Followers

22/08/12

Todd Akin, ovvero quando parla un idiota


Spararle grosse è un conto. Ma spararle grosse su aborto e stupro nel pieno della campagna elettorale per la Presidenza degli Stati Uniti non è cosa da tutti. Barack Obama ha reagito duramente, ma forse anche gioito per la figuraccia repubblicana, alle affermazioni quanto meno bizzarre di Todd Akin, senatore repubblicano del Missouri.
“Da quanto ho sentito dai medici” ha detto a una tv locale “rimanere incinta dopo uno stupro è un fatto decisamente raro. In caso di stupro vero e proprio, anzi di stupro legittimo, il corpo femminile può fare in modo di evitare la gravidanza perché la vagina è in grado di chiudersi. Ma nel caso remoto in cui si dovessero verificare queste gravidanze, le conseguenze dovrebbero essere per lo stupratore, non per il feto”.
Todd Akin fa pubblica ammenda in uno spot ma non l’auspicato passo indietro. Il deputato repubblicano del Missouri sostenitore della tesi dello “stupro vero e proprio” ha rifiutato di dimettersi come richiesto dal Partito. 
“Bisogna stare attenti alle parole che si dicono – commenta un elettore del Missouri – le parole hanno un peso e lui ha decisamente passato il segno se ne deve andare, è tempo che qualcun’altro prenda il suo posto”. Ma c‘è chi difende Akin: “Credo che le sue parole siano state travisate, deve restare al suo posto”. Ferma la condanna del vertice del partito che pur sposando la linea antiabortista ha imposto a Akin di sgombrare la scrivania in tempo per far dimenticare al più presto la figuraccia lasciando il posto ad un altro candidato per il seggio senatoriale del Missouri.
Visto il rifiuto di Akin, il partito repubblicano promette di ricorrere alle vie legali e come gesto dimostrativo ha già tagliato i 5 milioni di dollari già previsti per la campagna elettorale.
(Euronews)

Dopo aver trovato questa notizia in rete ho represso la voglia iniziale di regalare un bellissimo vapfanghala ad Akin, preferendo invece affrontare l’argomento con un taglio razionale e scientifico.
Partendo dal presupposto che nessuna violenza e in questo specifico caso nessuno stupro è legittimo -altrimenti per me sarebbe legittimo augurare a Todd Akin che qualcuno gli spezzi le gambe dopo le sue frasi- chi meglio di un medico come mia sorella (che guarda caso è anche una donna e quindi di gravidanza ne sa un po’ più del Senatore del Missouri) può spiegarmi lo strano meccanismo descritto dai medici di Akin?
Così le ho inviato l’articolo via mail e lei dopo dieci minuti mi ha scritto: “vedi, il vero dramma non è il fatto che il corpo femminile non è in grado di evitare una gravidanza in caso di stupro, è che purtroppo non può evitare la gravidanza quando il feto in questione è programmato per diventare un testa di cazzo come Todd Akin”.
E io cosa ne penso di tutta questa storia?
Oltre ad apprezzare il fatto che il partito repubblicano abbia costretto il Senatore a dimettersi, sono d’accordo con mia sorella e con tutte le donne (spero anche gli uomini, ma purtroppo non ne sono sicuro) che in questo momento protestano a viva voce contro chi ancora cerca di giustificare con frasi idiote un atto brutale, finalizzato a distruggere la persone, qual è lo stupro.
Se Todd Akin voleva dimostrare di essere intelligente –ma vista la persona risulta impossibile- poteva stare zitto, avrebbe fatto mille volte di più una bella figura.
E per farvi meglio capire che quello che sto dicendo non è esagerato, vi lascio questa canzone di Luca Barbarossa (grazie a mia sorella per avermi trovato il video), sperando vi faccia pensare:

La ragazza non immaginava
che anche quello fosse l’amore
in mezzo all’erba lei tremava
sentiva addosso ancora l’odore

“Chissà chi era cosa voleva
perché ha ucciso i miei pensieri
chissà se un giorno potrò scordare
e ritornare quella di ieri”

La ragazza non immaginava
che così forte fosse il dolore
passava il vento e lei pregava
che non tornassero quelle parole

“Adesso muoviti fammi godere
se non ti piace puoi anche gridare
tanto nessuno potrà sentire
tanto nessuno ti potrà salvare”

E lei sognava una musica dolce
e labbra morbide da accarezzare
chiari di luna e onde del mare
piccole frasi da sussurrare
e lei sognava un amore profondo
unico e grande più grande del mondo
come un fiore che è stato spezzato
così l’amore le avevan rubato

La ragazza non immaginava
che così lento fosse il dolore
stesa nel prato lei piangeva
sulle sue lacrime nasceva il sole

E lei sognava una musica dolce
e labbra morbide da accarezzare
chiari di luna e onde del mare
piccole frasi da sussurrare
e lei sognava un amore profondo
unico e grande più grande del mondo
ma il vento adesso le aveva lasciato
solo il ricordo di un amore rubato

Come un fiore che è stato spezzato
così l’amore le avevan rubato



1 commento:

Melinda Santilli ha detto...

la stima verso te e tua sorella cresce ogni giorno di più. Grazie per aver postato questa notizia, è giusto che si sappia cosa certi idioti dicono.
Vorrei vedere se per caso dopo uno stupro "legittimo", Akin rimane incinto o se trova la cosa divertente...