Followers

03/02/13

Il manuale del leccaculo


Persona viscida che si comporta in modo estremamente servizievole per ottenere
aiuti particolari da parte di qualcuno.

Un tempo chi rispondeva a questa definizione si chiamava opportunista, oggi per semplificare la comprensione si chiama leccaculo.
Non so se succede anche a voi, ma ultimamente mi ritrovo circondato da grandissimi leccaculo: off line, on line non fa differenza, sono dappertutto e crescono rapidi come la muffa sui muri.
Purtroppo leccaculo sempre esistiti dal momento che dovunque esista una gerarchia alcune persone cercano di scalarla con tecniche, atteggiamenti e strategie più meno scorrette.
Tra queste tecniche l’adulazione è quella senza ombra di dubbio la più vincente.
Più che i forti e gli arroganti, l’evoluzione ha favorito i servili e gli ipocriti.
Soprattutto nelle attuali società come la nostra che sono rigidamente bloccate il comportamento opportunistico dei leccaculo trionfa e l’arte del lecchinaggio ha raggiunto vette inarrivabili.
Colpa anche del servilismo, dell’ossessione del giudizio del prossimo e della totale mancanza di meritocrazia.

Dopo aver letto il libro di Richard Stengel, Il manuale del leccaculo, ho deciso di riportare questi passi che mi sono sembrati illuminanti:

Come ogni “arte” il lecchinaggio poggia su doti innate sulle quali si inserisce una tecnica che stata codificata nei sette comandamenti del perfetto leccaculo:

1) Individuare con precisione il soggetto da leccare.
2) Leccare in ogni situazione ed in ogni caso, senza temere di leccare troppo.
3) Leccare anche in assenza del destinatario.
4) Assicurarsi che la slinguazzata giunga a destinazione con decisione e con tanto di mittente.
5) Personalizzare la leccata a seconda del destinatario, scoprendone i punti deboli: figli, intelligenza, bellezza, professione, casa, squadra di calcio.
6) La pazienza è una delle virtù del leccaculo, che a volte deve lavorare sulla distanza.
7) Non desistere, anche se si è disturbati da altri concorrenti.

C’è, poi, leccaculo e leccaculo. Si possono, infatti, distinguere i seguenti tipi:
-Il LUNGIMIRANTE: guarda lontano, lecca oggi per incassare domani. S’ingrazia le simpatie del meccanico anche se la sua macchina, appena uscita dalla concessionaria, è perfetta, perchè non si può mai sapere!

-Il CECCHINO: prende bene la mira e spara le sue leccate soltanto al potente di turno, a chi gli può servire nell’immediato per ottenere questo piacere o quell’altro favore.

-L’ISTINTIVO: lecca tutto e tutti, sempre ed ovunque, perché è geneticamente predisposto. Non ha bisogno di allenarsi, gli viene spontaneo, ha un “dono di natura”.

-Il CORTIGIANO: fa la corte all’impiegato appena assunto, solo per il fatto che è figlio di una persona molto importante al Comune, o è destinato a far presto carriera.

-Il LECCONE DI SCAMBIO: campeggia su tutti per l’elevato tasso di rendimento. “Tu dici in giro che io sono bravo ed io faccio altrettanto con te!” Con questa tecnica si sono costruite dal nulla vere e proprie fortune ed intere carriere.

Mi sorge così una domanda, anzi due; la prima è: c’è stupirsi che le cose vadano così male dal momento che il mondo è retto solo da grandissimi leccaculo?
Inoltre non si schifano questi leccaculo quando la mattina si lavano i denti e devono ripulire le loro lingue da miliardi di peli che non sono i loro?
Sul serio, mi è venuta l’allergia anche ai leccaculo; oltre che agli ipocriti, agli ignoranti, agli arroganti e ai bugiardi, ora sono allergico anche ai leccaculo e spero vivamente che quest’allergia non passi mai!



11 commenti:

Audrey ha detto...

Io sono allergia ai leccaculo sin dall'infanzia, i primi sintomi sono apparsi alle elementari e poi con gli anni sono peggiorati.
Io sono una diversa, una che la prende sempre in saccoccia proprio perché a questo mondo non mi sono mai abbassata a leccare, mi va sempre male, ma almeno la mattina mi posso guardare allo specchio con orgoglio.
Buona domenica un abbraccione ;)

Antonella ha detto...

Queste sono allergie che non vanno curate anzi vanno coltivate...
Il mondo è pieno di personaggi da cui è meglio tenersi alla larga, gli opportunisti sono tra questi.
Ciao, un abbraccio.
Antonella

ellie ha detto...

questo manuale spiega anche come individuarli a colpo sicuro? così sarebbe veramente utile!
un abbraccio

Jene ha detto...

Evviva la nostra Jena Junior, un post satirico da dieci e lode!
Un abbraccio zamposo

Linda ha detto...

Cattivissimo!! :)
Ma avrei più di un esempio che corrisponde con le tue descrizioni!

Le Chat Noir ha detto...

Questa è l'unica allergia da cui è meglio non guarire!
un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

Gli opportunisti dovrebbero andare in giro con una grossa freccia al neon sopra la testa in modo da essere riconosciuti subito.
un abbraccio :)

Le Chat Noir ha detto...

Purtroppo no... è l'unica pecca del manuale.
un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

Grazie Jene:)
un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

Ti credo sulla parola :)
un abbraccio

Monica ha detto...

Ne faccio un ingrandimento da appendere al lavoro...
La cosa che proprio mi disturba è perchè costoro hanno sempre la meglio a scapito di persone corrette, professionali e preparate!!
E alla fine anche io non mi stupisco delle condizioni in cui siamo: abbiamo quello che meritiamo!