Followers

10/02/12

False speranze


"'Il Papa morirà". E' questo il contenuto shock di un appunto riservato pubblicato sul Fatto Quotidiano nel numero in edicola oggi 10 febbraio.
Il testo annuncia in tedesco un complotto nei confronti di Benedetto XVI. Il documento, datato 31 dicembre 2011 e attribuito al cardinal Castrillon riporta quanto gli avrebbe riferito l'arcivescovo di Palermo Paolo Romeo. L'annotazione, afferma la direzione del Fatto, ha come base colloqui riservati avvenuti a margine della visita cinese del Pontefice avvenuta nel novembre scorso.
Secondo il Fatto Quotidiano, il racconto del cardinal Romeo avrebbe indotto il colombiano Castrillon a scrivere nel dicembre dello scorso anno l’appunto riservato in lingua tedesca e a inviarlo al Papa. Benedetto XVI lo avrebbe ricevuto alcuni giorni dopo.
"Si tratta, evidentemente, di farneticazioni che non vanno prese in alcun modo sul serio" il duro commento del direttore della Sala Stampa Vaticana, Padre Federico Lombardi.
(skytg24)

Il Papa morirà, quando?
Per favore non fornite false speranze, che poi finiamo per crederci.
Trovatemi una persona che ha il coraggio di mettersi contro questo Papa: avete visto che faccia ha?
Popolerebbe gli incubi di qualsiasi persona.
Non abbiamo tanta fortuna e siccome sono convinto che questo Papa abbia fatto una strana alleanza col padrone di casa del piano di sotto (perché neanche lui lo vuole) ce lo dovremo tenere e sorbire per molto tempo.
Da qui mi scatta una domanda: ma la Chiesa pagherà finalmente l’Imu e le tasse che deve allo stato italiano? Il Vaticano è uno stato ospitato in un altro stato, che gode di privilegi infiniti, che si permette di sindacare sulla nostra politica e l’educazione dei ragazzi, che lancia strali contro tutti, che pretende l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole benché Mussolini sia morto da quel dì.
Qui mi sovviene un’altra domanda: ma l’Italia è uno stato laico o no?
Se è uno stato laico, perché i nostri politici continuano a calarsi i pantaloni davanti al Papa?
Ho capito che le voci di corridoio dicono che fra lui e Padre Georg ci sia una liason, ma che si limiti a loro due, il trenino non è più di moda.


Il passato vivace di Ratzinger



Le omelie di Ratzinger

Il vero volto di Ratzinger





1 commento:

Jene ha detto...

Non so se ridere o temere per il nostro futuro: un giorno troveremo Ratzinger a osservarci come il Grande Fratello oppure riusciremo a scacciarlo dall'Italia a calci nel sedere?