Followers

20/09/12

Libertè, Egalitè, Nuditè


Raramente un seno al vento è altrettanto carico di significato. Sono sbarcate a Parigi, con il petto nudo d'ordinanza, le attiviste del Femen, il movimento di protesta contro turismo e discriminazione sessuale nato in Ucraina nel 2008. Proprio nella capitale francese, nel 18° arrondissement , hanno inaugurato il primo International Femen Center. 
La prima succursale del movimento fuori confine è stata istituita nel luogo in cui si era rifugiata una delle fondatrici del movimento, Inna Shevchenko, ricercata dalla polizia ucraina in seguito a una performance (una croce di legno segata in memoria delle vittime dello stalinismo), a sostegno delle azioni delle Pussy Riot. Prima di scendere nelle strade al grido di ''Integrisme degage'' (Basta con l'integralismo) e altri slogan anti-islamici e femministi, hanno sintetizzato così lo spirito delle loro proteste: «Noi non facciamo spettacolo, ma organizziamo sex-attack».
(Le Figaro)

Una scelta coraggiosa e anticonformista, all’insegna di una Francia femminile e rivoluzionaria. Riuscirà questo movimento a farsi ascoltare? Staremo a vedere.




4 commenti:

  1. Un'altra notizia molto interessante sulla Francia: riusciranno queste donne anticonformiste a farsi ascoltare?

    RispondiElimina
  2. Però, a Paris accade sempre qualcosa di interessante. Qui in Svizzera non la vedo una protesta simile, come la farebbero, col costumino tradizionale?

    RispondiElimina
  3. In italia un movimento così non ci potrebbe essere, non adesso. Figuriamoci, non scendono più nemmeno in piazza per contestare Monti!

    RispondiElimina
  4. Un seno al vento è sempre simbolo di protesta, queste donne fanno quello che facevo io insieme ad altre donne: si battono per giusti diritti.
    Un abbraccio al mio piccolo falco.

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut