Followers

29/05/12

Labirinto


Un arco nascosto fra la consapevolezza
e la speranza… ecco i miei giorni.

Si erano persi nei labirinti
della mia mente
cancellando ogni ricordo.

Io sognavo, io sogno,
e sognerò ancora e ancora.

Al chiarore della luna
vivo i sogni più belli.

Voglio accendere la notte,
con gli occhi rivolti verso te.

E sorrido,
sicuro che il respiro del mio cuore
raggiungerà la sommità dell'universo
e non avrò più paura della vita.
(Xavier)


2 commenti:

Antares ha detto...

questa poesia è toccante, i suoi versi sono pieni di climax e pathos, stavolta ti sei superato: bravo!

Nando ha detto...

Ad ogni lettera scritta in questa poesia, un palpito nel cuore!!!!!!!! BELLISSIMA!!!!!!!!!1