Followers

25/07/12

Invincibile: un prefetto troppo perfetto


A quanto pare la mania di essere God si è estesa a macchia d’olio in giro per il web, si vede che deve girare un’epidemia di narcisismo acuto.
Che succede a incontrare un altro God in Google plus?
Ora ve lo racconto.
Qualche tempo fa intervenni in un post della pagina di Grillo dove si parlava di estendere il diritto di adozione alle coppie omosessuali, cosa che mi sembra peraltro più che giusta.
Come può succedere ci fu qualche botta e risposta con qualcuno che intriso di chiesa e morale era assolutamente contrario alla faccenda, ma niente di eclatante; fino a quando arrivò il signor Invincibile, lo chiamerò così, prefetto troppo perfetto.
E’ un peccato che Invincibile si sia premurato di cancellare tutto quello che ha scritto, altrimenti vi avrei riportato volentieri l’intera conversazione, ma cercherò di stendere per sommi capi quello che ricordo.

-lui era contrario alle adozioni gay, e fin qui niente di male perché ognuno è libero di pensarla come vuole. Sono i motivi che non mi convincono: secondo lui i gay non possono adottare perché rovinano la psiche del bambini portandolo a strane sindromi maniacali rovinando la sua futura sessualità.
Però lui è contrario anche alle adozioni etero in quanto una sua amica (di cui non ha mai specificato l’età) adottata da genitori etero ha turbe psichiche e tendenze suicide, vorrebbe incontrare i genitori però la legge non glielo permette.
In ultimo sostiene di non aver mai detto di essere contrario all’adozione etero, a patto che non si tratti di single o divorziati, però dice che se la coppia in questione non ha tanti soldi è meglio che non adotti.

-parlando di bambini, è andato avanti dicendo che i gay non possono adottare ma le lesbiche sì perché il bambino nei primi mesi di vita ha bisogno della madre e non del padre. Alla mia osservazione “scusi, allora perché i vedovi possono tenere i bambini” ha risposto che è sangue del loro sangue e allora non ci sono problemi. Al che gli ho fatto notare che tanti genitori fanno del male ai loro figli, genitori etero.
Risposta? Si sta ancora cercando.

-dice che l’omosessualità non esiste perché non c’è un gene dell’omosessualità. Gli faccio osservare che neanche per gli eterosessuali c’è un gene e che la genetica con l’orientamento sessuale non ha niente a che vedere (perché come tutti sappiamo i geni servono a codificare genotipi e fenotipi, non carattere, sessualità, istinti, preferenze… Quelli sono collegati alla parte primitiva del nostro cervello e comunque non si cambiano. Esempio: stupido sei, stupido resti).
Mi dice che devo studiare e sono ignorante. Gli riporto il discorso di Mendel e replica che interpreto Mendel a modo mio. Sarà, io in biologia ho 9, lui non ci è dato modo di saperlo.

-parliamo ancora di gay. Invincibile sostiene di non avere pregiudizi, però per lui noi omosessuali siamo “una categoria che non dovrebbe ottenere diritti”, “sculettomani esibizionisti”, “incapaci di avere rapporti stabili”, “persone che hanno bisogno di essere curate”, “malati”, “persone che traviano i bambini”, “esseri dell’altra sponda” (quale sponda ancora non l’ho capito) e “meritiamo di essere picchiati in quanto omosessuali e come tali maleducati”. Non penso che qui ci sia bisogno di commentare, l’intelligenza alternativa di Invincibile è evidente.

-l’italiano: partiamo dal concetto che, come gli ha detto la mia amica Melinda (che a un certo punto della conversazione è intervenuta) “è impossibile decifrare quello che dici” e come ho aggiunto io “una spigolata con lo Zingarelli è quasi impossibile non dartela” vi cito alcune frasi che mi ricordo: grazie a tu, che ci dà dà fare, mago di hoz, ti decido sulla sentenza… sono un prefetto… ragazzo di sedici anni.
Ma Invincibile ha 16 anni ed è prefetto? Come cazzo è che io sono ancora al liceo?!
Quando gli faccio notare che sarebbe meglio se seguisse un corso di grammatica italiana mi da dell’ignorante dicendo di studiare di più e di imparare l’italiano perché non lo parlo bene. Ovviamente gli replico che essendo sordomuto io parlo il LIS, mentre lui parla la lingua degli imbecilli. Non cambia idea, secondo lui il LIS non è una lingua.

-di nuovo sui gay: a un certo punto gli scrivo che se questo termine è usato in maniera oltraggiosa, la persona può essere passabile di denuncia come dice la Cassazione. Risponde che non è così perché l’offesa vale solo se fatta contro una persona etero e non contro uno “sculettomane esibizionista”

-poi a un certo punto Melinda si incazza, discute un po’ con questo Invincibile e a un certo punto gli dice che se non la smette di insultarla lo denuncia per diffamazione.
Invincibile se ne esce fuori dicendo di essere un prefetto e si affretta a velocità luce a cancellare ogni post da lui scritto pregando tutti di cancellare i loro interventi (perché ovviamente la conversazione comprendeva altre persone, ma se uno le legge ora non ci capisce più niente).

Cosa deduco? Che questo prefetto troppo perfetto puzza un po’ di imperfetto e che come sempre omofobo e imbecille sono due parole che vanno a braccetto.
Vorrei tanto potervi linkare la foto di questo coglione, ma il suo profilo puzza di fake perché è vuoto, senza tag, foto e riferimenti alla sua persona.
No, un riferimento c’è, ha studiato all’università di Catania.
Peccato che se fai il suo nome su Google ti viene fuori un architetto con la faccia da coglione che spaccia per suo nipote e io son convinto che invece è proprio il nostro Invincibile, membro di una parte del genere umano che non si rassegna mai alle sue bassezze.


7 commenti:

  1. il prefetto, se così è davvero, aveva le palle sul ceppo. D'altra parte i suoi insulti sono stati riportati e letti da tutti, quindi che ora abbia cancellato è del tutto inutile. Io non sopporto le persone come Invincibile: boriosi, bigotti, privi di argomenti, insipidi, volgari (e omofobi). Queste persone rendono la vita infelice a tutti, sì che sono da abbattere come gli alberi marci.

    RispondiElimina
  2. Io non avrei sprecato nemmeno un secondo con questo idiota e l'avrei lasciato sguazzare nella sua ignoranza...
    Purtroppo il nostro paese è pieno di questa gente che si definisce "acculturata" solo perché ha imparato a scrivere delle lettere che non siano la X....ma sempre analfabeti rimangono...

    RispondiElimina
  3. Se Darwin fosse vivo, catturerebbe l'invincibile per studiarlo, per poi concludere nella perfetta teoria che l'invincibile è l'anello mancante fra un culo e il cesso. Ragionamenti di questo tipo non ha un filo logico, ad un certo punto questo tizio sembrava arrampicarsi sugli specchi ma alla fine se l'ha fatto sotto ed è scappato. Specie vivente cosi, purtroppo non è l'unico, ancora una volta ci ritroviamo a combattere sulla parodia del gay deviato, sculettomani e malati. Concordo pienamente con la tua deduzione mago di "Hoz"

    RispondiElimina
  4. Sai, più che omofobo (affetto dunque dalla fobia degli omosessuali) mi è sembrato semplicemente un bulletto altezzoso che non sa cosa dice. Purtroppo la differenza è sottile e pure le conseguenze che può generare.

    Già mi sarei fermato alle prime affermazioni che ha fatto sulle adozioni gay (e non solo).
    Le turbe psichiche e le tendenze suicide le possono avere tutti, anche chi non è stato adottato (io -purtroppo- ne sono l'esempio lampante). Dipende sempre in che tipo di situazione si ritrova una persona, non necessariamente da che tipo di genitori ha.

    L'omosessualità non esiste? Bella questa!
    Lo posso invitare a cena che gli presento il mio ragazzo? :D

    Per quanto riguarda le frasi che ha poi sputato senza prima averci riflettuto su, non posso che pensarla come per le adozioni.
    - Sculettomani esibizionisti; come se la capacità di sculettare fosse propria dei gay. Io sono a conoscenza di questa proprietà in tutti i soggetti che possiedono un CULO. Poi non so lui.
    Esibizionisti? Secondo questa logica dovrebbero esserlo anche gli etero che pomiciano in pubblico, Moira Orfei con quei capelli e Lady Gaga con il vestito di carne. Mh.

    - Incapaci di avere rapporti stabili; sono col mio compagno da due anni. E c'è chi vive insieme da molti più anni. Anzi, qualcuno gli facesse vedere quest'immagine: http://img201.imageshack.us/img201/7545/57878635121249828615815.jpg

    - Esseri dell’altra sponda; dipende da che punto di vista lo vedi. Per me gli etero sono quelli "dell'altra sponda". E non ci vedo nulla di male :D

    Sulle altre affermazioni non mi esprimo.
    Non meritano neanche attenzione.

    La cosa che mi spaventa è che di gente così ce n'è davvero tanta.
    Anzi, quello che mi spaventa è che chi la pensa così non si ferma -purtroppo- solo a dei commenti, ma usa le mani, le mazze, i coltelli...
    Ecco ciò che mi spaventa.

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti per i commenti :)

    RispondiElimina
  6. a parte trovarmi pienamente d'accordo con tutto quello che gli altri hanno detto sopra (anzi, sottoscrivo in pieno) mi viene da chiedermi se poi questo Invincibile esista davvero o sia solo un bullo iscritto a google plus con il nome di un altro solo per scrivere quello che lui ritiene il suo pensiero.
    Non è la prima volta che sento additare i gay come sculettatori... Beh, farò presente a Invincibile che tutti sculettiamo, è il movimento delle anche che ci fa muovere il sedere. E se il posteriore è anche bello, perchè non farlo notare?
    Poi vediamo... Gli omosessuali traviano i bambini? Devo dirlo alla mia compagna, visto che sua sorella ci lascia i suoi adorabili bambini di 3 e 7 anni per un paio di settimane, chissà cosa potrebbe accadergli fra gite in montagna, parchi divertimenti e piscina.
    Sono sempre più stupita dall'intolleranza e l'ignoranza di determinati soggetti: se solo non si limitassero alla scorza delle cose ma andassero a fondo, forse riuscirebbero a superare i loro inutili e ingiustificati pregiudizi.

    RispondiElimina
  7. Invincibile... è un alieno proveniente dalla galassia di Orione che fa rima con cog...e?
    Però devo ringraziarlo, era da tempo che non provavo un tale disgusto nei confronti di esseri così incivili, stupidi, razzisti e bulli che si definiscono anche persone.

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut