Followers

23/07/12

Sesso per giapponesi: leggere attentamente le avvertenze


Parigi è una città fantastica, una matrioska dove i quartieri si incastrano l’uno con l’altro: c’è il quartiere latino, Notre Dame, Montmartre, Place de la Concorde, Versailles, la Bastiglia (il quartiere gay della città e questo è molto interessante), il quartiere della Tour Eiffel, sono così tanti che ci vorrebbe un foglio troppo lungo per elencarli tutti!
Ma un quartiere in particolare è meta di molti turisti, curiosi e non, perché non si può dire di aver visto Parigi se non si fa almeno un salto a Pigalle.
Non molto lontano da Montmartre, Pigalle è un quartiere sopra le righe: c’è il Moulin Rouge tanto per cominciare, il Museo dell’Erotismo, i locali più stravaganti, tanti locali stravaganti dove graziose ragazze cercano di attirarti dentro anche in pieno giorno, poco importa se giri con la tua compagna, il tuo compagno o se sei sposato.
E poi ci sono i negozi per soddisfare le più svariate fantasie, negozi che offrono lingerie da mangiare, giocattoli di ogni tipo, abiti sadomaso, pupazzi con strane sorprese di forma allungata all’interno e con offerte per clienti di tutti i tipi.
L’esempio che si può trovare più facilmente è questo:
-sesso per uomini/donne
-sesso per scambisti
-sesso gay/lesbo
-sesso sadomaso
-sesso per coppie sposate
e infine...
-sesso per giapponesi
Cosa?! Ma che significa sesso per giapponesi?
Ho provato a informarmi in rete, trovando diverse possibili spiegazioni:

-sesso per giapponesi (d’ora in poi scriverò spg) = ryokan, ovvero case d’appuntamento tipiche dei quartieri benestanti (vedi ad esempio la città di Kyoto) dove si trovano le geishe. Attenzione, non vanno confuse con le prostitute, possono rifiutarsi di fare sesso.
C’entra qualcosa con Pigalle? No, a Pigalle non vedrete mai una ryokan.

-deli girl, ovvero prostitute a domicilio. Ma secondo voi, se a Pigalle si va proprio per fare sesso, ha senso mandare ragazze dai 18 anni in su a casa di un cliente? Vorrei dire di no, ma può capitare se il cliente vuole mantenere l’anonimato quindi questo potrebbe essere una spiegazione per il cartello spg

-sesso alla maniera medievale (niente baci, carezze, effusioni…) quindi solo lavorando di fantasia. Potrebbe essere? Probabilmente sì, altrimenti non potremo spiegarci tutto questo fiorire di manga ed hentai discutibili (soprattutto gay/lesbo e poi in Giappone l’omosessualità è proibita, quindi si cade in un bel controsenso)

-sesso in un love hotel (il caro vecchio albergo a ore): ma se siamo a Pigalle l’esistenza di un love hotel è inutile come vendere ghiaccioli al Polo Sud. Idea scartata

Ma alla fine, gira gira e cerca cerca, finalmente ho trovato la risposta e devo dire che se questo è il spg, viva l’astinenza.
Il spg è un rapporto sessuale sadomaso, feticista che prevede anche la presenza di più clienti, l’utilizzo di strumenti di qualsiasi tipo (persino lenti d’ingrandimento e lampadine) e dove alla fine il ragazzo o la ragazza in questione deve donare un pelo pubico (che se ne farà il cliente di un pelo pubico? Li accumulerà sicuramente per fare un trapianto di capelli: ognuno fa quel che può e come può). Ma il peggio, se peggio c’è, è che non si usa il preservativo perché i giapponesi misurano  la loro virilità attraverso l’eiaculazione che dev’essere visibile, quindi non contenuta in un preservativo.
Poi che si ammalano o non si ammalano è un problema secondario, l’importante è dimostrare di essere virili.
Che i giapponesi hanno seri problemi col sesso è evidente. Un consiglio: se andate a Parigi, andate sì a visitare Pigalle, ma se vi propongono sesso per giapponesi rispondete: no grazie, siamo italiani, lo facciamo meglio. Italians do it better.   


5 commenti:

  1. Sono stata anch'io a Paris e ora che finalmente qualcuno mi ha chiarito cos'è sto sesso per giapponesi non so se rimanere sconcertata o farmi una bella risata. E poi dicono che in occidente siamo ammalati di "noia da letto" e lo facciamo in modo tradizionale.
    Ma venite a provare il vero sesso doc italiano, cari giapponesi, vedrete che non vorrete cambiare più prodotto!

    RispondiElimina
  2. Il ridicolo non si supera mai!!!!!

    RispondiElimina
  3. ma che ci si poteva aspettare da un popolo che si è fritto il cervello con due atomiche? Preferisco il caro vecchio bellissimo sesso italiano tradizionale!

    RispondiElimina
  4. Ciao, sono capitata casualmente sul tuo forum girando per la rete.
    Mi è piaciuto il tuo articolo, ma c'è un errore.
    In Giappone il sesso omosessuale non è illegale o proibito, anzi.
    E' stato illegale in un breve periodo ( fine ottocento ) quando sbarcarono in Giappone le così dette " Navi Nere ". Navi americane che, stravolgendo il commercio giapponese, apportarono delle novità occidentali nel Giappone. Guarda caso resero illegale l'omosessualità.
    Carola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carola, benvenuta nel mio blog:) ti ringrazio per la precisazione. Se vorrai continuare a seguirmi mi farà solo piacere.

      Elimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut