Followers

02/08/12

Bologna 1980: chi ha fermato l'orologio


Nelle udienze pubbliche del 22-23 Novembre 1995 la Corte Suprema di Cassazione a Sezioni Unite Penali ha definitivamente condannato all’ergastolo, per la strage del 2 agosto 1980 alla Stazione di Bologna, Valerio Fioravanti e Francesca Mambro. Inoltre sono stati condannati, pure definitivamente, per il depistaggio delle indagini, i massoni Licio Gelli, Francesco Pazienza, il generale Musumeci e il colonnello Belmonte, questi ultimi due, ufficiali del servizio segreto militare. Dopo 15 anni la strage di Bologna ha i suoi primi responsabili. Ciò ci induce a ben sperare sulla possibilità di conoscere anche i mandanti e gli ispiratori politici. Questa pubblicazione che riporta le motivazioni della sentenza vuole dare a tutti l’opportunità di informarsi alla fonte. Il documento infatti qui riprodotto è la copia conforme dell’originale. Riteniamo utile e soprattutto doveroso permettere la conoscenza dei fatti, secondo gli atti giudiziari, per una formazione corretta di opinioni non soggette a passionalità personali. Il nostro compito, nonché il nostro desiderio, è quello di capire e far capire il perché di certi terribili eventi che, violentando il primario legittimo diritto alla vita, hanno attentato alla crescita democratica della nostra repubblica.
(Associazione tra i familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980)

Se volete saperne di più:



1 commento:

  1. chissà quanti si ricordano di questa strage, nemmeno Google ha dedicato qualcosa. Ma si sa, meglio pensare alle olimpiadi piuttosto che a fatti vergognosi come questi...

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut