Followers

21/09/12

Facebook censura Le point


La pagina Facebook del settimanale francese Le Point è stata censurata dal social network subito dopo la pubblicazione di una delle discusse vignette su Maometto della rivista Charlie Hebdo. 
Lo ha annunciato la direzione della testata. «Il post - scrive Le Point - è stato soppresso da Facebook e il nostro amministratore ha ricevuto un messaggio di avvertimento: il contenuto pubblicato non era conforme alle regole in vigore sul sito».
(Il messaggero)

Ma che strano, Facebook non chiude la pagina dove gli zingari incitano all’omicidio degli italiani, non cita le pagine che inneggiano al razzismo o all'omofobia, non chiude la pagina di Lisandra che è coinvolta nel famoso omicidio di Lignano eppure si è affrettato a chiudere la pagina con le vignette di Charlie Hebdo.
Facebook è davvero politicamente corretto.
Un altro buon motivo per non stare sul libro delle facce.



Nessun commento: