Followers

29/03/12

Tutti a Piacenza contro la mafia


Continua l’impegno del SIAP , con la collaborazione della UIL e la partecipazione di altre associazioni, nel rafforzare l’importanza del ricordo di chi ha sacrificato la propria vita per la libertà e la democrazia del nostro Paese. Dopo il ricordo dello scorso anno del Giudice Antonino Scopelliti e del Commissario Beppe Montana, ai quali abbiamo dedicato la nostra sede sindacale e il comune di Piacenza ha intitolato 2 giardini pubblici; in data 14 aprile alle ore 11, presso la Scuola Allevi Agenti di Piacenza, in occasione del ventesimo anno delle stragi di Capaci e Via D’Amelio ricorderemo Emanuela LOI - componente della scorta di Paolo Borsellino insieme ad Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina , Claudio Traina - e Antonio Montinato – Componente della scorta di Giovanni Falcone insieme a Vito Schifani e Rocco Dicillo , dove perse la vita anche Francesca Morvillo moglie del Giudice. All’iniziativa parteciperanno Il Presidente del Tribunale di Palermo Leonardo Guarnotta ex componente del pool antimafia insieme a Falcone e Borsellino, la sorella di Emanuela LOI – Claudia - , la sorella di Antonio MONTINARO – Matilde - , il Questore di Piacenza Dr. Calogero Germanà , IMD Autore di Catturandi ,100 % sbirro e del suo ultimo libro Dragoni e Lupare, Pino Maniaci direttore Telejato e Giuseppe Tiani Segretario Generale SIAP . Modera l’iniziativa Roberta Mani caporedattore centrale di News Mediaset e autrice del libro Avamposto . Interverrà Anche il Prefetto di Piacenza Dr. Antonino Puglisi. L’iniziativa è aperta al pubblico.
(Il Segretario Generale provinciale SIAP Sandro Chiaravalloti)

E’ ora che i cittadini italiani diventino parte attiva alla lotta contro la mafia. Ho trovato questo articolo in rete e mi è sembrato un esempio di come si possa far sentire il proprio sostegno attraverso iniziative che hanno sia lo scopo di ricordare che quello di “educare” i cittadini.
Per chi crede ancora nella giustizia, per chi crede che sia possibile sconfiggere la mafia, per chi non vuole fingere che non accada niente, per chi crede che i morti di mafia non sono solo morti e basta vada a Piacenza e si unisca a quei cittadini, forze dell’ordine e giornalisti che parteciperanno all’iniziativa e gridi forte NO ALLA MAFIA.
Gli eroi non si trovano nei fumetti, nei cinema o nei videogiochi, gli eroi sono tutti quelli che combattono e a volte muoiono per le loro idee e per la giustizia.




2 commenti:

Fioredicollina ha detto...

mi fa piacere che la mia città natale abbia organizzato cio'.....abbasso la mafia!!!

Lupo Kattivo ha detto...

l'impegno civile dovrebbe essere un dovere di tutti i cittadini. Purtroppo viviamo in una società che non vede, non sente e non parla e il primo esempio viene dai politici.