Followers

25/05/12

Curare i gay: oltre l'ideologia riparativa dell'omosessualità



Questo volume propone una visione nuova dell'affettività omosessuale, indagandone i caratteri unici e distintivi, le prospettive e le difficoltà che i gay e le lesbiche incontrano. Il testo italiano affronta il problema delle terapie riparative da un punto di vista rigorosamente scientifico: a partire dai risultati della revisione sistematica elaborata dalla American Psychological Association, che dichiara l'inconsistenza e la debolezza metodologica delle ricerche che pretendono di dimostrare il cambiamento dell'orientamento omosessuale, gli autori analizzano in profondità tutti gli aspetti delle terapie riparative, dimostrandone l'inefficacia e la rischiosità. Il libro offre un modello di accoglienza delle persone omosessuali - comprese quelle credenti - valido per ogni approccio e per ogni rapporto di cura, basato sulle evidenze scientifiche e sul rispetto etico integrale dei diritti di gay e lesbiche.
( libreria universitaria)

Devo essere sincero, non volevo postare la recensione di questo libro perchè anche se trattate da un punto di vista scientifico le "terapie riparative" avvalorano coloro che sostengono che l'omosessualità sia una malattia.
L'omosessualità è un orientamento sessuale ben definito, non una casualità, non una moda, non una scelta e non una malattia da curare. Gli omosessuali godono di una perfetta integrità mentale e non hanno bisogno di "terapie riparative" per guarire da una "malattia" che non esiste.

Aggiungo due link che vi condurranno ai confini della realtà: leggete e poi ditemi cosa ne pensate. 


3 commenti:

  1. penso che secondo me finchè alcune persone si ostineranno a considerare la diversità come un difetto e non come una caratteristica comune a tutte le persone, i soggetti "diversi" verranno trattati in modo barbaro, brutale e ai confini del mondo. Essere omosessuali è uno stato naturale, un dato di fatto e non una malattia.
    Chi non ci accetta taccia e stia al suo posto.

    RispondiElimina
  2. Sempre lo zampino della chiesa........Creano Odio dove non c'è!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut