Followers

01/03/12

Parigi

Parigi è una città che conosco bene, ci vado ogni anno perchè lì abitano i miei nonni materni. Cosa amo di Parigi?
Per prima cosa la magnifica Notre Dame: mai vista cattedrale più bella, più affascinante e misteriosa al mondo. Così intrigante che anche Hugo ha deciso di dedicarle la sua opera più bella, rendendola teatro di un amore tragico.
Notre Dame va vista col cielo cupo e carico di pioggia per apprezzarne al meglio il profilo gotico, le guglie, i gargoyles e lo splendore dell'interno illuminato dalla luce che filtra attraverso le vetrate soffiate a mano da mirabili artisti di Murano.
Poi è bello camminare lungo la Senna e perdersi tra le viuzze seminascoste della città dove si trovano piccoli negozi colmi di tesori.
Terzo: alzare lo sguardo al cielo e osservare i tetti così caratteristici, coi camini dove ti aspetti di veder spuntare la sagoma di un gatto che cammina al chiaro di luna.
E' bello andare a mangiare nei bistrot che conservano ancora la loro aria bohemien, per ricordare che fra l'Ottocento e i primi del Novecento Parigi è stata la culla di molti artisti famosi in tutto il mondo: molti di loro si pagavano il pranzo con i loro quadri e chi li ha accettati ha creato involontariamente la sua fortuna.
Poi c'è la Parigi della Rivoluzione, quando si cammina in Place de la Concorde è difficile pensare che tre secoli fa le strade grondavano sangue perchè il popolo era stanco e si era lasciato abbindolare dai discorsi di un avvocato bramoso di potere: Robespierre, che devo dire si è venduto molto bene. Prima ha aizzato i parigini contro i sovrani e poi ha dato vita agli anni del terrore: per fortuna i parigini si sono svegliati in tempo e hanno ripagato Robespierre con la sua stessa medicina, la ghigliottina.
Ed ecco che arriva la Parigi della metropolitana, dei clochard, degli artisti di strada: ogni fermata ha una storia diversa e ogni volta incontri gente diversa, è un mondo dentro un altro mondo.
Ma Parigi è bella anche di notte, quando le luci della Torre illuminano la cupola d'oro de Les Invalides, la tomba di Napoleone, quando gli antichi lampioni accesi creano un'atmosfera romantica per gli innamorati e quando sulla Senna le stelle e la luna si specchiano.
Parigi non ha vie di mezzo: si ama o si odia.





ps: Non sono bravo a far foto. Non si accettano reclami!


2 commenti:

  1. Bellissima Parigi!!

    P.S: bello il cielo sopra Notre Dame!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono contento che ti sia piaciuta la foto.

      Elimina

Un commento fa sempre piacere.
A comment is always nice.
Un commentaire est toujours agréable.
Un comentario es siempre agradable.
Ein Kommentar tut immer gut