Followers

18/04/12

Vita


Ho raccolto le lacrime
Di un Cristo piangente,
Ho cullato un bambino morente
Ho ucciso nel nome dell’amore,
Ho bevuto il tuo sangue
Guardandoti negli occhi.

Ho giocato col tuo cuore
Restando in silenzio quando
Invocavi il mio nome,
Beffardo ridevo della tua agonia
Gettandoti sabbia negli occhi,
Mi nascondevo per fuggire lontano
Ritornavo per inebriarmi di odio.

Ho aperto i cancelli infernali
Mi sono bruciato nella dannazione,
Di rabbia ho nutrito la mia anima
Ho dato tormento alla tua carne,
Divenendo estasi e amore.

Sono stato fiera crudele,
E vittima sacrificale
Fino a prendere il tuo nome.

Ora chiamami
Vita!
(Xavier)


2 commenti:

Antares ha detto...

bella, è una poesia che tocca le corde dell'anima. Bravo!

Nando ha detto...

questa è.............WOW.................ma un "WOW" da Wow!!!!