Followers

21/12/12

Ti odio Natale!


Natale si avvicina, come ogni anno eccolo che arriva il Natale.
Ma da un anno Natale non è più lo stesso Natale: se si potesse chiedere il divorzio dal Natale lo farei, ma siccome non è possibile mi limito a una civile convivenza facendo il minimo indispensabile; quel tanto che basta per non far preoccupare la famiglia che tanto si preoccupa comunque.
Per me Natale finisce esattamente il 23 Dicembre, guardando una sedia vuota che non verrà più occupata da nessuno.
Festoni, albero, presepe, gente che compra e compra e compra...
No non la sento tutta questa felicità, tutta questa partecipazione e questa gioia: vorrei semplicemente mettermi a letto, dormire e svegliarmi a Gennaio fingendo che tutto vada bene.
Ma non è così: so che il 25 Dicembre mio fratello non verrà a svegliarmi con la cioccolata calda come faceva fino all’anno scorso, non giocheremo a palle di neve, non inventerà per me una caccia al tesoro per farmi trovare il suo regalo, non fingerà di essersi dimenticato quello di mia sorella o quello della sua ragazza, non prenderà più in giro mamma e non ballerà con nonna.
Non andrà più a fumare il sigaro con il nonno, nascosti nella stalla e non guarderà più la televisione con mio padre.
Soprattutto nessuno riuscirà a riempire questo vuoto che ha lasciato.
Odio il Natale, odio gli ospedali, odio il cancro, odio il mondo e l’assurdità di questa vita che ti strappa le persone cui vuoi bene senza darti neanche il tempo di capire cosa sta succedendo.
Quindi caro Natale, cerca di girarmi al largo: fai finta che io non esista, andiamo avanti uno senza l’altro in una pacifica convivenza.
Io continuerò a mettere festoni, tu continuerai a passare come tutti gli anni ma in realtà noi due sappiamo bene che non ci ameremo mai più.


17 commenti:

  1. Capisco fin troppo bene quello che provi, maghetto...

    RispondiElimina
  2. però ci hai messo tutta la buona volontà per farci sentire a nostro agio mettendo l immangine col gatto natalizio in alto :)
    mi dispiace per quello che provi,nessuna mia parola può consolarti,ma permettimi solo di augurarti buone vacanze almeno,intese esclusivamente come pausa da scuola ok ? ciao,un abbraccio !

    RispondiElimina
  3. Dal natale 2007, da quando è scomparsa mia sorella, mi sento un po' così. Faccio gli auguri giusto per farli, preparo qualcosa perché c'è qualcuno più giovane di me che ha bisogno di futuro e gli va dato.
    Ti invio un saluto senza frasi usuali di convenienza

    RispondiElimina
  4. Ciao Xavier,
    mi spiace tanto e non ti nascondo che leggerti è stato difficile, vorrei veramente trovare un modo per aiutarti e non dirti le solite banali frasi di circostanza...capisco, per quello che è possibile capire, perchè solo chi prova certi dolori sa quanto si stà male, queste cose non passano mai (purtroppo), però il tempo a volte riesce almeno a lenire il dolore. Io mi sento solo di dirti che a lui spiacerebbe vederti cosi, perchè se ti portava la cioccolata calda e ti organizzava la caccia al tesoro e poi giocava con te, vuol dire che ti amava tanto e che il natale gli piaceva...sò che è straziante, doloroso, brutto, ingiusto e naturalmente orribile...però quando potrai, un giorno, dovresti fare quello che faceva lui con te a Natale, per sentirlo più vicino :'( :'(
    mi spiace Xavier, te lo dico veramente con il cuore, io spero che tu ritrovi presto la serenità
    ti abbraccio con affetto

    RispondiElimina
  5. Ciao piccolino,
    la perdita di una persona così vicina, così amata come può essere un fratello non si supera mai del tutto specie se a portarlo via è stata una malattia che non da scampo.
    IL dolore è ancora tanto, fresco, devi lasciarlo sedimentare nel tuo cuore e vedrai che col tempo ricorderai solo i momenti belli che avrete passato insieme e guardandoti allo specchio rivedrai un pò di lui in te ogni giorno
    Ti abbraccio forte
    Mel

    RispondiElimina
  6. Mi mancano le parole per dirvi ciò che ho nel cuore quindi vi dico solo GRAZIE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D
      grazie a te!!!sei una persona speciale non scordarlo mai ;)

      Elimina
  7. Xavier, potrei scrivere un oceano di parole, ma non cambieranno di certo gli eventi, il dolore è parte di noi come la gioia, come ha detto la cara Melinda, devi lasciarlo sedimentare nel tuo cuore. Ricorda, convivi e riemergi! TVB:)

    RispondiElimina
  8. In momenti come questi non ci sono parole, si può solo stare vicino a chi soffre e fargli capire che non è solo.
    Sono vicina a te Mago, ti voglio bene.

    RispondiElimina
  9. caro amico anche a me le feste mettono malinconia e le vivo con angoscia , cerco di nn darlo troppo a vedere ma è cosi....mi mancano troppo i Natali di quando c'era mia mamma, i miei nonni, di quando tutti ci si riuniva festosi ed era una gioia per tutti....tutto cio' mi manca talmente tanto da togliermi il fiato se ci penso e da anni non è + come prima....non sarà mai come prima....ma non farti prendere da questo sconforto, non dire che odi il Natale penso che chi tanto hai amato non sarebbe felice di qst tua affermazione, io so anzi ci spero che in cuor tuo un piccolo buon Natale c'è....auguriamocelo io e te anche se un poco tristi...va bene?ti abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ciao Xavier,
    il dolore immenso che provi è una cosa insostenibile, ma per fortuna hai i tuoi amici virtuali e la tua famiglia non virtuale che ti vogliono un bene dell'anima e non ti lasciano solo perciò appoggiati a noi tutti.
    Un abbraccio dalle Jene

    RispondiElimina
  11. Ciao Xavier, certi dolori ci scarnificano dentro e da queste ferite non si guarisce mai completamente...deve passare il tempo, il tuo è un dolore giovane ed è un dolore forte come solo le persone della tua età sanno provare...il dolore deve allontanarsi piano piano non può passare di corsa, il dolore, in realtà, non passerà mai ma sarà più lontano da te quindi in po' più sfumato e molto più dolce. Bisogna imparare a conviverci, amico mio, con il dolore e un po' per volta anche la vita tornerà a sorridere.
    Mi dispiace tanto, vorrei abbracciarti forte, posso farlo solo in modo virtuale, ma è con tutto il cuore.
    Cerca di essere sereno, il mio pensiero è con te e con la tua famiglia.
    Antonella

    RispondiElimina
  12. Caro amico, ti capisco bene... anche a me il Natale mette molta malinconia, soprattutto da quando manca mio padre.

    Un saluto affettuoso.

    RispondiElimina
  13. Ti abbraccio amico mio! Sono con te.

    RispondiElimina
  14. Ti comprendo dal profondo del cuore, mio dolce e tenero amico.In tanti potremmo dirti un mare di parole, ma nessuna di queste, potra' mai lenire abbastanza il dolore che certe cose ci lasciano dentro l'anima.Vorrei poterti abbracciare, silenziosamente per trasmetterti la forza , e il calore che un'amicizia e' in grado di donare.
    Ti lascio quindi una delicata carezza,e un abbraccio,perche' sei un ragazzo eccezionale.Ricordati sempre che finche' le persone che abbiamo amato sono nel nostro cuore,saranno sempre presenti.Io ho perso i miei genitori in pochi anni uno dall'altra,ma quando sono triste oppure felice, so' con tutta me stessa che loro sono vicino a me.
    Da me e da Marco un desiderio ,che tu e la tua Famiglia possiate essere sereni, anche in questi giorni.
    con sincero affetto
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Desiderio che ricambio di cuore.
      Vi lascio un abbraccio pieno d'amore!
      Xavier

      Elimina
  15. Elly ha perso così la sua gemella, quindi sa bene cosa provi e io ti capisco altrettanto perchè il pensiero correi ai miei amati nonni che ora non ci sono più.
    Ti mandiamo un abbraccio per darti calore e ti diamo la nostra forza per sostenerti.
    Ricorda che tuo fratello sarà sempre con te.
    Ti vogliamo bene!

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut