la stessa persona in cinque minuti cambi tante volte umore quanto le mutande di una settimana?! Nemmeno un lunatico che ha avuto a che fare con brutta gente come il Silvio (uno a caso; scusa Silvio non ce l’ho conte ma sei come il prezzemolo: stai bene ovunque, tranne al governo), cambia umore così spesso!
Nemmeno la Regina di Cuori di Alice, che pure aveva certi quarti di luna che ve li raccomando…
No, queste persone sono felici, dopo un secondo sono arrabbiate (ovviamente con te e senza un motivo), poi sono tristi e se la prendono col mondo e via che si ricomincia da capo.

E le domande?
Mi fanno una domanda, mi chiedono qualcosa, io rispondo e dopo qualche tempo leggo un messaggio dove mi si richiede la stessa cosa.
Se scrivo scusa, ma questa risposta te l’ho già data mi si dice non è vero: allora, con chi stavo scrivendo io?
Vuoi vedere che ho la demenza senile ancora prima di essere un giurassico obsoleto sumero?

Al che mi chiedo: ma chi si è impossessato di queste persone? Occorre loro un esorcismo, devo chiamare Milingo?
Piuttosto, ma Milingo esercita ancora?
O forse forse queste persone stonate del web in realtà non sono chi dicono di essere? Chissà, magari sono più di una (a questo punto deduco che abbiano molto tempo da perdere e vorrei dare loro un consiglio: rincoglioniti, comunicate almeno tra di voi), magari sono fake (che palle questi fake, non passano mai di moda?!), magari non hanno un cazzo da fare tutto il giorno…
Colpa mia?
No, però state lontano da me: andate a spaccare legna, spalate il letame, date le craniate al muro ma non rompetemi più le scatole, non ho scritto in fronte pregasi prendere in giro!

Quindi cari fratelli stonati vicini e lontani, per voi da oggi sono off line.
Non voglio fare nomi perché sono un ragazzo educato, però se non mi lasciate in pace mi vedrò costretto a rivolgermi all’ufficio reclami di mio padre…
Non c’è bisogno di dirvi il perché, vero?
Cordialmente non vostro.


10 commenti:

keiko ha detto...

Oh......
ma sapessi quanti stonati ti aspettano lungo il cammino.
E si che tu sei giovane, pensa a quanti ne ho trovati io!!.
E non guardo nemmeno Sanremo

Ciao, un abbraccio:)))

carlafamily ha detto...

A ma allora li trovi anche tu? anch'io! Lascia ... lasciamo perdere! Non sai mai con chi stai parlando o scrivendo. a volte mi sento un'emerita stupida, mi riprendo subito però.
Un caro saluto Xavier.
A presto!

Jene ha detto...

Conosciamo bene questo genere di persone, prima o poi si fanno sempre scoprire. Xavier, segui il consiglio del buon Dante os e preferisci quello che hai postato tu di Cavezzali: tranquillo che con loro la traiettoria non sbaglia!

Melinda Santilli ha detto...

Mi credi se ti dico che io persone simili le ho trovate anche off line?
Mi sono sempre chiesta se era il caso di chiamare la neuro, ma poi ho preferito lasciarle perdere.
Bellissimo il paragone con la Regina di cuori!
Baciotto

Le Chat Noir ha detto...

Acc... è un cammino altamente pericoloso :)
un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

Anch'io mi sento stupido, a volte mi riprendo subito a volte no ma sopravvivo sempre.
Un abbraccio :)

Le Chat Noir ha detto...

Cavezzali è più attuale e diretto, il messaggio arriva subito :)
un saluto a tutta la savana

Audrey ha detto...

Xavier,
come ti capisco sto vivendo giorni da incubo con gente che un attimo prima dice che sono ignorante, un attimo dopo mi manda bacini volati e mi ringrazia...immagina che se continuo cosi esplode il fegato.
Un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

Mi fanno anche pena a volte perchè devono avere una vita proprio vuota.
baciotti :)

Le Chat Noir ha detto...

Evidentemente soffrono di personalità multipla :)
un abbraccio