Followers

01/02/13

Fermate quel nano!


Sono clamorosi i risultati del sondaggio realizzato il 30 gennaio da Swg in esclusiva per Affaritaliani.it su chi sia il leader politico che ispira maggiore fiducia agli italiani.Per la prima volta il Cavaliere ha superato il segretario del Partito Democratico. Rispetto alla rilevazione precedente, infatti, il leader del Popolo della Libertà è salito dal 14 al 16%. 
Pierluigi Bersani, invece, è sceso in sette giorni dal 18 al 15% perdendo così ben tre punti. Il numero uno del Pd è stato raggiunto da Beppe Grillo: il leader del Movimento 5 Stelle è infatti cresciuto dal 14 al 15%. Stabile al 13% Mario Monti. In rialzo di due punti - dal 6 all'8% - il gradimento di Antonio Ingroia. 
Gli 'altri' passano dal 4 al 7%. Infine la voce 'non ho fiducia in nessun leader politico' è calata dal 31 al 26%.
(dal web)

E’ assurdo, su un campione base di mille soggetti maggiorenni il 16% dichiara che il nano pigmeo gli ispira fiducia!
160 imbecilli sono disposti a rivotare Silvio?!
Eh no, basta, abbiamo avuto un ventennio di Silvio: nemmeno Mussolini è riuscito a fare il bis, l’hanno fermato prima!

Io sono piccolo, lo so, ma non posso credere che l’Italia sia un paese di rincoglioniti.
A chi ispira fiducia Silvio?
Agli evasori fiscali? Ai politicanti ansiosi di alzarsi lo stipendio e dare festini? Alle caste degli intoccabili che desiderano più protezione e si fanno le leggi su misura?
In Italia ci sono troppi partiti e liste che disperdono voti, ci credo che le percentuali calano... E scusatemi, ma se i dati non cambiano è anche vero che ci sono troppi furbi.

Silvio è un istrione, è un animale da palcoscenico, sa come tenere unita la sua coalizione pur essendo composta dagli elementi più svariati ma questo non significa che bisogna dargli ancora fiducia: non possiamo affidargli ancora il governo.
Cerchiamo di fare due calcoli: Silvio sale al potere nel 94 e a parte minuscole pause governa ininterrottamente fino al 2012 quando sale Monti che faceva parte della sua coalizione (anche se ora si è staccato).
Se si rivota Silvio avremo 25 anni continuati di governo di Destra che danni ne ha fatti e continuerà a farne.
Per quanto gli altri non mi piacciano e non mi ispirino un granchè di fiducia, sono sempre meglio del terzo atto della Silviade.

Ma non c’è come in America o in Francia un limite per i mandati?
Abbiamo senatori che hanno l’età di Matusalemme, politici che risalgono ai sumeri, il più giovane rappresentante del paese ha la demenza senile e l’enfisema polmonare ed è in lista d’attesa per l’Alzheimer.
Ma che nuovo è questo?!
Babbo Natale è più nuovo di loro.

Nuovo, nuovo, nuovo e alla fine vedo sempre gli stessi nomi con gli stessi programmi: un po’ di fantasia, rinnovatevi cari politici.
Sono sicuro che quando avrò l’età di 90 anni troverò ancora Silvio, Fini, Bossi, il Bersa, Monti, Casini, Andreotti (perché voi non lo sapete, ma come scriveva Benigni Andreotti è nato prima di Dio, quindi immaginate quanti anni può avere)...
Insomma, tutti questi unti mandateli a quel paese e per favore non votate Silvio.
Pensate a noi giovani: ormai ci avete tolto tutto, lasciateci almeno le mutande!



20 commenti:

Antonella ha detto...

Caro Xavier, quello che ci è dato di poter votare è questo...onestamente ( e qui il mio indice di gradimento cade a picco , come è successo su altri blog, dove sono stata anche un po' offesa ) non ritengo che Silvio sia il male peggiore, certo non è il migliore dei governi ma guardiamo chi abbiamo intorno...tu non voti , ma se dovessi votare, fermo restando che non voteresti per Silvio , per chi altro voteresti? L'unica possibilità sarebbe recarsi alle urne, consegnare al Presidente di seggio la scheda e far verbalizzare che non voti ed elencare i motivi per cui non lo fai, ma una cosa del genere avrebbe un senso solo se la facessero tutti , ma proprio TUTTI gli italiani, altrimenti serve solo a far perdere tempo ai seggi elettorali e di conseguenza a pagare un mare di ore di straordinario agli uffici elettorali. ,Credimi non è nel dna degli italiani fare una cosa del genere, in tanti anni di presidenza di seggio e di mugugni avrò visto 3 persone mettere in pratica questo loro diritto.
Ciao Xavier, un abbraccio
Antonella

ellie ha detto...

se torna silvio emigro...
un abbraccio

Beatrice Portinari ha detto...

Piccolo Falco, troppi politici con troppi programmi deludenti: sinceramente non so chi votare ma non sceglierò assolutamente Silvio.
TVB

Le Chat Noir ha detto...

Perchè dovrei insultarti o far cadere il tuo indice di gradimento? Non ne vedo il motivo. Sei una bella persona, intelligente, simpatica e non sarà la divergenza politica a farmi cambiare idea.
Hai ragione quando dici che la situazione politica italiana non offre molto e le alternative sono penose per cui ognuno deve fare ciò che ritiene giusto.
Spero solo che questa classe politica cambi in toto perchè sono un cancro per l'Italia e gli italiani.
Un abbraccio
Xavier

Le Chat Noir ha detto...

Se trovi un'isola felice dimmelo che ti seguo:)
un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

Questa Italia è tutta da rifare...
TVB

Melinda Santilli ha detto...

Io personalmente non sono di destra e non voterò mai un partito di destra, figuriamoci Berlusconi; ma quello che mi indigna in generale è che poi sono tutti uguali: promettono ma non mantengono.
Vorrei una classe politica seria, è chiedere troppo?
Baciotti

Le Chat Noir ha detto...

E come voler prendere la luna nel pozzo.
ciao

Antares ha detto...

La disgrazia è poi questa: mondo che vai, politici bugiardi che trovi. Anche qui da noi ci sono i Silvi, i Bersa... brutta razza.
Un abbraccio
Matilda

Enrico ha detto...

E' incredibile. Come fanno gli italiani ad avere una memoria così breve?
Ciò che mi fa paura sono le sue 5 televisioni (le tre di mediaset, più praticamente 2 della rai...) più che lui stesso. Sono quelle ad aver ridotto all'ignoranza l'Italia.

Antonella ha detto...

Ciao, eccomi, grande uomo...dico così perchè recentemente in giro per blog mi sono presa della "casalinga annoiata" a causa delle mie idee. Spererei anch'io che la classe politica cambi in toto, non so come questo sia possibile perchè in Italia chi entra in politica poi ne esce più.
Credo che ormai qui non si tratta più di avere un'idea politica o un'altra, gli italiani, tutti, vogliono la stessa cosa, al di là dei partiti e dei colori, e purtroppo credo che ancora una volta resteremo tutti delusi.
Ciao, un abbraccio.
Antonella

Jene ha detto...

Il nano no, per piacere!
Okay d'accordo, i programmi fanno un pò pena in generale ma altri vent'anni di tasse, figuracce e festini no!
Noi Jene non voteremo mai Silvio, parola!
Un abbraccio zamposo

Stefyp. ha detto...

Caro Xavier capisco il tuo sfogo e credimi lo condivido anche. Ci lamentiamo delle tantissime cose che non vanno e poi continuiamo (continuano) a votare per le persone che hanno portato l'Italia sull'orlo del baratro..come è possibile? Anch'io, ho qualche anno più di te, vorrei invertire la ruota, vorrei una classe politica responsabile che pensi seriamente al futuro dell'Italia e dei cittadini. Forse è un'utopia, ma proviamoci e non rassegnamoci!!
Buona serata, Stefania

Audrey ha detto...

Guarda, io non so chi votare, credimi sono davvero in difficoltà.
Il nano nemmeno sotto tortura.
Bersani, ma ragazzi non si può votare uno che non è all'altezza.
Grillo...io voglio sapere cosa hanno nelle teste i sostenitori di grillo, fagioli fritti? è facile dire due cacchiate che sanno tutti, domani mi alzo e lo faccio anch'io...poi prima prende la gente nel suo gruppo e poi insulta, le sue ex collaboratrici derise nel blog usando il punto G come argomentazione(quanta pochezza), uno cosi nemmeno il comico deve fare.
Monti, ha sbagliato, errori troppo grossi per una persona che ha studiato e che dovrebbe essere preparata e all'altezza.
Povera Italia dove andiamo andiamo caschiamo male
bacione:)

Le Chat Noir ha detto...

Tu una casalinga annoiata?! Ma che cavolo dicono... comunque credo anch'io che andremo incontro ad una cocente delusione perchè la stragrande parte degli italiani vuole il non cambiamento :(
un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

Per risponderti userò le parole di una canzone di Bennato:

Sul giornale c’è scritto:
puoi fidarti di me
il peggiore di tutti
si è scoperto chi è
ci ha le ore contate...
ma che bella città...

ciao :)

Le Chat Noir ha detto...

Diciamo che il 50% degli italiani soffre di amnesia, poi c'è il 30% che ha fatto dell'ignoranza uno stile di vita, un 15% che a seconda di dove soffia il vento si sposta... rimane un 5% che si spacca il c..o per cercare di cambiare questa situazione perchè ci crede ancora e non vuole arrendersi a questo schifo.

Le Chat Noir ha detto...

Tutti uguali... sarà l'aria di Roma?
ciao :)

Le Chat Noir ha detto...

La rassegnazione è la morte sociale dell'individuo... non molliamo!
un abbraccio

Le Chat Noir ha detto...

E si definiscono il nuovo che avanza... ma sono avanzi avariati!
baci baci :)