Followers

01/10/12

Ottobre

O silenzioso mite mattino d'ottobre,
le foglie son mature per cadere;
il vento di domani, se avrà forza,
le spazzerà via tutte.
Chiamano i corvi sopra la foresta;
domani forse a stormi se ne andranno.
O silenzioso mite mattino d'ottobre;
lento comincia le ore di questa giornata.
Fa' che il giorno ci sembri meno breve.
Non ci dispiace se tu dolcemente ci illudi,
illudici nel modo che tu sai.
Stacca una foglia allo spuntar dell'alba,
a mezzogiorno stacca un'altra foglia;
una dai nostri alberi, ed un'altra
molto lontano.
Trattieni il sole con nebbie gentili;
incanta la campagna d'ametista.
Ma piano, piano!
Per amore dell'uva, se non altro,
i cui pampini bruciano nel gelo,
i cui grappoli andrebbero distrutti
per amore dell'uva lungo il muro.
(R. Frost)


7 commenti:

Melinda Santilli ha detto...

una poesia bellissima, mi piace l'autunno e questi versi lo descrivono bene!

Lara Ferri ha detto...

Adoro Frost e questa poesia che hai riportato è meravigliosa.
Grazie e ciao Mago di Oz!
Lara

N4ND0 ha detto...

che bella poesia:))))))))))

Antonella ha detto...

Ciao Mago di OZ,
bellissima poesia di grande atmosfera e molto bello anche il dipinto.
Ciao,buona settimana.
Antonella

Il calesse ha detto...

Che bei versi,e che bel dipinto!
Felice autunno,mia cara Lara!
Ciao
Luci@

Il calesse ha detto...

Ciao,
perdona la mia confusione,
ma sono felice di essermi magicamente trovata nel tuo bellissimo blog.
Ciao a presto,
Luci@

Sam ha detto...

Bella questa poesia di Frost