Followers

10/12/12

Quando la bellezza non è bella


Sono un ragazzo e Madre Natura non mi ha creato brutto perché se scrivessi di essere brutto mentirei sapendo di mentire.
Se fossi una persona superficiale queste tre caratteristiche basterebbero per descrivere tutto il mio essere e cos’è importante per me, ma come ho ribadito più volte per fortuna la mia famiglia mi ha sempre insegnato a tenere in considerazione i veri valori della vita e non le cose effimere come la bellezza esteriore e l’estetica.
Invece, confrontandomi on line con diverse persone gay come me ho potuto tristemente constatare che  l’estetica è al primo posto e quel che è peggio è che estendendo lo sguardo su tutto il mondo che mi circonda ho visto che tante persone hanno fatto dell’estetica e della bellezza il loro valore principale.

Siamo diventati peggio degli antichi Greci, che si sono ossessionati per secoli con l’idea della bellezza arrivando persino a scrivere libri e creare sculture per definire la bellezza perfetta!
Oggi tantissime persone lasciano che i media, la non cultura e l’effimerità li condizionino: bisogna essere belli e possibilmente ad ogni costo!
Ne parlano i giornali, sicuramente anche la tv (che io però non guardo, quindi non mi pronuncio), internet è pieno di siti sulla bellezza, si organizzano incontri per esaltare la bellezza e fioriscono negozi e centri estetici nemmeno fossero funghi porcini!
La bellezza esteriore è arrivata a condizionare amicizie, storie d’amore e ogni singolo aspetto della vita sociale compresi i colloqui di lavoro (è emerso da una ricerca che le persone belle hanno il 90% di probabilità in più di essere assunte).

Leggo dappertutto discorsi come:
-la bellezza esteriore è frutto del mondo narcisista
-la bellezza esteriore è la prima che salta agli occhi, però poi io guardo oltre
-quello che conta è essere belli dentro
-essere intelligenti non significa per forza essere belli
-è colpa del consumismo, degli attori, dei cantanti...
Sono tutte giustificazioni, per dirla da cattivi sono delle grandi palle!

Personalmente ho constatato che solo pochissime delle persone che affermano queste cose alla fine sanno stringere amicizia o scelgono come compagno per la vita delle persone giudicate brutte dalla società, persone che magari celano un grandissimo tesoro dentro di sé ma non hanno mai l’occasione di mostrarlo perché sono escluse.
L’esempio che Victor Hugo ha consegnato alla storia con il suo Notre Dame de Paris è quanto mai attuale: per essere fessi come Esmeralda si corre dietro a Febo e si perde quello che di bello ha Quasimodo, solo perché la sua bellezza è celata dal suo aspetto esteriore.
E’ facile dire che se oggi le persone belle vengono avvantaggiate è solo per colpa dei tempi in cui viviamo, ma se fossimo vissuti in altri tempi sarebbe andata diversamente: secondo me non sono i tempi, sono le persone che spesso si accontentano della copertina e non aprono il libro per scoprirne i suoi contenuti.
Aveva ragione Kobo Daishi, un monaco orientale di grande saggezza, a scrivere tra l’Ottavo e il Nono secolo:

Quantunque la bellezza brilli,
essa cade.
Così in questo mondo
chi potrebbe essere in eterno?
Valicando oggi
le profonde valli dell'esistenza
non farò più vani sogni
né mai più m'illuderò!

Per concludere questa riflessione, stavolta non ho scelto un finale allegro: mi sono fatto aiutare dal mio amico Malanova (che ringrazio di cuore) e ho scelto un video tratto da Notre Dame de Paris affinché coloro che pensano che la bellezza esteriore sia tutto possano per una volta capire come fanno sentire chi magari non è bello fuori, ma è splendido dentro:




Dio, ma quanto è ingiusto il mondo
Bello in lui e brutto in me
Io la luna te la prendo
Ma non strappo amore a te

Lui, con quella sua freddezza
Senza te nei suoi pensieri
Trova in te la tenerezza
Là, nei tuoi occhi neri

E tu gli aprirai il tuo corpo
Entrerà coi giuramenti
Tu l'ami, ma l'ami intorno
Non sai che non c'è niente dentro

Dio, ma quanto è ingiusto il mondo
Io nessuno e lui Signore
Ti dà, senza che domandi
L'universo dell'amore

Dio, ma quanto è ingiusto il mondo
Ama il tuo bel cavaliere
Tu sei liscia come un onda
E io sponda di miserie

Con la mia bruttezza insulto
La bellezza tua insolente
La natura sbagliò tutto
Mi ha fatto male, mi ha dimenticato

Dio, ma quanto è ingiusto il mondo
Zero a noi e tanto a loro
Se la nostra razza è immonda
Di che razza è il loro cuore?

Sono nati nei merletti
Per far l'amore e la guerra
Ma anche a noi, stracci della terra
La vita piacerebbe bella

Ma da quale parte è Dio?!
Se ne sta con gli ostensori?
O qui, dove lo prego io
Dal mattino fino a sera?

Gesù Cristo che adoriamo
Quali figli preferì?
I Re Magi e il loro oro
O noi, che strisciamo qui?

Dio, com'è crudele un mondo
Che non sa legare i cuori
Sono brutto e tu sei bella
E mai mi amerai mai

15 commenti:

Melinda Santilli ha detto...

Ciao Mago, sai bene come la penso su questo argomento dal momento che la bellezza esteriore non è il mio punto di forza a causa della mia malattia.
Sì hai ragione: le persone non esteticamente belle sono sempre scartate, è un peso che ci portiamo addosso ogni giorno e cerchiamo di compensare con tanta autoironia.
Ma anche a noi piacerebbe essere più considerati, trattati con rispetto e soprattutto amati: non siamo stracci che si usano quando servono e poi si buttano via!
Bellissimo post, ti abbraccio.

silvia16 ha detto...

la tua riflessione non fa una piega .
anche nei canili vengono scelti per primi i cani piu giovani e belli sai ?
purtroppo solo lo 0,1 % delle persone va oltre la copertina . ma io le persone le capisco al volo e nessun paio di occhi azzurri mi ha mai incantata !

Audrey ha detto...

Mago,grazie per averci regalato questo post magnifico e profondo,mi è piaciuto tanto leggerti e devo dirti che concordo con te. Grazie anche per il Gobbo di Notre Dame,quante volte ho visto la versione teatrale di Riccardo Cocciante,infatti conosco versi e canzoni a memoria.
Purtroppo il problema è la falsitá della gente e questo voler apparire belli ad ogni costo. Io cerco sempre di circondarmi di gente bella dentro, se poi fuori è bella o brutta la cosa non mi riguarda...peró evito chi della sua bellezza fa in vanto,perchè vuol dire che è vuoto dentro.Un abbraccio

Jene ha detto...

La bellezza vera qual è?
Secondo noi Jene non se lo chiede quasi più nessuno, sono tutti presi dalla superficialità e alla fine chi non è "perfetto" viene sempre scartato e trattato con disprezzo.
Noi Jene conosciamo troppe persone che sono belle fuori ma orribili dentro, ci piacerebbe avere uno specchio per mostrare loro cosa sono veramente.

Complimenti anche a Malanova per la scelta del video!

Antonella ha detto...

Ciao Xavier e ciao anche a te Melinda, purtroppo si vive in un mondo fatto di apparenza,non si è mai troppo belli, troppo magri, troppo levigati, e non si è capaci di vedere al di la dell'esteriorità e scoprire quanto le persone possano essere belle dentro, quanto possano essere piene di sentimenti buoni, di intelligenza, di amore.
Nessuno è uno straccio che si usa e si butta via, io non so come siete voi, ma per me siete delle persone stupende.
Ciao, un abbraccio.
Antonella

Mago di Oz ha detto...

Sarà perché sono sordomuto, perché sono stato adottato, perché ho perso un fratello, perché la mia famiglia mi ha insegnato ad andare oltre la carta sbrilluccicante a cercare l’essenza delle persone… ma per me la bellezza è altro: è un sorriso sincero, è una mano che ti fa una carezza quando sei triste, è una persona che vede in te quello che tu non riesci a immaginare che ci sia: la carta brillante fa scena ma poi si rovina.
So di essere anomalo come ragazzo adolescente però mi piaccio così, mi piacciono le persone che sto conoscendo attraverso i loro blog perché sono autentiche e non hanno bisogno di involucri esteriori. Sarebbe bello se anche off line funzionasse così.
Un abbraccio

Mago di Oz ha detto...

Grazie Jene :)

Mago di Oz ha detto...

E' quello che penso io, la bellezza deve venire da qualcosa che hai dentro, la carta lucida non è importante.
Un abbraccio

Mago di Oz ha detto...

I miei amici pelosi sono tutti montati al contrario ma per sono i più belli del mondo.

Mago di Oz ha detto...

Ciao Mel, tu hai fatto dell'ironia la tua forza. Sei davvero una BELLA persona!
TVB

Antonella ha detto...

gIà SAREBBE BELLO! Di tutte le cose che hai detto di essere, ti sei dimenticato di dire quanto sei bello dentro...sicuramente anche grazie ai meravigliosi genitori che ti hanno cercato e amato.
Un abbraccio.
Antonella

Mago di Oz ha detto...

Grazie Antonella!
Un abbraccio
Xav

Guerisoli Paola ha detto...

Sempre profondo il nostro piccolo Xavier.
Viviamo in un mondo dove impera l'effimero, l'apparenza, e la superficialita'.Dove e' piu' importante l'apparire ,dell'essere.So' cosa significhi sulla mia pelle essere giudicati per come si e' e non per quanto valiamo,ma ne ho fatto la mia forza,la mia corazza.Ho scelto di permettermi il lusso di non far entrare nessuno nella mia vita, se questo non mi vede per quello che sono e non "per come sono".Ho conosciuto,chi sarebbe diventato l'altra meta' del mio cuore,che per la sua malattia,il mondo e gli amici hanno escluso,che per questo vive quasi nascosto,per la vergogna e il senso di sconfitta che ne prova.E' stato duro, conquistarne la fiducia, dopo che ci si scotta con l'acqua calda, anche la fredda fa paura, mi ripeteva sempre.Ma ho visto oltre ,l'estetica del corpo, i segni indelebili dell'anoressia, non sono scappata davanti ad un attacco di panico, come tutti hanno fatto.Ho visto la splendida persona che egli e'.Il musicista che con le sue note, riesce strapparti un sospiro o una lacrima.Non credo personalmente di essere una persona speciale, devo quello che sono a 2 genitori ed ad una famiglia con grandi e solidi ideali, che mi hanno i segnato a gusrdare sempre oltre le cose,a ragionare con il mio cervello ed a non aver mai paura di pensare e dire le cose, anche se esse possono non essere come quelle degli altri.
Ti abbraccio forte Xavier
con affetto Paola

Mago di Oz ha detto...

Guardare all'essenza e non all'apparenza per molti è impossibile perchè per farlo non bisogna avere pregiudizi e barriere mentali. Tu e il tuo musicista siete due persone speciali perchè siete riusciti a vedere l'essenza. Sai chi sono i veri perdenti? Quelli che credono che una carta sbrilluccicante sia il tesoro più bello. A voi due auguro tutto l'AMORE del mondo e sono onorato di considerarmi vostro amico.
TVB
Xav

Guerisoli Paola ha detto...

Te ne voglio anch'io mi caro e dolce amico!!! grazie dal profondo del cuore di esserci.