Followers

17/06/12

Ma che cazzo stai a dire?!

Il Ministro dell'Istruzione Profumo continua il suo dialogo con gli studenti anche attraverso la rete. Così il classico messaggio di augurio ai maturandi viene diffuso mediante internet, servendosi anche di uno dei siti di riferimento per la comunità studentesca come Skuola.net.
«Cari ragazzi, 40 anni fa in questi giorni anche io ero nelle vostre condizioni, ricordo che erano giornate particolari, anche di una certa tensione. Ma vi assicuro che dopo il primo giorno tutto si rallenta, tutto diventa normale».
Così' ricorda il Ministro i giorni della sua Maturita', datata 1972. Infine conclude, incoraggiando gli studenti: «Sono certo del vostro risultato finale, non abbiate paura, andate sereni e sentiamoci dopo l'esame».

Non sapevo che anche i dinosauri sapessero usare il computer, tanto meno quelli che hanno contribuito a riformare la scuola (che già fa schifo) in modo ancora più negativo.
I maturandi non hanno bisogno di auguri, ma come tutti noi studenti di un sistema di istruzione che funzioni, con professori giovani e pieni di idee, che sia davvero meritocratico (non che si mandano avanti i soliti raccomandati!), che sia ben distribuito nel corso dell’anno, dove non si studiano sempre le solite materie nei cicli scolastici ma dove si imparano cose nuove e dove si viene davvero preparati per il mondo del lavoro.
Che poi anche qui mi viene da ridere: quale mondo del lavoro, se Monti va in giro a dire “il posto fisso? Che noia!” ?
Ma tornando a Profumo, mia mamma mi ha spiegato che il ministro dovrebbe starsene zitto e non sbandierare tanto la sua maturità perché lui fa parte di quelli della generazione del 6 politico (proprio come molti professori che insegnano adesso e altri “professionisti” del mondo del lavoro): tutta gente che negli anni 70 all’epoca delle barricate bruciavano libri gridando slogan politici e prendevano sempre 6, sia che studiassero o che non studiassero.
Adesso si capiscono molte cose...


1 commento:

  1. Prufumo, Gelmini, Moratti... Mah, di chiunque si parli sta scuola fa sempre più schifo...

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut